Approfondimenti


14 ott Fertilizzanti

La nutrizione non si ferma in autunno

Somministrare oculatamente acidi umici, macro, oligo e microelementi permette alle colture di ripartire al meglio la primavera successiva
campagna-autunno-campi-campo-by-photo-passion-adobe-stock-750x250

Per quanto in autunno sia lontana dal pieno delle propria efficienza primaverile-estiva, l'attività fotosintetica delle colture continua a presentare una residua efficacia, la quale permette alle colture di accumulare sostanze utili alla ripresa vegetativa. Ciò grazie anche al perdurare dei processi di assorbimento degli elementi minerali, a tutto beneficio delle parti lignificate e delle gemme. Altro aspetto positivo di tale traslazione di elementi, appare la maggior concentrazione di sali nella linfa. Ciò consente di meglio fronteggiare eventuali anticipi di freddo, sempre in agguato quando l'autunno inizi ad aprire le porte ai rigori invernali. La somministrazione di nutrienti, organici e minerali, può avvenire sia al terreno, sia per via fogliare. Per esempio, anche delle semplici irrorazioni alla chioma con soluzioni diluite di urea alza il tasso di accumulo di sostanze azotate, motivo per il quale tale pratica ha preso abbastanza piede ...

I residui di agrofarmaci provocano diabete e obesità?

La tossicologia spiegata semplice: Efsa ribadisce la sicurezza degli alimenti anche a fronte di multiresidui. Uno studio francese avrebbe invece trovato effetti nocivi. Meglio chiarire
tossicologia-spiegata-semplice

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Era notizia del giugno 2018, ma grazie agli inesplicabili meccanismi a orologeria della rete sta tornando a furoreggiare sui social, soprattutto per mano dei cultori dell'allarmismo anti-pesticidi. Si sta parlando di una ricerca francese dal titolo "Metabolic effects of a chronic ...

Xylella, ulivi malati tornano produttivi dopo l'innesto. La parola alla scienza

Ha fatto scalpore la notizia del primo olio ottenuto da piante malate di Xylella innestate con cultivar resistenti. Ma quali sono le reali prospettive per l'olivicoltura pugliese? Lo abbiamo chiesto ad un esperto
xylella-ulivo-la-notte-cnr

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Lo scorso 28 agosto abbiamo dato la notizia, riprendendo un comunicato stampa della Coldiretti, della spremitura delle prime olive provenienti da piante malate di Xylella che erano state innestate con varietà resistenti quali Leccino e Favolosa. Si è trattato di un primo ...

Sviluppo rurale al Sud, è corsa contro il tempo

Il Governo ha meno di due mesi di tempo per salvare il salvabile, e la posta in gioco è alta: servono interventi pubblici importanti per evitare un collasso dell’agricoltura made in Sud
abbandono-agricolo-casa-vecchia-fienile-abbandonato-by-afinocchiaro-adobe-stock-750x500

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Sono settimane dure per l’agricoltura ed il mondo rurale del Mezzogiorno d’Italia quelle che si succedono tra l’estate appena trascorsa e l’inizio di questo autunno. Perché arrivano cattive notizie a livello macroeconomico e finanziario non da poco, una vera e ...

Veterani fra i cereali

Il 2,4-D ha ormai compiuto 73 anni, ma continua a essere uno strumento utile contro le infestanti dicotiledoni dei cereali a paglia
grano-duro-frumento-spighe-spiga-by-roberto-m-adobe-stock-750x541

Invecchia, ma i suoi anni li porta ancora molto bene. È il 2,4-D, ovvero acido 2,4-diclorofenossiacetico, per la chimica organica un acido carbossilico, per le malerbe dicotiledoni un avversario tutt'oggi micidiale. Sviluppato a partire dagli anni '40, ha rappresentato un ...

Agricoltura digitale, ecco le soluzioni offerte da otto big

Il futuro dell'agricoltura è sempre più legato ai dati e così le grandi aziende della chimica e della meccanica stanno sviluppando o acquisendo piattaforme per l'agricoltura 4.0. Ecco che cosa offrono i differenti player
tecnologia-tecnologie-innovazione-agricoltura-by-montri-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Nel 2018 in Europa sono stati investiti 900 milioni di dollari in aziende che sviluppano soluzioni innovative per l'agricoltura, la cosiddetta AgTech. Una crescita del 200% anno su anno che ha visto 234 deal chiudersi (dati AgFunder). Il comparto, che mette insieme aziende che producono ...

Agricoltura digitale, costruire una Data strategy in sette mosse

Dall'identificazione dei dati sensibili all'estrazione di valore. Ecco come sfruttare le potenzialità del digitale per creare valore aggiunto in azienda
agricoltura-digitale-tecnologie-allevamento-vacche-eartag-by-lukesw-adobe-stock-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

I dati sono il petrolio dell'era moderna e molte aziende hanno costruito la loro fortuna proprio sulla loro raccolta, gestione e valorizzazione. Ma sfruttare i dati per ottenere un valore aggiunto non è una attività appannaggio esclusivo delle big corp della Silicon Valley. ...

Agrofarmaci ed epidemiologia a scoppio ritardato

La tossicologia spiegata semplice: cosa dice uno studio hawaiano sulle influenze dei "pesticidi" su infarti e ictus per gli utilizzatori di agrofarmaci
tossicologia-spiegata-semplice

Usare "pesticidi" aumenterebbe del 45% il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari. Questo in sostanza il messaggio diffusosi a seguito del rilancio di uno studio epidemiologico svoltosi su cittadini hawaiani. Come spesso accade, però, a una lettura attenta dei numeri gli ...

Una spesa può cambiare il mondo, ma senza dimenticare di pagare il produttore

Uno spot pubblicitario ha fatto indignare parte del sistema agricolo nazionale - vi è la necessità di cambiare il sistema e trovare nuove forme di collaborazione fra chi produce e chi distribuisce
spesa-consumi-carrello-supermercato-by-kaspars-grinvalds-fotolia-750

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Forse la notizia di cronaca agricola della settimana è la reazione di parte del mondo agricolo italiano - che solo con un eufemismo si può dire indignata - a uno spot di una catena della Gdo. Lo slogan è: una buona spesa può cambiare il mondo. Cosa peraltro molto vera. ...

9 ott Bioenergie

Idrogeno da biometano, biometano da idrogeno

Il futuro delle agroenergie al bivio tecnologico? No, è una rotatoria… A cura di Mario A. Rosato
biogas-disegno-rotatoria-secondo-art-ott-2019-mario-rosato-fonte-mario-rosato

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Quarant'anni sono ormai trascorsi dalla pubblicazione di Solar Hydrogen di E. W. Justi, testo classico su un paradigma energetico ancora incompiuto. Negli ultimi quattro decenni, l'idea di un'economia basata sull'idrogeno ha conosciuto periodi di fermento - ogni ...

Cavoli amari per la Pieris

Autunno e brassicacee: le cavolaie continuano ad attaccare le colture. AgroNotizie ha estratto da Fitogest le sostanze attive utilizzabili in tal senso
cavoli-campo-cavolo-cappuccio-by-gabriele-rohde-adobe-stock-490x330

Chiamata anche "Cavolaia maggiore", Pieris brassicae è il fitofago chiave per le brassicacee. Gli adulti depongono le uova in raggruppamenti fra i 100 e i 150 individui, partendo da aprile fino a settembre inoltrato e più, se le condizioni meteo lo consentono. Le larve, ...

Agricoltura 4.0, cinque esperienze che ispirano l'innovazione

L'agricoltura italiana è in un momento di transizione e per uscirne rafforzata non può che innovarsi. Ecco dunque cinque esempi da cui trarre ispirazione
cop-exploerer-cnh-industrial-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Durante i periodi di cambiamento non sopravvive il più forte ma chi si sa adattare. Questa legge di natura, valida per l'evoluzione di ogni essere vivente, può essere ben applicata anche all'agricoltura. Il settore primario italiano sta vivendo una fase di transizione tra ...

Ogm: spiragli da non perdere

Sul biotech sono state espresse aperture al dialogo sia da Ettore Prandini, presidente di Coldiretti, espressosi a favore del Genome editing, sia dalla neo ministra Teresa Bellanova. Bene sarà fornire loro ottimi motivi per proseguire in questa nuova direzione
dna-innovazione-genetica-elica-byktsimage-isotck-888398810-750x500

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Produttivi, eco-compatibili e sostenibili: sono gli Ogm, ovvero gli organismi geneticamente modificati di cui da troppi anni viene diffusa un'immagine catastrofista che ne ha di fatto impedito ogni ipotesi di impiego in Italia. Ora, dopo anni di ostracismo totalizzante, perfino nei ...

Le trecce di Greta non mi stanno bene

Forse il riscaldamento globale non è dovuto alla CO2. Ma un'emergenza ambientale esiste
riscaldamento-globale-cambiamenti-climatici-by-patrick-foto-adobe-stock-750x500

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

No so cosa ci sia dietro, davanti o di fianco a Greta Thunberg. Francamente non riesco ad avere le idee chiare sul riscaldamento globale - ovvero: mi pare piuttosto evidente, ma non so se sia causato dalla CO2. Molti autorevoli esperti sostengono che le cause del riscaldamento in atto siano ...

Biotecnologie, conoscerle davvero per comunicarle meglio

Il miglioramento genetico vegetale è alla base dell'agricoltura moderna e del made in Italy. Le nuove biotecnologie 'sostenibili' potrebbero aiutare il settore ad essere più competitivo. Ma i consumatori sono fuori dal dibattito
agroalimentare-made-in-italy-mozzarelle-pomodori-olive-prosciutto-pane-aglio-by-dream79-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

La sfiducia dei consumatori europei nei confronti degli Organismi geneticamente modificati è salita dal 57% del 2005 al 61% del 2011 (dati Eurobarometro), questo senza che vi siano stati eventi che possano aver influenzato l'opinione pubblica in senso negativo. Secondo ...

'Senza olio di palma'. A pagare è il settore lattiero-caseario

L'Europa compra sempre meno olio di palma dal Sud Est asiatico. E così l'Indonesia decide di colpire le esportazioni comunitarie di formaggio e non solo
olio-di-palma-by-dolphfyn-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Se non ci comprate l'olio di palma noi non compreremo più formaggi e alcolici provenienti dall'Europa. È questo in soldoni il monito che arriva dall'Indonesia, dove il governo ha suggerito ai propri importatori di formaggio di cercare nuovi fornitori visto che dazi dal 5% ...

Fosforo e cereali: poco, ma bene

La concimazione localizzata aiuta il frumento nella fase di germinazione, soprattutto per quanto riguarda il fosforo
grano-frumento-by-wavebreakmediamicro-fotolia-750

Fra tutti gli elementi nutritivi di cui necessita il frumento, il fosforo rappresenta sicuramente il più importante nelle primissime fasi del ciclo colturale. Nel momento stesso in cui il seme germina, la plantula esplora il terreno alla ricerca da un lato della luce, dall'altro di ...

Infuso di foglie di olivo, tre benefici provati dalla scienza

Infusi e decotti di foglie di olivo sono benefici per l'organismo. La presenza infatti di composti fenolici ha effetti ipotensivi, di controllo del colesterolo e antiossidanti
olivo-olive-olio-pianta-olivicoltura-bymarcocentenaro80-pixabay-37283771920-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

La maggior parte delle persone conosce l'olivo (o ulivo, Olea europaea L.) come una pianta la cui utilità è limitata alla produzione di olive da mensa e olio di oliva. Ma così non è, perché anche le foglie di questa pianta appartenente alla famiglia delle ...

Biologico, biodinamico e sostenibile non sono sinonimi!

Le innumerevoli contraddizioni del ddl sull'agricoltura biologica - II Parte. A cura di Mario A. Rosato
gro-harlem-brundtland-primo-ministro-di-norvegia-durante-il-discorso-del-1987-primo-art-ott-2019-rosato-fonte-environmental-history-resources

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Nella I Parte abbiamo esplorato le differenze fra i diversi metodi di coltivazione che rispondono alla definizione di "agricoltura biologica" della Ue. Tuttavia, come vedremo, il ddl 988 ancora al vaglio del Senato, non li contempla. In questa II Parte passiamo in rassegna i ...

Irrigazione degli ulivi, studiati gli effetti dell'acqua salina

Ricercatori della Sant'Anna di Pisa hanno studiato la risposta delle piante di ulivo irrigate con acqua salina. Ecco i risultati
olivo-olive-olio-pianta-olivicoltura-bymarcocentenaro80-pixabay-37283771920-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

I cambiamenti climatici stanno facendo sentire i loro effetti sull'agricoltura e secondo gli ultimi studi l'area del Mediterraneo sarà quella che dovrà affrontare le maggiori conseguenze, ad esempio per quanto riguarda la scarsità di precipitazioni durante i mesi ...

Riso tollerante alla salinità: un'arma contro i cambiamenti climatici e l'Ampullaria

Neurice è un progetto finanziato dall'Ue che mira a sviluppare varietà di riso tolleranti alla salinità. Un modo per rispondere alla sfida dei cambiamenti climatici e un'opportunità per fermare Ampullaria, la lumaca flagello del riso
progetto-neurice-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

I risicoltori europei stanno attraversando un periodo di grandi sfide. Due di queste sono i cambiamenti climatici e l'arrivo in Europa di Pomacea insularum (chiamata anche Ampullaria e apple snail), una lumaca originaria del Sud Est asiatico che divora le piante di riso e che ogni anno nel ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner