Colture

mais

Mais
Zea mays L.

Il mais o granoturco o frumentone (Zea Mais), è un genere di pianta erbacea appartenete alla famiglia delle graminacee o poacee. E’ uno dei più importanti cereali. Con il termine pannocchia si indica comunemente, ma impropriamente, anche l'infiorescenza femminile di mais che in realtà è una spiga, in quanto le singole cariossidi (spighette) sono sessili. L'infiorescenza maschile del mais invece, il cosiddetto ‘pennacchio’, è propriamente una pannocchia, in quanto le spighette sono peduncolate. La granella del mais può essere usata per l’alimentazione umana anche se conservata impropriamente può ammuffire portando al manifestarsi di un particolare fungo (Aspergillus) che produce una micotossina (aflatossina) di straordinaria tossicità. Oltre alla granella, la coltura del mais produce grandi quantità di sostanza secca sotto forma di steli, foglie, cartocci e tutoli che restano sul terreno dopo aver raccolto la granella. La destinazione di questi residui può essere l'interramento o la raccolta con raccoglimballatrici per utilizzarli come foraggio (secco o insilato), lettiera o biocombustibile (biocarburante). Il sistema più rapido e più universalmente diffuso di raccolta del mais è quello con macchina combinata, che esegue contemporaneamente la raccolta e la sgranatura. Le mietitrebbiatrici da mais sono normali mietitrebbiatrici (o trincia semoventi) che per operare sul mais vengono munite di apposita testata spannocchiatrice. Può essere usato anche per usi terapeutici e per la produzione di materie plastiche biodegradabili (o bioplastiche).

Mais, l'irrigazione a goccia conviene. L'esperienza di Cab Massari

Sono sette anni che alla Cooperativa agricola braccianti Massari, nel ravennate, il mais viene irrigato a goccia. Ecco perché conviene, anche economicamente
irrigazione-goccia-mais-cab-massari-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Tradizionalmente il mais in Italia viene irrigato a scorrimento, col cannone oppure con il rotolone, mentre ranger e pivot sono più rari. Ma la Cooperativa agricola braccianti Massari, 2.500 ettari tra Ravenna e Ferrara, ha optato per un altro metodo: l'irrigazione a goccia. Una ...

Micotossine del mais, un'app per tenerle sotto controllo

MicotAP è un Sistema di supporto alle decisioni che aiuta il maiscoltore nella gestione del campo, con l'obiettivo di tenere bassi i livelli di micotossine nella granella
campo-mais-ricerca-giovani-by-budimir-jevtic-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Le micotossine rappresentano un problema di crescente rilevanza nel panorama maidicolo italiano. Le nuove condizioni ambientali in cui gli agricoltori si trovano ad operare incentivano infatti lo sviluppo di questi pericolosi metaboliti di origine fungina, estremamente tossici per l'uomo ma ...

Agrofarmaci: altri dati confermano il calo

Agricoltura, ambiente & salute: dati americani e francesi confermano i trend al ribasso nell'uso degli agrofarmaci già visti in Italia, soprattutto nelle colture più strategiche ove nuove tecnologie hanno rimpiazzato parte della chimica
agricoltura-salute-ambiente

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Prosegue la pubblicazione di articoli finalizzati a far comprendere gli scenari reali attraverso i quali si è mossa la fitoiatria negli ultimi decenni, per lo meno nei Paesi dall'agricoltura più moderna e produttiva. Dopo aver quindi pubblicato informazioni relative alla ...

Mais e piralide: annata anomala in Lombardia

Secondo i monitoraggi di Ersaf la seconda generazione di piralide sarebbe ancora in fase di volo, mostrando un andamento altalenante nel tempo
piralide-del-mais-fonte-entomart-via-wikipedia

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Luglio caldo punteggiato da temporali e una seconda generazione di piralide che continua a volare sul mais anche nella terza settimana del mese. Secondo il bollettino diramato da Ersaf, infatti, l'andamento dei voli del parassita si starebbe mostrando molto scalare e disomogeneo nel tempo e ...

Video

4 ago 2020 414 visualizzazioni

L'irrigazione a goccia conviene? L'esperienza di Cab Massari

Sono sette anni che alla Cooperativa agricola braccianti Massari, nel ravennate, il mais viene irrigato a goccia. Ecco perché conviene, anche economicamente Leggi l'articolo completo: https://bit.ly/2PkdaYS Servizio realizzato da: Tommaso Cinquemani In questo filmato: Antonio Pederzoli, tecnico di Cab Massari Tradizionalmente il #mais in Italia viene irrigato a scorrimento, col cannone oppure con il rotolone, mentre ranger e pivot sono più rari. Ma la Cooperativa agricola braccianti Massari, 2.500 ettari tra Ravenna e Ferrara, ha optato per un altro metodo: la #irrigazione a goccia. Una tecnologia che solitamente si sposa bene con l'orticoltura, la frutticoltura o il viticolo, colture ad alto valore aggiunto che giustificano la spesa per l'acquisto delle manichette e il lavoro di posa e rimozione delle ali gocciolanti. Ma perché alla #CabMassari hanno deciso di affidarsi all'irrigazione a goccia? Scoprilo guardando la videointervista al tecnico Guarda gli altri video della playlist 2020 Notizie agricoltura - 2° semestre: https://bit.ly/2D9Dvqc Tutti i video di AgroNotizie sono su: www.agronotizie.it/video-agricoltura/ Puoi seguirci anche su • www.facebook.com/AgroNotizietwitter.com/AgroNotiziewww.instagram.com/agronotizie Su AgroNotizie trovi approfondimenti dedicati alle tecnologie per l'agroalimentare, dalla precision farming fino alle innovazioni introdotte dal mondo della ricerca. Online, le interviste, i fatti, gli appuntamenti, novità dalle aziende. -------------------------------------------------------- AgroNotizie è un sito del network di Image Line: www.imagelinenetwork.com -- Soundtrack: Corporate Motivational Inspiring Upbeat & Uplifting by StockSounds via EnvatoMarket-AudioJungle

Fotogallery

11 lug 2018

Mais Ogm Fidenato 2018

Campo sperimentale di mais Ogm a Colloredo di Monte Albano, in provincia di Udine


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner