Approfondimenti


6 dic Bioenergie

La sostenibilità delle biomasse europee

Lo studio del Jrc include cataloghi georeferenziati e Lca di ogni biomassa. A cura di Mario A. Rosato
pellet-bioenergie-fonti-rinnovabili-by-dani-vincek-fotolia-750

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Durante la riunione plenaria dell'Etip Bioenergy (si veda Bioenergie: la nuova visione dell'Ue), tenutasi a Bruxelles il mese scorso, è stato presentato lo studio pluriennale del Jrc (Consiglio congiunto della ricerca della Ce), Biomass production, supply, uses and flows in the European union, scaricabile dal portale per la ricerca della Ce. Di seguito offriamo ai nostri lettori un riassunto delle 126 pagine che costituiscono una fotografia panoramica del problema fondamentale della biomassa: la sostenibilità delle fonti di approvvigionamento. La prima conclusione del Rapporto è apparentemente contraddittoria: consumiamo ed esportiamo 200 milioni di tonnellate in più di quante ne produciamo e importiamo annualmente. Questo disavanzo si spiega includendo nel computo anche le biomasse recuperate da fonti secondarie (legno da arredamenti dismessi, carta e pannelli riciclati, Forsu), come si può apprezzare nella ...

Olio di oliva italiano, scorte agli sgoccioli?

Se è vero che di prodotto in Italia ce ne è poco, l'industria partirà con le importazioni
olio-extravergine-oliva-by-luigi-giordano-fotolia-750

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Prima di tutto un appello: il mio "pusher" di olio extravergine quest'anno mi ha lasciato a secco; ha già finito la sua risicatissima, preziosissima e valutatissima produzione ed io sono arrivato fuori tempo massimo con il mio ordine annuale. Se tanto mi dà tanto, ...

Grano duro, i pro e i contro dei contratti di filiera

Vantaggi e svantaggi di un contratto di filiera: quando e come sceglierlo, quali le valutazioni da fare. E soprattutto quali strategie in campo adottare una volta che si è deciso di aderirvi
grano-computer-internet-cereali-by-budimir-jevtic-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

I contratti di filiera sul grano duro sono ormai una realtà consolidata. Come noto in Italia ne sono censiti 12mila su 200mila ettari, qualcosa come il 15% della superfice italiana vocata a questo cereale. L'interesse è crescente e la proposta di aderire ad uno di questi è ...

Ortofrutta, grazie al digitale produttori e consumatori più soddisfatti

L'utilizzo di sensori e dell'intelligenza artificiale permette ai vari attori della filiera ortofrutticola di fornire ai consumatori moderni i prodotti che cercano
supermercato-spesa-06photo-fotolia-750

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Lo stile di consumo di ortofrutta di italiani ed europei sta cambiando. Se un tempo si prediligevano prodotti di calibri elevati e dall'aspetto patinato, oggi non è più così. Il consumatore continua ad acquistare prodotti belli, soprattutto dal punto di vista del colore, ...

Meteo, semine e grano duro: 7 consigli utili

Per chi non fosse riuscito a seminare il grano duro in autunno, causa piogge, la gara non è ancora persa. Ma si devono seguire ben precisi percorsi tecnici se si vuole sperare in raccolti comunque soddisfacenti
grano-duro-frumento-spighe-spiga-by-roberto-m-adobe-stock-750x541

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Ceta, non Ceta. Grani moderni, grani antichi. Agricoltura, industria e Gdo. Pare che il grano duro sia comun denominatore di molteplici aspetti dell'agroeconomia italiana. Basti ricordare i numeri forniti dall'industria della pasta, con un volume di scambi commerciali che sfiora ormai i 15 ...

Il grano duro ha una marcia in più grazie ai funghi micorrizici

Le piante di frumento sono in grado di stabilire rapporti di simbiosi con alcune specie di funghi. E in futuro i ricercatori sperano di selezionare varietà che potranno crescere sane e produttive grazie al rapporto con funghi e batteri 'buoni'
grano-duro-frumento-spighe-spiga-by-roberto-m-adobe-stock-750x541

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Le piante non sono sole. Anche se ad occhio nudo è impossibile vederlo, intorno alle radici spesso crescono dei funghi in grado di aiutare la coltura nel reperimento di elementi nutritivi. Si chiamano funghi micorrizici e vivono in un rapporto di simbiosi con la maggior parte delle colture ...

2019, anno difficile per l'agricoltura romagnola

Produzioni ridotte, clima anomalo e cimice asiatica: questa la fotografia dell'annata agraria presentata da Cia Romagna
spiga-bianco-e-nero-grano-frumento-by-wirestock-adobe-stock-750x500

Ilenia Caleca di Ilenia Caleca

Un 2019 non facile per l'annata agraria romagnola presentata da Cia - agricoltori italiani Romagna. E' questa la fotografia che si è delineata lo scorso 22 novembre, a Milano Marittima (Ra), nel corso del convegno "Il futuro dell'agricoltura oltre le mode". Dopo i ...

2 dic Bioenergie

Bioenergie: la nuova visione dell'Ue

Rapporto sulla riunione plenaria a Bruxelles dell'Etip Bioenergy. A cura di Mario A. Rosato
biocarburanti-provette-primo-art-dic-2019-rosato-fonte-foto-etipbioenergy

Mario A. Rosato di Mario A. Rosato

Il 20 e 21 novembre scorsi si è tenuta a Bruxelles la riunione plenaria dell'Etip-Bioenergy (European technology innovation platform bioenergy). Il programma delle due giornate è stato ricco di contenuti, con la presenza di circa un centinaio di esperti tra ricercatori, ...

Mercati del grano duro, istruzioni per l'uso

Cosa influenza il mercato del grano duro fino nazionale? Tra domanda e offerta, oscillazioni internazionali, imprevedibilità climatiche e componenti umane, uno sguardo ai fattori dietro la formazione dei prezzi
grano-duro-frumento-spighe-spiga-by-roberto-m-adobe-stock-750x541

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il grano duro è un prodotto agricolo ed è anche una commodity: ovvero una materia prima che costituisce un fondamentale oggetto di scambio internazionale. E’ per questo motivo che la sua produzione, pur coincidendo con il momento della trebbiatura, non esaurisce immediatamente ...

Gli agricoltori europei iniziano ad avere la mosca al naso

Si sono stancati di esser becchi e bastonati, di far la parte degli inquinatori, di farsi rinfacciare i contributi erogati dall'Europa
protesta-trattori-macchine-agricole-by-havana1234-adobe-stock-750x500

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Nel centro di Berlino il 26 novembre ha sfilato, sotto l'arco di Brandeburgo, un immane corteo di trattori - 6mila hanno detto. Il motivo sarebbero i provvedimenti del governo tedesco in materia di protezione ambientale, con limitazioni dell'uso di fertilizzanti e di ...

Fare sistema per fare una nuova agricoltura

Scambiare esperienze e creare nuovi meccanismi solidali in agricoltura è una tendenza in tutta Europa
formazione-giovani-internet-tecnologie-by-goodluz-adobe-stock-750x500

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Dell'amico Giuseppe Savino e del suo Vazapp abbiam già scritto e non è mai abbastanza. Ci torna in punta di penna adesso, grazie a una nota del direttore generale della catena di supermercati Conad, Francesco Pugliese. Pugliese inscrive Giuseppe nella sua Alleanza dei ...

Il clima cambia, occorre difendersi

Come cambierà il clima nei prossimi anni e come possono fare gli agricoltori a gestire il cambiamento? Facciamo il punto
caserta-bomba-acqua-fonte-coldiretti-campania

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Anche l'autunno 2019 sta riservando cattive notizie per l'Italia. Le ingenti precipitazioni e l'acqua alta a Venezia hanno puntato i riflettori su un meteo sempre più violento ed imprevedibile. E le associazioni di categoria lamentano danni ingenti causati dalla pioggia ...

27 nov Agrimeccanica

Difesa con i droni, impariamo dai giapponesi

In Giappone il 42% dei campi di riso è difeso con agrofarmaci irrorati tramite droni. E anche la Fao è interessata alla tecnologia
drone-r50-di-yamaha-su-riso-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Il Ventunesimo secolo è stato ribattezzato da alcuni l'era dei droni, intesi come automi in grado di svolgere autonomamente operazioni complesse in scenari non standard. E anche in campo agricolo i velivoli senza pilota sembrano avere un futuro brillante. I droni affascinano gli ...

26 nov Fertilizzanti

Microrganismi e radici: interazioni virtuose

Alcuni ceppi di Trichoderma sono in grado di interagire con la rizosfera e con gli apparati radicali delle colture agrarie, esercitando su queste un'azione biostimolante e anti-stress
serre-coltura-protetta-fiore-peperone-battipaglia-by-cs-agronotizie-750

Con il passare del tempo pare che il confine tra prodotti fitosanitari e nutrizionali, una volta netto e invalicabile, stia progressivamente sfumandosi, evidenziando nuove categorie di prodotti aventi sia effetti di controllo su alcuni patogeni delle colture agrarie, sia una molteplicità di ...

26 nov Fertilizzanti

Azoto e ambiente: convivenza difficile

Interviste impossibili: come la fertilizzazione organica e inorganica possono dare vita a criticità ambientali per acque e atmosfera
interviste-impossibili-aria-acqua

Donatello Sandroni di Donatello Sandroni

Terra, aria e acqua. Non si sta parlando di segni zodiacali, anche perché in tal caso mancherebbe il fuoco, bensì del difficile rapporto che esiste fra nutrizione vegetale e ambiente, sia in chiave atmosferica, sia in chiave idrica. Per comprendere meglio il tema si è pensato ...

26 nov Fertilizzanti

Roma, abbiamo un problema

A differenza degli astronauti sull'Apollo 13, i fabbricanti di fertilizzanti "chiamano" il Mipaaf ma restano inascoltati
fertilizzanti-concimi-fertilizzazione-by-dusan-kostic-fotolia-750

Mariano Alessio Vernì di Mariano Alessio Vernì

Iniziamo col descrivere il quadro generale per poi capire i dettagli del problema che, da alcuni anni, limita fortemente l'innovazione nel campo dei mezzi tecnici per la nutrizione. Esisteva la Commissione tecnico-consultiva sui fertilizzanti (nata nel 1984 e confermata dal Dlgs 75/2010) tra i ...

Grano duro, un anno di prezzi

Il mercato all'ingrosso di Foggia ha guadagnato 48 euro dal 9 gennaio al 20 novembre 2019, con le importazioni di grano Canadese di prima qualità in crescita e la domanda di prodotto nazionale non sempre stabile
i-numeri-del-grano

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il grano duro fino all’ingrosso sulla piazza di Foggia, proteine minime 12%, è passato dai 240 euro alla tonnellata sui massimi della seduta d’inizio anno - quella del 9 gennaio 2019 – ai 288 euro di mercoledì scorso, 20 novembre. Un salto di ben 48 euro alla ...

Portogallo, il vino giovane dell'Alentejo

Grazie agli investimenti (anche europei) e ad una regia comune, il settore vitivinicolo della regione portoghese dell'Alentejo si è modernizzato e svecchiato. E ora vuole essere conosciuto in tutto il mondo
giovani-agricoltura-studenti-tirocinio-by-eleonore-h-fotolia-750

Quattro bottiglie di vino su dieci vendute in Portogallo sono prodotte nell'Alentejo, la regione centro-meridionale del paese. Il settore si è modernizzato ed è ringiovanito negli ultimi decenni e ora mira ad essere riconosciuto in tutto il mondo, ha detto a Lusa un ...

Giovani agricoltori, fare rete per fare reddito

Il numero dei giovani che si affaccia al mondo dell'agricoltura è in aumento, ma i problemi da affrontare sono molti. Fare rete è un buon modo per superarli
agricoltori-giovani-giovane-ragazza-donna-donne-orto-agricoltura-by-goodluz-fotolia-1000x667

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Non solo calciatori e modelle. Tra i sogni nel cassetto dei giovani italiani c'è anche quello di diventare agricoltori. A dirlo sono i numeri. Con oltre 55mila aziende agricole guidate da under 35 l'Italia si piazza al primo posto in Europa per la presenza di giovani in ...

Accordo Ceta, tra centrocampisti e formaggi

Diminuite le esportazioni di formaggi certificati e aumentate quelle di grano "di forza" dal paese Nord Americano. Pare che gli accordi fra Ue e Canada per l'agricoltura italiana non abbiano per ora il migliore degli effetti
ceta-accordo-frecce-europa-canada-bandiere-by-weissblick-fotolia-750

Duccio Caccioni di Duccio Caccioni

Della famosa farfalla che con un battito d'ali in Amazzonia può causare un tornado in Texas si è già scritto molto. L'effetto farfalla ha mille applicazioni e per esempio potremmo sostenere che la produzione di un formaggio in Canada può causare l'acquisto ...

Mal dell'esca, la difesa della vite passa dalla potatura

Per i viticoltori inverno significa potare le viti. Ecco alcuni consigli per eseguire tagli a regola d'arte, scongiurando l'insorgenza di fitopatologie
mal-esca-daniele-eberle-750x500

Tommaso Cinquemani di Tommaso Cinquemani

Dalla Valle d'Aosta a Pantelleria si affilano le forbici. Con l'arrivo dell'inverno è giunto il momento di potare le viti per eliminare i sarmenti e preparare le piante alla primavera, quando con il pianto si darà inizio ad una nuova stagione ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner