Normativa


Bollettino di guerra 29 ottobre 2020: non c’è solo la bocciatura del mancozeb...

Votati tre punti su dieci

La bocciatura del mancozeb che, contrariamente alle aspettative, ha raggiunto una maggioranza qualificata alla prima occasione (un po’ come era successo per il dimetoato, altro nobile decaduto) ha avuto ampia risonanza in tutta la filiera fitoiatrica, ma non è stata la sola decisione “di peso” tra quelle prese dallo Scopaff del 22-23 ottobre scorso.   Mancozeb: addio o arrivederci? E’ accaduto quello che sembrava un’eresia: alla prima votazione i rappresentanti delle autorità preposte all’autorizzazione dei prodotti fitosanitari nei 27 paesi Ue hanno liquidato in una singola seduta il mancozeb, con i suoi decenni di lotta alla peronospora e non solo (in Italia la prima registrazione di un prodotto fitosanitario a base di mancozeb è stata rilasciata nel 1971, negli Stati Uniti addirittura nel 1948), acconsentendo anche alla drastica riduzione dei tempi di smaltimento scorte (6 mesi per la vendita e altri 6 per ...

Revoche di prodotti fitosanitari: la Francia tira dritto pasticciando ma la Corte Ue di Giustizia le dà ragione

Una sentenza indica che le restrizioni della Francia sui neonicotinoidi non sono incompatibili con i regolamenti Ue

La sentenza con cui la Corte europea di Giustizia ha giudicato legittimo il comportamento della Francia che ha recepito con notevole “generosità” le restrizioni Ue sui neonicotinoidi sta facendo discutere molti addetti ai lavori. Questo precedente potrebbe aprire la strada a ...

Bollettino di guerra 8 ottobre 2020: uno sguardo alle decisioni critiche dei prossimi mesi

Il resoconto ufficiale della riunione di luglio dello Scopaff contiene numerose anticipazioni sulle decisioni da prendere su diverse sostanze attive di interesse fitoiatrico. Situazione delicata per un insetticida, un acaricida e un fungicida

Come preannunciato nell’articolo della scorsa settimana, completiamo l’anticipazione delle decisioni che verranno prese nei prossimi mesi, con particolare riferimento alle sostanze attive chimiche.   Agrofarmaci chimici sulle spine Mentre si aprono spesso autostrade per tutto ciò che è “green”, ...

Bollettino di guerra del primo ottobre 2020: i retroscena della riunione Scopaff di luglio

Pubblicato il resoconto ufficiale della penultima riunione dello Scopaff in materia di prodotti fitosanitari: oltre alle 9 decisioni prese, la discussione in videoconferenza ha interessato molti altri prodotti

Il resoconto ufficiale della riunione di luglio dello Scopaff è stato pubblicato sul sito della DG Sante e, oltre al resoconto delle votazioni di cui abbiamo già scritto, contiene numerose anticipazioni delle decisioni che dovranno essere prese nelle prossime riunioni di fine 2020 e ...

24 set Fertilizzanti

Bollettino di guerra del 24 settembre 2020: riflettori puntati sul calciocianamide

L’Agenzia per le sostanze chimiche (Echa) propone pesanti restrizioni per numerose sostanze chimiche di uso comune, tra cui il fertilizzante. Pubblicate le valutazioni di rischio e l'analisi socio-economica sulla calciocianamide

Su richiesta della Commissione Ue, l’agenzia europea per le sostanze chimiche (Echa) ha preparato un dossier sugli effetti indesiderati della calciocianamide sull’uomo e l’ambiente. La richiesta di approfondimento è conseguenza dei risultati di una analoga analisi fatta ...

Bio e fosfiti/fosfonati: nuovi limiti di residuo sulle derrate alimentari

In vigore il decreto che aggiorna la normativa sulle contaminazioni da prodotti chimici sulle produzioni biologiche

Il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali (che ha cambiato nome per l’ennesima volta col nuovo governo in carica dal 5 settembre 2019) ha emanato un provvedimento di revisione dei livelli di contaminazione da prodotti fitosanitari non ammessi sulle produzioni biologiche, ...

Avviso ai naviganti n° 58: una precisazione su fosforganici revocati e limiti massimi di residuo

Circolare del ministero della Salute. Il 13 novembre entreranno in vigore i nuovi limiti di residuo di clorpirifos e clorpirifos metile

Il ministero della Salute ha inviato ai principali addetti alla filiera agrochimica una circolare contenente una precisazione riguardante l’entrata in vigore dei limiti massimi di residuo di clorpirifos e clorpirifos metile sulle derrate alimentari, dopo la modifica operata dal regolamento ...

Moria delle api: e se provassimo la cannabis?

Uno studio preliminare dell’Università di Lublino, in Polonia, mostra che l’estratto di cannabis somministrato ad api esposte a sostanze nocive è in grado di ridurre i danni alla loro salute

Proseguiamo la nostra rassegna di articoli sui pronubi e sulla loro convivenza con i mezzi tecnici per la protezione delle piante. In uno studio condotto su 5000 api, un team di ricerca dell’Università di Lublino, coordinato dalla professoressa Aneta Ptaszynska, cercando un rimedio al ...

Api e insetticidi, l'Efsa: abbiamo scherzato

Un’indagine propedeutica alla revisione della linea guida API, inapplicata dal 2013, indica che la mortalità naturale del principale impollinatore era sottostimata

Come diceva Einstein, “Se le api scomparissero al pianeta resterebbero quattro anni di vita” (anche se sembra che la citazione sia una bufala, come afferma il celebre sito di debunking Quoteinvestigator). Bufala o no, le api sono fondamentali per l’agricoltura e ogni ...

Prodotti fitosanitari e decisioni avverse Ue: quando l’unica via è quella giudiziaria. Come è andata a finire?

Disponibili le prime sentenze di alcuni ricorsi che avevamo segnalato nel mese di marzo 2020

Dei casi che avevamo segnalato, per alcuni sono disponibili degli aggiornamenti. Vediamo quali.   Glifosate In Belgio la regione di Bruxelles-capitale aveva presentato ricorso contro il rinnovo dell’approvazione Ue, avvenuto nel 2017. Dopo una bocciatura iniziale da parte del ...

Bollettino di guerra del 6 agosto 2020: poche sorprese, ma pesanti

Le ultime decisioni Ue in materia di prodotti fitosanitari: i rappresentanti dei 27 Stati membri hanno preso 9 decisioni sulle 12 in programma

Sono disponibili i risultati delle votazioni dello Scopaff del 16-17 luglio, l’ultima riunione dei decisori Ue in materia di prodotti fitosanitari prima della pausa estiva. Poche sorprese, ma pesanti. Le seguenti votazioni sono avvenute in videoconferenza.   Coformulanti ...

Avviso ai naviganti n° 57: insetticidi fosforganici revocati e limiti massimi di residuo

Pubblicato il regolamento che abbassa i limiti massimi di residuo di clorpirifos e clorpirifos metile sulle derrate alimentari vegetali e animali

A cinque mesi dal voto con cui l’abbassamento dei limiti massimi di residuo di clorpirifos e clorpirifos metile sulle derrate alimentari è stato approvato a maggioranza qualificata (con l’astensione del Portogallo e il voto contrario di Italia e Repubblica Ceca), è stato ...

29 lug Fertilizzanti

Bollettino di guerra di luglio 2020: un inibitore della nitrificazione

Le prossime decisioni italiane sui fertilizzanti: in vista l'autorizzazione del Nitrapyrin

È disponibile la bozza del decreto ministeriale di aggiornamento dell’elenco dei fertilizzanti nazionali, la cui pubblicazione è prevista entro l’anno, una volta terminata la fase di commento, che si concluderà il prossimo 16 ottobre. La modifica del decreto ...

Sostanze di base e principi attivi a basso rischio, nuove approvazioni in Ue

Approvati il latte vaccino come antioidico, microrganismi contro le patologie in ambiente forestale e il pirofosfato ferrico contro lumache e limacce

Nell’ultima settimana sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ue tre regolamenti riguardanti le due nuove tipologie di prodotti introdotti dal regolamento 1107/2009 sull’immissione in commercio dei prodotti fitosanitari: le sostanze di base e le sostanze a basso rischio. Vediamo ...

Avviso ai naviganti n° 56: il punto sugli insetticidi, chi passa e chi no

Pubblicato il regolamento di rinnovo dell’approvazione Ue del pyriproxifen, mentre il piretroide beta-cifluthrin non ce l'ha fatta

L’innalzamento delle temperature manifestatosi con estrema violenza negli ultimi tempi sta provocando una vera e propria recrudescenza delle infestazioni delle colture agrarie, in micidiale concomitanza con la moria di mezzi tecnici causata degli effetti delle regole che la Ue si è ...

Ma... che fine ha fatto il rame?

Il fungicida più antico del mondo è impegnato su diversi fronti. L'Efsa sta riesaminando le criticità tossicologiche e ambientali del rame e altri metalli di transizione in ottica del prossimo rinnovo dell'approvazione Ue

Il decano dei fungicidi del vigneto (e non solo) riserva ancora sorprese a tutti gli addetti della filiera agrochimica, a cominciare dalla nazione che raccoglierà il testimone dalla Francia che lo ha accompagnato a un controverso rinnovo dell’approvazione Ue come fitosanitario. Ma ...

Fitosanitari, le autorizzazioni eccezionali di giugno

Nuove autorizzazioni ed estensioni di coltura e avversità. Intanto la commissione Ue sta aggiornando le procedure per il loro rilascio

Il ricorso ripetuto alle autorizzazioni per emergenza fitosanitaria è da tempo nel mirino delle autorità europee che da tempo sospettano sia un modo per aggirare le restrizioni e le revoche imposte dall’entrata in vigore del regolamento 1107/2009, che è appena entrato ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner