La redazione di AgroNotizie

Matteo Giusti

Matteo Giusti

Braccia strappate alla letteratura

Nato e cresciuto a Lucca, in campagna (ma poi si è allargata la città...), dopo un travolgente amore giovanile per gli studi classici, torna alla passione per la terra e si laurea in agraria all'Università di Pisa. Poi, dalla via che c'è, ci prende anche il dottorato e per non perdere il vizio (e gli amici) continua a collaborare con il Dipartimento di Scienze Veterinarie, soprattutto nel campo della ricerca in apicoltura. Ma come Toscano non può sfuggire anche a olio, vino e vivai (coltivando un amore proibito per i cereali). Si dedica alla formazione tecnica e professionale e alla divulgazione scientifica, e visto che gli piace scrivere, collabora da anni con l'Apicoltore Italiano. Insomma gioca a fare il giornalista, visto che gli piacevano le lettere. Ma per non perdere la concretezza, e il gusto di sporcarsi di terra, lavora anche in campo con alcune realtà agricole del territorio, compresa la piccola azienda di famiglia, perché crede che quando si deve raccontare qualcosa, si racconti meglio quello che si fa. E poi così non corre il rischio di sentirsi dire di essere braccia strappate all'agricoltura. Al limite alla letteratura.

Sfoglia gli articoli di Matteo Giusti

Contatta l'autore

Fitofarmaci, quali alternative ai prodotti di sintesi?

Se ne è parlato in una giornata di studio ai Georgofili dove è emersa la necessità di una normativa più snella per accelerare i processi di autorizzazione, sempre garantendo dati rigorosi e affidabili su efficacia e sicurezza
agrofarmaci-distribuzione-campo-by-anton-gvozdikov-fotolia-750

Matteo Giusti di Matteo Giusti

La riduzione dell'uso degli fitofarmaci, in particolare di quelli di sintesi ma non solo, è una tematica sempre più sentita in agricoltura, ed è anche uno degli obbiettivi del Pan, il Piano di azione nazionale sull'uso sostenibile dei fitofarmaci appunto, di cui si attende la nuova versione nel 2020. E oggi stanno comparendo sul mercato nuove tipologie di prodotti che vogliono andare a sostituire o integrare i fitofarmaci tradizionali e che possono essere classificati in tre categorie: i biostimolanti, i coadiuvanti e gli agrofarmaci di origine microbica. E proprio di questi prodotti e delle loro potenzialità si è parlato nei giorni scorsi all'Accademia dei Georgofili a Firenze in una giornata di studio dal titolo: 'Alternative ecocompatibili ai prodotti di sintesi per la difesa della colture, opinioni a confronto'. Innanzitutto è bene fare ordine con i termini, dando delle definizioni di cosa sono queste nuove ...

Prevenzione fitosanitaria, si cambia

Dal 14 dicembre 2019 entra in vigore il regolamento Ue 2016/2031. Relativo alle nuove misure di protezione contro gli organismi nocivi per le piante, introduce novità come il Registro ufficiale degli operatori professionali e i nuovi certificati fitosanitari
vivaio-vivaismo-piante-by-allexxandarx-adobe-stock-750x500

Matteo Giusti di Matteo Giusti

A partire da sabato 14 dicembre 2019 entra definitivamente in vigore il regolamento Ue 2016/2031 che riguarda la misure per limitare la diffusione delle malattie delle piante e degli organismi considerati nocivi e pericolosi. Questo regolamento sarà di fatto il testo normativo di ...

9 dic Zootecnia

Apicoltura, ultimi giorni per aggiornare l'anagrafe

Entro il 31 dicembre prossimo è necessario comunicare il numero e la posizione degli alveari allevati. All'interno indicazioni e suggerimenti
arnie-apiario-apicoltura-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg

Ci sono ancora una ventina di giorni per gli apicoltori italiani per compilare la denuncia annuale del numero di alveari allevati. Come ogni anno, entro il 31 dicembre prossimo, gli apicoltori sono tenuti a comunicare alla Banca dati dell'Anagrafe apistica nazione (nota anche come Bda) il ...

Siena, tre giorni da capitale dell'extravergine

Celebrato il 25esimo anniversario dell'Associazione nazionale città dell'olio, dove è stato fatto il punto sul turismo legato all'olio lavorando all'Agenda 2030 e lanciando l'idea di una Carta dell'accoglienza
siena-citta-olio-partecipanti-associazione-citta-olio-jpg

Si è chiusa nei giorni scorsi a Siena la tre giorni per il 25esimo anniversario della nascita dell'Associazione nazionale città dell'olio. Una realtà che comprende 18 regioni e oltre 330 soggetti territoriali tra comuni, province, camere di commercio, ...

Dissesto idrogeologico, cosa può fare l'agricoltura?

Abbiamo intervistato Corrado Vigo del Conaf, il Consiglio nazionale degli ordini dei dottori agronomi e forestali, per capire come e cosa può fare il mondo rurale nel lavoro di prevenzione contro frane e alluvioni
allagamento-campi-allagati-am-adobe-stock-750

Matteo Giusti di Matteo Giusti

Continuano in questi giorni, come anche negli anni precedenti, le cronache di alluvioni e allagamenti, dovuti anche ad eventi eccezionali, ma a volte anche a causa di una incuria del territorio che fa sì che il dissesto idrogeologico divenga troppo spesso un disastro annunciato. E di ...

Idromele, una giornata di studio

L'Albo nazionale degli esperti in analisi sensoriale del miele organizza un convegno gratuito sul tema e una seduta di assaggi a Bologna il 12 dicembre prossimo. All'interno il link al programma e alle modalità di iscrizione
idromele-by-grapetonix-wikipedia-jpg

Matteo Giusti di Matteo Giusti

Considerata una delle prime bevande alcoliche dell'umanità, l'idromele è il risultato della fermentazione del miele sciolto diluito in acqua e poi affinato in vari modi per ottenere prodotti amabili, secchi, fermi o spumanti. Un prodotto che in Italia non è molto ...

Rame in vigna, problemi e strategie

In una giornata di studio organizzata dall'Accademia dei Georgofili è stata affrontata la problematica dell'uso dei prodotti rameici in viticoltura, illustrando le possibili alternative anche in agricoltura biologica
vite-uva-rame-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg

Matteo Giusti di Matteo Giusti

Il problema del rame in agricoltura è uno degli argomenti su cui l'Accademia dei Georgofili sta lavorando per creare un dibattito scientifico e individuare le strategie per una sua riduzione. Con questo intento l'accademia ha pubblicato recentemente un documento chiamato ...

Il Lazio punta sulla multifunzionalità

La regione stanzia 300mila euro per lo sviluppo e la promozione delle attività connesse all'agricoltura, sempre più importanti per la tenuta e lo sviluppo anche delle aree marginali
agriturismo-casa-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg

La Regione Lazio lancia un'iniziativa importante per sviluppare la multifunzionalità dell'agricoltura del suo territorio. Nei giorni scorsi infatti con la deliberazione n. 849 del 19 novembre del 2019 la regione ha approvato lo stanziamento di 300mila euro, che saranno gestiti da ...

Toscana, aperte le segnalazioni danni per maltempo

Le aziende agricole possono segnalare i danni subiti tramite Artea entro il 10 dicembre prossimo. Passo necessario alla valutazione della situazione e all'eventuale richiesta di calamità naturale
campo-maltempo-allagamenti-ristagno-by-matteo-giusti-agronotizie-jpg

Il maltempo degli ultimi giorni che ha colpito e continua a colpire gran parte d'Italia, non ha risparmiato neanche la Toscana. E se quello che ha fatto più notizia a livello nazionale è stato l'allarme per la piena dell'Arno a Firenze e Pisa, i veri danni si sono ...

Psr Marche, altra proroga per il bando Pif in zona sisma

Spostato all'11 febbraio 2020 il termine di presentazione delle domande. A disposizione 8,1 milioni di euro per un finanziamento massimo di 600mila euro a progetto. All'interno il link al bando
castelsantangelo-sul-nera-marche-valnerina-by-trolvag-wikipedia-jpg

C'è una nuova proroga alla scadenza del bando per i Progetti integrati di filiera nelle zone colpite dal sisma del 2016-17. Dopo una prima proroga che aveva spostato la scadenza da settembre al 28 novembre, la regione ha infatti spostato di nuovo la data ultima di presentazione ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner