La redazione di AgroNotizie

Giulia Romualdi

Giulia Romualdi

Nata nel 1989 in un piccolo paese nella provincia di Forlì-Cesena e laureata in Giurisprudenza presso l'Alma Mater Studiorum, Università di Bologna. Accanita lettrice di libri, i suoi interessi spaziano dall'attualità alla storia, dalla natura e relative tematiche ambientali, per passare allo sport ed alla moda. Nonostante sia fiera dei suoi studi, una volta terminati, ha deciso di inseguire quello che fin da piccola è sempre stato il suo sogno: diventare una giornalista. Da febbraio 2016 le si sono aperte le porte di questo mondo, in quanto è entrata a far parte della grande famiglia di AgroNotizie e piano piano sta imparando a conoscere una nuova realtà: l'agricoltura.

Sfoglia gli articoli di Giulia Romualdi

Contatta l'autore

La riscoperta del rabarbaro

Poco conosciuta nel nostro Paese, la pianta ha numerose proprietà, è redditizia ed è estremamente versatile in cucina. In provincia di Lecco c'è chi la coltiva in pieno campo e in vaso sperimentando anche un metodo inglese: la forzatura del rabarbaro. La storia di Res Naturae
rabarbaro-gambi-coste-res-naturae-rubrica-agroinnovatori-mag-2021-fonte-res-naturea

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

Clima fresco, con una buona escursione termica stagionale e giornaliera, terreno sciolto e sostanza organica. Per Giovanni Mazzucotelli sono queste le tre parole chiave per coltivare il rabarbaro. Titolare insieme a Maria Cazzaniga, prima compagna di studi e ora compagna nella vita, di Res Naturae, azienda dedita alla coltivazione di ortaggi, Giovanni inizia piano piano a specializzarsi nella coltivazione del rabarbaro. Un ortaggio con numerose proprietà e benefici, particolarmente versatile in cucina, ma purtroppo poco conosciuto e quindi poco diffuso in Italia. "L'azienda - racconta Giovanni - nasce da una mia passione per la coltivazione e riproduzione delle piante, che si è incontrata con la passione per la cucina di Maria. Il rabarbaro è stato all'inizio un esperimento tra i tanti, poi ce ne siamo innamorati: gusto piacevolmente acidulo che non stanca, perfetto per il nostro clima di montagna, molto versatile in cucina, insolito e non ...

Rubrica: AgroInnovatori: le loro storie

30 apr Fertilizzanti

Fertirrigazione, una marcia in più con Fertirrinet

Lo strumento utile all'agricoltore per gestire la fertirrigazione nel rispetto dei disciplinari di produzione integrata. Il video tutorial del Canale emiliano romagnolo, parte del progetto Acqua.docet
portale-fertirrinet-irrinet-acqua-docet-apr-2021-fermo-immagine-video-canale-emiliano-romagnolo

Meno burocrazia, controllo meteo, documentazione più immediata e maggiore produttività. Sono questi i quattro punti chiave di Fertirrinet, lo strumento con cui è possibile gestire la fertirrigazione nel rispetto dei disciplinari di produzione integrata. Minore ...

Rubrica: Acqua.docet: semplice, pratico e veloce

Censimento dell'Agricoltura: l'Istat chiama, le aziende agricole rispondono

Digitale, semplice e social. Tre caratteristiche per il 7° Censimento generale dell'Agricoltura che continua nel pieno rispetto delle norme anti Covid-19 e pone particolare attenzione alle donne e alla sostenibilità
anziano-censimento-agricoltura-istat-art-apr-2021-fonte-istat

Partito lo scorso 7 gennaio, il 7° Censimento generale dell'Agricoltura dell'Istat è entrato nel vivo. Chiamate a partecipare per fornire una fotografia del sistema agricolo e zootecnico italiano a livello nazionale, regionale e locale, sempre più aziende agricole stanno ...

16 apr Zootecnia

Un pollaio su ruote, e le galline ringraziano

Di giorno razzolano libere e di sera rientrano nel pollaio mobile: il benessere delle galline ovaiole è garantito. La storia dell'azienda agricola Anselmi
pollaio-su-ruote-allevamento-galline-avicoli-rubrica-agroinnovatori-apr-2021-fonte-azienda-agricola-anselmi

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

"La giornata inizia andando dalle galline al mattino presto: vengono liberate, si controlla la presenza dell'acqua fresca e vengono somministrati alcuni cereali oltre all'alimento fresco che trovano nel terreno. Durante il giorno razzolano in giro, si riposano, depongono le uova nei ...

Rubrica: AgroInnovatori: le loro storie

Benvenuto ingegnere dell'agricoltura

Al via il Corso di laurea magistrale in agricultural engineering del Politecnico di Milano, in collaborazione con l'Università Cattolica del Sacro Cuore, che forma ingegneri specialisti per affrontare i complessi sistemi della filiera agroindustriale e l'interdipendenza degli elementi critici legati alla sicurezza alimentare
agricoltura-digitale-tablet-pianta-apr-2021-fonte-politecnico-di-milano

Formare ingegneri operanti nel settore agroindustriale dotati di una visione sistemistica, ovvero un approccio allo studio e all'implementazione di soluzioni applicative basato su una visione complessiva degli aspetti tecnologici degli elementi di filiera, sulla capacità di modellare e ...

Le aziende agricole chiamano, gli angeli digitali rispondono

E' partito il progetto di Confagricoltura Bologna che, grazie a due giovani under trenta, promuove la cultura digitale tra le imprese agricole del bolognese, supportandole nell'uso di strumenti informatici. E il modello è replicabile in tutto il Paese
campo-agricoltura-digitale-tablet-by-diedov-stock-adobe-stock-750x422

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

Quelle di Charlie erano le Charlie's angel, tre ragazze detective alle prese con svariati criminali, mentre quelli di Confagricoltura Bologna sono degli angeli digitali, due ragazzi under trenta professionisti del settore digitale. Si chiama proprio Angeli digitali il progetto ideato ...

Vigneto, un alleato che non ti aspetti: il caolino

Promuovere l'impiego del prodotto, un'argilla bianca che riflette la luce solare e protegge chiome e grappoli dagli eccessi termici, oltre a prevenire ingiallimenti e scottature, come strumento di resilienza idrica. Le prove di Resilvigna
uva-grappolo-vite-caolino-progetto-resilvigna-mar-2021-fonte-universita-cattolica-piacenza

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

L'utilizzo del caolino come nuovo strumento di resilienza idrica del vigneto è la terza azione di Resilvigna, il progetto dedicato alla viticoltura della provincia di Piacenza che ha lo scopo mettere in atto delle pratiche utili a mitigare gli stress idrici e termici del ...

Rubrica: Acqua, fonte di resilienza in vigneto

Alchechengi, una novità made in Sicilia

Il frutto esotico, che spunta interessanti prezzi di mercato, ha trovato il suo habitat nell'isola e c'è chi sta sperimentando nuove tecniche di coltivazione come il fuori suolo. La storia dell'azienda agricola Miscari
alchechengi-pianta-frutto-rubrica-agroinnovatori-mar-2021-fonte-azienda-agricola-miscari

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

"Tutto è nato dai miei studi come perito agrario: sfogliando un libro di piante esotiche ho notato l'alchechengi con questi suoi frutti particolari e mi sono iniziato a documentare su metodi di coltivazione, possibili sbocchi commerciali e competitor. Ho acquistato i primi semi da ...

Rubrica: AgroInnovatori: le loro storie

Il noce pecan cerca casa in Veneto

Veneto agricoltura e Tenuta La Spiga hanno avviato un progetto per valutare la possibile introduzione della pianta nella pianura veneta mediante l'individuazione delle varietà più adeguate e delle tecniche di coltivazione più idonee
noci-noce-pecan-impianto-tenuta-la-spiga-mar-2021-fonte-veneto-agricoltura

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

Individuare le tecniche di coltivazione più adatte, studiare le esigenze della pianta e valutare la possibilità di introdurla nella pianura veneta. E' questo l'obiettivo del progetto che ha per protagonista il pecan, una pianta originaria della zona al confine tra Messico ...

Pomodori e cetrioli in idroponica: una sfida hi-tech

A Monopoli, in provincia di Bari, la tecnologia entra in serra per una coltivazione fuori suolo ad alta densità. La storia dell'azienda agricola F.lli Lapietra
pomodori-fuori-suolo-idroponica-rubrica-agroinnovatori-flli-lapietra-mar-2021-fonte-azienda-agricola-flli-lapietra1

Giulia Romualdi di Giulia Romualdi

"La tecnologia, anche se vista con un po' di esitazione, entrerà sempre di più a far parte dell'agricoltura. Consentirà di ridurre gli sprechi, inquinare di meno e aumentare la qualità dei prodotti che mangiamo. Insomma, tecnologia sarà sinonimo di ...

Rubrica: AgroInnovatori: le loro storie


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner