Colture

vite-per-uva-da-tavola

Vite per uva da tavola
Vitis vinifera

La vite è una pianta antichissima che da milioni di anni è presente nelle zone temperate del pianeta; solo da qualche migliaio di anni però si è cominciato a produrre vino. Alla fine del 1800 ha cominciato a differenziarsi la coltivazione tra prodotto destinato alla produzione di vino e quello per il consumo fresco. Il frutto della vite è molto ricco di zucchero, soprattutto fruttosio e lattosio. Meno ricco di acqua rispetto ad altri frutti, ha però un effetto diuretico, dovuto al contenuto di potassio. Ha anche proprietà lassative, dovute all'azione di buccia e semi. La vite fa parte dell’ordine delle Rhamnales, famiglia delle Vitaceae o Ampelidaceae, sottofamiglia delle Ampelideae e genere Viti. Per l’interesse commerciale prendiamo in considerazione le specie americane (Vitis riparia, Vitis rupestris e Vitis berlandieri) ed europee (Vitis vinifera). Le viti che noi normalmente coltiviamo appartengono alla Vitis vinifera sativa. Il frutto della vite è una bacca (acino), costituito da un epicarpo o buccia, dal mesocarpo o polpa (tessuto molle e succoso) e dall'endocarpo (tessuto membranoso in cui sono contenuti i semi o vinaccioli). Gli acini sono posti sui pedicelli che formano, con le ramificazioni del grappolo, il raspo. La forma, la dimensione, il colore e il sapore variano a seconda della varietà. I cirri o viticci (erbacei durante l'estate, lignificano con la fine del ciclo vegetativo) sono organi di sostegno volubili. L’impianto dove vengono coltivate la vite si chiama vigneto o vitigno. La vite può essere coltivata per la produzione di uva da vino, di uva da tavola o da mensa, di uva da essicazione e di uva da conserve alimentari. L’uva da tavola può avere varietà con semi e senza semi o apirene. Fra le varietà più diffuse Italia, Victoria, Matilde, Michele Palieri, Zibibbo, Crimson Seedless. La scienza che studia il vino si chiama enologia. Possiamo avere uva con acini di colore bianco o giallo e rosso. I vini che vengono prodotti da questi acini possono essere bianchi, rossi o rosati. Menzione a parte meritano i vini passiti per la metodologia di produzione. Fra le varietà più diffuse Falanghina, Fiano, Greco di Tufo, Verdicchio, Aglianico, Primitivo, Nero d’Avola, Chardonnay, Pinot, Sauvigon, Cabernet Sauvigon, Merlot, Brunello, Sangiovese, Trebbiano, Montepulciano.

21 giu Agrimeccanica

Si torna in vigna con Enovitis in campo 2021

Appuntamento giovedì 1 e venerdì 2 luglio prossimi tra i filari dell'azienda Pico Maccario a Mombaruzzo (At) per vedere, finalmente dal vivo, le ultime tecnologie per la viticoltura
enovitis-in-campo-2021

Crema solare, una buona scorta d'acqua e l'immancabile cappello. Ecco ciò che serve per visitare - i prossimi giovedì 1 e venerdì 2 luglio - i filari dell'azienda Pico Maccario a Mombaruzzo (At), tra i quali, in occasione di Enovitis in campo ...

Flavescenza dorata della vite: quando l'anticipazione diventa la migliore strategia

L'azienda Seipasa ha ideato il bioinsetticida Pirecris, lo strumento con il massimo effetto d’urto per il controllo dello Scaphoideus titanus
vite-flavescenza-dorata-fonte-seipasa

Lo Scaphoideus titanus è già qui. L'insetto vettore della flavescenza dorata della vite è cessato in inverno, ma il suo rischio si moltiplica con l'aumento della temperatura che precede l'estate,soprattutto in un momento come questo in cui la fenologia della vite ...

21 giu Fertilizzanti

Prova in campo di Polysulphate con erba medica su suolo argilloso

Il concime multinutriente di ICL affidabile e a basso impatto ambientale
erba-medica-by-ctvvelve-fotolia-750

Cos'è Polysulphate? Polysulphate è un concime multinutriente contenente quattro elementi che lo rendono un prodotto unico: zolfo, magnesio, potassio e calcio. Polysulphate è il marchio commerciale ICL del minerale "polialite", uno dei numerosi minerali ...

Viticoltura, ottavo Convegno nazionale

Ricerca sperimentazione e trasferimento tecnologico al centro dell'evento organizzato quest'anno dal dipartimento di Scienze agroalimentari, ambientali e animali dell'Ateneo di Udine. Iscrizioni entro il 18 giugno. Appuntamento dal 5 al 7 luglio
vigneti-vigneto-vigne-vigna-by-luckybusiness-adobe-stock-750x311

Torna uno degli appuntamenti periodici più importanti per quanto riguarda ricerca, sperimentazione e trasferimento tecnologico in viticoltura: il Convegno nazionale di viticoltura, Conavi. L'ottava edizione, promossa dal Gruppo di lavoro in Viticoltura della ...

Video

11 mag 2021 36666 visualizzazioni

Difesa Antiperonosporica - Da grappoli separati a inizio fioritura

In quattro video l'esperta Bayer Serena Re Viglietti, Market Development Agronomist, spiega come impostare una efficace strategia di difesa della vite da peronospora. Dal germogliamento fino alla chiusura grappolo è possibile difendere efficacemente la vite dagli attacchi della peronospora utilizzando i fungicidi Bayer. Grazie ai suoi prodotti sistemici e di contatto, ammessi in agricoltura integrata e alcuni anche in biologico, l'offerta Bayer soddisfa le esigenze di ogni viticoltore. In questa seconda puntata, viene illustrato in modo tecnico come difendere la vite nella fase fenologica che va da grappoli separati a inizio fioritura grazie grazie a R6 Erresei Albis. Scopri di più sulla Rubrica Antiperonosporici: https://www.cropscience.bayer.it/landing-page/rubrica-antiperonosporici Scopri di più su R6 Erresei Albis: https://www.cropscience.bayer.it/prodotti/fungicidi/r6-erresei-albis

Fotogallery

31 lug 2013

Massey Ferguson trattori - evento Agricola 2000 - Sicilia 2013


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner