Colture

mais

Mais
Zea mays L.

Il mais o granoturco o frumentone (Zea Mais), è un genere di pianta erbacea appartenete alla famiglia delle graminacee o poacee. E’ uno dei più importanti cereali. Con il termine pannocchia si indica comunemente, ma impropriamente, anche l'infiorescenza femminile di mais che in realtà è una spiga, in quanto le singole cariossidi (spighette) sono sessili. L'infiorescenza maschile del mais invece, il cosiddetto ‘pennacchio’, è propriamente una pannocchia, in quanto le spighette sono peduncolate. La granella del mais può essere usata per l’alimentazione umana anche se conservata impropriamente può ammuffire portando al manifestarsi di un particolare fungo (Aspergillus) che produce una micotossina (aflatossina) di straordinaria tossicità. Oltre alla granella, la coltura del mais produce grandi quantità di sostanza secca sotto forma di steli, foglie, cartocci e tutoli che restano sul terreno dopo aver raccolto la granella. La destinazione di questi residui può essere l'interramento o la raccolta con raccoglimballatrici per utilizzarli come foraggio (secco o insilato), lettiera o biocombustibile (biocarburante). Il sistema più rapido e più universalmente diffuso di raccolta del mais è quello con macchina combinata, che esegue contemporaneamente la raccolta e la sgranatura. Le mietitrebbiatrici da mais sono normali mietitrebbiatrici (o trincia semoventi) che per operare sul mais vengono munite di apposita testata spannocchiatrice. Può essere usato anche per usi terapeutici e per la produzione di materie plastiche biodegradabili (o bioplastiche).

Mercati, news dall'estero

Notizie dal mondo nella settimana dall'8 al 15 aprile 2019
ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-mondo

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Brasile Il Brasile per la corrente stagione dovrebbe ottenere la seconda maggiore produzione della propria storia in cereali ed oleaginose, raggiungendo la cifra totale di 235,3 milioni di tonnellate (+3,4% sulla stagione precedente). Solo la soia pare in regressione e dalle previsioni ...

Miglioramento genetico, l'unione fa la forza

Per combattere le sfide dell'agroalimentare l'innovazione varietale è fondamentale. Ma cosa scegliere tra tecniche tradizionali e biotecnologie? Lo abbiamo chiesto a Bruno Mezzetti dell'Università Politecnica delle Marche ed a Teodoro Cardi del Crea-Centro di ricerca orticoltura e florovivaismo di Pontecagnano Faiano
dna-innovazione-genetica-elica-byktsimage-isotck-888398810-750x500

Lorenzo Cricca di Lorenzo Cricca

La storia dell'agricoltura è legata a filo diretto alla selezione ed al miglioramento genetico delle piante. Tutte le piante agrarie che oggi coltiviamo sono infatti il risultato di un lungo processo d'innovazione varietale che, partendo dalle specie selvatiche presenti in ...

Mercati, news dall'estero

Notizie dal mondo nella settimana dal 25 marzo al primo aprile 2019
ortofrutta-cereali-mercati-duccio-caccioni-agronotizie-mondo

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Francia L'Ente per la libera concorrenza e il contrasto delle frodi (Dgccrf) ha denunciato che negli ultimi 3 anni circa 15mila tonnellate di kiwi italiani sono stati venduti come francesi, modificando le confezioni e i certificati di origine. In totale l'operazione avrebbe permesso ...

26 mar Fertilizzanti

Specifici ed efficaci

I biostimolanti migliorano lo stato fisiologico delle colture come il mais, aiutandole a superare anche gli stress da diserbo. I risultati delle prove svolte da Agricola 2000 e da Disafa, presentate in occasione dei Campi Demo 2019
campus-cavallerleone-mais-semina-densa-2

I biostimolanti sono considerati con pieno merito una delle frontiere più promettenti nell'evoluzione del settore della nutrizione vegetale, anche se a onor del vero vanno molto oltre il semplice concetto di apportare elementi nutritivi alle colture, inducendo in esse effetti di ampio ...

Video

13 mar 2019 99 visualizzazioni

Micotossine: il progetto MyCoKey

A Piacenza focus su due progetti: l'internazionale MyCoKey e il regionale 'Micotossine dei cereali: strategie di controllo e integrazione di filiera per uno energetico' finanziato con il Psr Emilia Romagna Leggi l'articolo completo: https://bit.ly/2TQDNso Servizio realizzato da: Barbara Righini In questo filmato: Antonio Logrieco, Ispa-Cnr, direttore e coordinatore del progetto MyCoKey Una giornata per fare il punto su contaminazioni fungine e sviluppo di micotossine nei cereali, in particolare nel #mais, quella che si è svolta lo scorso 8 marzo a Piacenza, all'Università Cattolica. Dal titolo 'Il contributo della ricerca per la gestione delle micotossine nella filiera mais', il workshop ha riunito i massimi esperti italiani in fatto di #micotossine, focalizzando su due progetti, uno internazionale, il #MyCoKey, e uno regionale 'Micotossine dei cereali: strategie di controllo e integrazione di filiera per uno energetico', finanziato con il Psr Emilia Romagna. Il progetto MyCoKey è coordinato a livello europeo da Antonio Logrieco, direttore di Ispa-Cnr, che ne ha illustrato le finalità. Il progetto vede il coinvolgimento della Cina e di altre nazioni, Canada, Nigeria, Argentina, a testimonianza del fatto che le micotossine sono un problema globale. Coinvolti anche partner scientifici, industriali e piccole e medie imprese. Guarda gli altri video della playlist 2019 Notizie agricoltura - 1° semestre: https://bit.ly/2B1AMe3 Tutti i video di AgroNotizie sono su: www.agronotizie.it/video-agricoltura/ Puoi seguirci anche su • www.facebook.com/AgroNotizietwitter.com/AgroNotiziewww.instagram.com/agronotizie Su AgroNotizie trovi approfondimenti dedicati alle tecnologie per l'agroalimentare, dalla precision farming fino alle innovazioni introdotte dal mondo della ricerca. Online, le interviste, i fatti, gli appuntamenti, novità dalle aziende. -------------------------------------------------------- AgroNotizie è un sito del network di Image Line: www.imagelinenetwork.com -- Soundtrack: Corporate Motivational Inspiring Upbeat & Uplifting by StockSounds via EnvatoMarket-AudioJungle

Fotogallery

11 lug 2018

Mais Ogm Fidenato 2018

Campo sperimentale di mais Ogm a Colloredo di Monte Albano, in provincia di Udine


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner