Colture

mais

Mais
Zea mays L.

Il mais o granoturco o frumentone (Zea Mais), è un genere di pianta erbacea appartenete alla famiglia delle graminacee o poacee. E’ uno dei più importanti cereali. Con il termine pannocchia si indica comunemente, ma impropriamente, anche l'infiorescenza femminile di mais che in realtà è una spiga, in quanto le singole cariossidi (spighette) sono sessili. L'infiorescenza maschile del mais invece, il cosiddetto ‘pennacchio’, è propriamente una pannocchia, in quanto le spighette sono peduncolate. La granella del mais può essere usata per l’alimentazione umana anche se conservata impropriamente può ammuffire portando al manifestarsi di un particolare fungo (Aspergillus) che produce una micotossina (aflatossina) di straordinaria tossicità. Oltre alla granella, la coltura del mais produce grandi quantità di sostanza secca sotto forma di steli, foglie, cartocci e tutoli che restano sul terreno dopo aver raccolto la granella. La destinazione di questi residui può essere l'interramento o la raccolta con raccoglimballatrici per utilizzarli come foraggio (secco o insilato), lettiera o biocombustibile (biocarburante). Il sistema più rapido e più universalmente diffuso di raccolta del mais è quello con macchina combinata, che esegue contemporaneamente la raccolta e la sgranatura. Le mietitrebbiatrici da mais sono normali mietitrebbiatrici (o trincia semoventi) che per operare sul mais vengono munite di apposita testata spannocchiatrice. Può essere usato anche per usi terapeutici e per la produzione di materie plastiche biodegradabili (o bioplastiche).

Difesa fungicida, per mais e frumento il futuro passa dalla rucola

Il progetto di ricerca Susincer mira a sviluppare molecole ad azione fungicida partendo dagli scarti di lavorazione di patate e rucola. I ricercatori del Crea intendono ottenere composti di origine biologica in grado di proteggere frumento e mais, preservando produzioni e sanità della granella
grano-frumento-mano-by-ngyna-adobe-stock-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Prima dell'avvento della rivoluzione verde gli agricoltori avevano ben pochi strumenti a disposizione per proteggere le piante da insetti e microrganismi patogeni. Ci si affidava soprattutto al rame, nelle sue varie forme, alla calce e a composti di origine organica, come ad esempio i macerati ...

Mercati, news dall'estero

Notizie dal mondo nella settimana dal 30 settembre al 5 ottobre 2020
ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-mondo

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Spagna  Le previsioni per la raccolta agrumicola in Spagna danno un quadro di aumento netto della produzione totale che dovrebbe essere pari a 6.929.579 tonnellate con un aumento di 728mila tonnellate rispetto allo scorso anno. Per le arance si prevedono 3,447,658 tonnellate (+4%), 2,369,492 ...

L'unione fa la forza: Combi Mais sfiora le 20 tonnellate a ettaro

Presentati i risultati dell'annata 2020: il progetto si conferma multifunzionale per l'intera filiera. Guarda le videointerviste
mario-vigo-fabio-rolfi-assessore-agricoltura-comune-di-milano-e-matteo-lasagna-vicepresidente-nazionale-confagricoltura-combi-mais-set-2020-fonte-combi-mais

Barbara Righini di Barbara Righini

Al settimo anno di sperimentazione, il progetto Combi Mais ha ormai dimostrato che è possibile coltivare mais in maniera sostenibile per l'ambiente e per l'agricoltore e che per ottenere risultati soddisfacenti in termini di resa e qualità serve l'unione di forze che ...

29 set Fertilizzanti

Pollina al glifosate? Sì, se ce lo si mette

Agricoltura, ambiente & salute: uno studio finlandese, rilanciato in Italia da Il Salvagente, evidenzia effetti nocivi su alcune colture arrecati da pollina contenente glifosate, aggiunto artificialmente dai ricercatori stessi. Cosa avviene invece nella realtà
agricoltura-salute-ambiente

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Vista la fertile produzione scientifica circolante in materia di agrofarmaci, glifosate in primis, la presente rubrica potrebbe anche essere ribattezzata “Gli Ignobel dell’ecotossicologia”, viste le centinaia di lavori pubblicati su molteplici riviste, tra le quali ve ne ...

Video

2 ott 2020 316 visualizzazioni

Combi Mais sfiora le 20 tonnellate a ettaro

Presentati i risultati dell'annata 2020: il progetto si conferma multifunzionale per l'intera filiera Leggi l'articolo completo: https://bit.ly/3l726fl Servizio realizzato da: Barbara Righini In questo filmato: Mario Vigo dell'azienda agricola Folli e presidente Innovagri Al settimo anno di sperimentazione, il progetto #CombiMais ha ormai dimostrato che è possibile coltivare #mais in maniera sostenibile per l'ambiente e per l'agricoltore e che per ottenere risultati soddisfacenti in termini di resa e qualità serve l'unione di forze che spingano in maniera sinergica verso la stessa direzione. I risultati dell'annata 2020 sono stati presentati mercoledì 30 settembre scorso nella sede della società agricola Folli, a Mediglia (Milano) e sono risultati che rendono fieri i partecipanti al progetto. Traducendo i dati di campo in profitto per l'azienda agricola, quello che risulta, conti alla mano, è che con l'applicazione di Combi Mais la #redditività raddoppia. Guarda gli altri video della playlist 2020 Notizie agricoltura - 2° semestre: https://bit.ly/33mGbL3 Tutti i video di AgroNotizie sono su: www.agronotizie.it/video-agricoltura/ Puoi seguirci anche su • www.facebook.com/AgroNotizietwitter.com/AgroNotiziewww.instagram.com/agronotizie Su AgroNotizie trovi approfondimenti dedicati alle tecnologie per l'agroalimentare, dalla precision farming fino alle innovazioni introdotte dal mondo della ricerca. Online, le interviste, i fatti, gli appuntamenti, novità dalle aziende. -------------------------------------------------------- AgroNotizie è un sito del network di Image Line: www.imagelinenetwork.com -- Soundtrack: Corporate Motivational Inspiring Upbeat & Uplifting by StockSounds via EnvatoMarket-AudioJungle

Fotogallery

11 lug 2018

Mais Ogm Fidenato 2018

Campo sperimentale di mais Ogm a Colloredo di Monte Albano, in provincia di Udine


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner