Grano duro, non solo al Sud con Syngenta

Durante la tappa di Poggio Renatico (Fe) del CerealPlus Tour, i tecnici del Gruppo hanno illustrato l'offerta di frumenti duri, tra cui anche varietà pensate per gli areali del Nord Italia

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Syngenta Italia.

cerealplus-syngenta-2017-cinquemani.png

Syngenta ha in catalogo varietà di grano duro adatte anche agli areali del Nord Italia
Fonte foto: © Agronotizie

Il frumento duro è una delle colture più importanti per il made in Italy agroalimentare, pilastro su cui si fonda la produzione della pasta. Per questo Syngenta ha puntato moltissimo nella selezione di varietà di grano duro che rispondano alle esigenze dell'industria molitoria e che assicurino all'agricoltore produzioni elevate e di qualità.

L'impegno nel promuovere le peculiarità della filiera agroalimentare italiana della pasta fa parte del Good growth plan, gli impegni concreti di Syngenta per il futuro dell'agricoltura. Impegni che si concretizzano anche nel promuovere una agricoltura intensiva sostenibile e nel salvaguardare la qualità delle produzioni.

Sono 17 le varietà a disposizione dei cerealicoltori italiani, frutto dell'unione del patrimonio genetico di Syngenta e Psb - Produttori sementi Bologna. Alcune di queste sono state illustrate durante la tappa di Poggio Renatico (Fe) del CerealPlus Tour - Community edition, il ciclo di incontri che si inserisce in Syngenta in campo, il programma con il quale il Gruppo svizzero vuole far toccare con mano i risultati dei propri investimenti in ricerca e sviluppo.

"L'obiettivo della ricerca Syngenta-Psb è quello di fornire varietà che garantiscano una tolleranza alle principali malattie e agli stress ambientali. Ma anche una ottima risposta agli input nutrizionali, un maggiore contenuto proteico e una maggiore resa ad ettaro", spiega ad AgroNotizie Michela Selicato, field crop expert cereals & rice di Syngenta.

Se tradizionalmente il frumento duro è coltivato negli areali del Sud Italia, grazie alla ricerca Syngenta ora è possibile farlo anche al Nord. Odisseo, SY Cysco e Obelix sono infatti tre varietà pensate per la Pianura padana. Il primo è un frumento con un potenziale produttivo molto elevato e stabile. La granella offre caratteristiche tecnologiche alte e un peso ettolitrico ottimo. Varietà a ciclo medio, è mediamente tollerante alla fusariosi, tollerante alla septoria e all'oidio. Odisseo ha un indice di accestimento elevato e una taglia medio-alta con una elevata resistenza all'allettamento.

SY Cysco è il secondo frumento duro pensato per gli areali del Nord Italia. Un frumento che fornisce all'industria agroalimentare un prodotto di qualità. Dotato di una elevata tolleranza alla fusariosi e di una buona resistenza alle altre malattie fungine, SY Cysco si caratterizza per una ottima fertilità della spiga e per un ciclo medio.

Obelix è la varietà di grano duro pensata per il Nord Italia che ha fatto della tolleranza alla fusariosi il suo punto di forza. Da Obelix si ottiene una semola dalla elevata qualità pastificatoria che soddisfa le richieste dell'industria. Dotato di buona produttività, Obelix si caratterizza per un peso ettolitrico elevato.

Ai cerealicoltori presenti nella tenuta La Pioppa, di proprietà Psb, sono state presentate due novità, Secolo ed Egeo. Il primo è un grano duro che garantisce una produzione elevata e costante in tutti gli areali del Centro-Sud Italia. Secolo è caratterizzato da una granella con buone caratteristiche qualitative, così come il peso ettolitrico. Mediamente sensibile alle principali patologie fungine, Secolo è tollerante all'allettamento e adatto ad alti input azotati.

Egeo è invece considerata la star del rendimento. E' infatti una varietà caratterizzata da un potenziale produttivo particolarmente elevato e stabile. Il seme presenta un peso ettolitrico alto e caratteristiche tecnologiche utili a produrre una semola dalla ottima qualità pastificatoria, con discreto contenuto proteico, buona qualità di glutine e indice di giallo nella media. Dotato di buona resistenza alle principali patologie fungine, è mediamente sensibile all'allettamento.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: cerealicoltura made in italy cereal plus Syngenta in campo 2017