Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

La redazione di AgroNotizie

Barbara Righini

Barbara Righini

Gli studi di ragioneria scelti quando ancora non si ha l'età per comprendere per che cosa si è portati mi rivelarono quasi subito che i numeri non erano il mio futuro. Ed eccomi qua: da 15 anni lavoro come giornalista professionista, dopo aver frequentato l'IFG di Urbino. Prima c'è stata una lunga esperienza all'agenzia Agr, come speaker e giornalista radiofonica, poi dal 2009 la mia specializzazione è diventata quella di reporter munita di telecamera. Fino al 2014 ho lavorato per RCD, la redazione digitale del gruppo RCS ma, con i chiari di luna della crisi, la testata è stata chiusa e sono diventata giornalista freelance video. Oltre a collaborare con AgroNotizie, lavoro per diverse altre testate: Corriere.it e IoDonna, Oggi.it, l'agenzia Kikapress e saltuariamente con IlFattoQuotidiano.it e Primopiano.

Sfoglia gli articoli di Barbara Righini

Contatta l'autore

25 ott Fertilizzanti
Info aziende

Biologico e produttività, dicotomia da ridurre

Sempre più consumatori chiedono prodotti bio, ma convertire le produzioni comporta una perdita di produttività: la risposta di Timac Agro Italia alle nuove sfide
barbabietola-da-zucchero-by-emjay-smith-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Il ritmo di crescita del mercato del biologico è certamente impressionante, i numeri forniti durante il seminario organizzato dal Gruppo Roullier -Timac Agro Italia di giovedì 18 ottobre 2018 a Bologna dicono che, negli ultimi venti anni, i consumi mondiali sono aumentati di sei volte mentre, negli ultimi dieci anni, le superfici mondiali dedicate al bio sono cresciute del 350%. L'Italia è, ad oggi, il terzo maggiore consumatore di prodotti bio, in Europa, dietro a Germani e Francia. E' innegabile che il biologico "tiri" sul mercato ma, quasi sempre, convertire le proprie produzioni al biologico comporta una inevitabile perdita di produttività. Proprio di biologico, di come svilupparlo e di come cercare di risolvere la dicotomia fra biologico e produttività si è discusso durante il seminario dal titolo 'Nuova sfida per un bio produttivo'. Durante l'evento, Timac Agro, colosso mondiale della ...

Riso, certificazioni per concorrere sul mercato

Ad oggi sono circa una trentina i produttori italiani certificati Global gap sul riso e il vantaggio competitivo che ne traggono è particolarmente importante. Le videointerviste
riso-risaia-piemonte-by-coco-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

La nuova campagna risicola è alle prime battute, le trebbie sono in questi giorni al lavoro, fra Piemonte e Lombardia, per la raccolta 2018 e proprio questi sono i giorni di più intenso lavoro per gli auditor Global gap, certificazione internazionale ormai indispensabile in ...

11 ott Agrimeccanica

Riso biologico, con il trapianto produttività simili al convenzionale

Tra Lombardia e Piemonte continua la sperimentazione della tecnica. Risultati più che soddisfacenti, con l'obiettivo di lavorare su un marchio di sistema per il prossimo anno
riso-pianta-by-tim-ur-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Va avanti, fra Lombardia e Piemonte, la sperimentazione della tecnica di coltivazione del riso con trapianto meccanico. I risultati del 2018, benché ancora non definitivi, sono incoraggianti. I primi dati sulla raccolta 2018 indicano che, con questa tecnica, le produzioni del biologico ...

Mercato e filiera, Iris chiude il cerchio

Dal seme alla tavola. E' questo il modello all'avanguardia della cooperativa agricola la quale ha dimostrato che è possibile controllare la filiera. L'intervista al presidente
grano-campo-frumento-by-denis-333-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Trent'anni di storia e la soddisfazione di poter dire di controllare tutta la filiera, dal seme alla tavola, tagliando molti passaggi e saltando, per ora, la vendita alla Gdo. La cooperativa agricola Iris, società nata nel cremonese a fine anni '70, ha trovato il modo di svincolarsi ...

Food e innovazione, Fit4Food2030 procede con nuovi workshop

Focus sul Milan Food policy incubator che punta a creare un nuovo protagonista della filiera
museo-nazionale-scienza-e-tecnologia-fonte-museo-nazionale

Barbara Righini di Barbara Righini

Secondo appuntamento questa settimana, a Milano, con il progetto Fit4Food2030, nel capoluogo lombardo. Il secondo workshop si è tenuto al Museo della scienza e tecnologia e si è concentrato sul modello del Milan Food policy incubator, incubatore promosso dal Comune e da Cariplo, per ...

Gluten free, mercato che merita di essere esplorato

Puntare su grano saraceno, avena e miglio, colture i cui trasformati non contengono glutine. E' l'obiettivo del progetto Re-Cereal a cui stanno lavorando la multinazionale Dr. Schär e vari centri di ricerca
avena-by-okea-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Partiamo dai dati: la celiachia, malattia autoimmune, colpisce circa l'1% della popolazione mondiale. In Italia, secondo gli ultimi dati del ministero della Salute, sono circa 198mila i celiaci e si stima che altri 400mila celiaci non sappiano di esserlo. E' questa la platea di potenziali ...

Riso e sostenibilità: il progetto Ristec

Finanziato dal Psr della Regione Lombardia e sviluppato dalle Università di Milano e Torino e dall'Ente nazionale risi, dà i primi risultati sulle tecniche esplorate: sommersione invernale, agricoltura conservativa e sovescio
riso-pianta-by-tim-ur-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Dopo un anno di sperimentazione e con un altro anno davanti, il progetto Ristec, per una nuova risicoltura, comincia a dare i primi frutti. Il progetto, che intende diffondere l'impegno di tecniche alternative ad alta sostenibilità ambientale, è finanziato con il Psr Regione ...

Mais e aflatossine, l'importanza di un approccio di filiera

La presenza di aflatossine è legata all'andamento climatico, ma sia in fase di gestione agronomica della coltura, sia in fase di raccolta e stoccaggio della granella, molto si può fare per prevenire il problema
mais-pannocchia-campo-by-patrick-fotolia-750x500

Barbara Righini di Barbara Righini

Superfici a mais in calo in tutte le principali regioni italiane produttrici (si è passati da 1 milione e 100mila ettari del 2006 con oltre 96 milioni di quintali raccolti ai 645mila ettari del 2017 con circa 65 milioni di quintali raccolti) con conseguente sempre ...

Aflatossine, il nemico del mais si combatte anche con un corretto stoccaggio

Momento della raccolta, struttura dei centri di stoccaggio e controllo della granella sono i tre punti chiave per evitare contaminazioni: l'intervista a Paolo Guerra, consulente di pest management dell'azienda No Pest
mais-pannocchia-by-smereka-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

E' iniziata da poche decine di giorni la raccolta del mais nelle campagne italiane. Secondo i dati Istat quest'anno sono stati seminati a mais 638mila ettari, ancora in calo rispetto al 2017 (-1,12%). La minaccia aflatossine è sempre in agguato anche se l'anno scorso, ...

Contratti di filiera, tranquillità che permette programmazione e sviluppo

L'aggregazione è positiva e offre maggiori garanzie: le testimonianze di aziende e Op. E se i cereali hanno fatto da apripista, si inizia a guardare anche ad altre colture
grano-frumento-by-hachri-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Giuseppe Iacobucci lo ripete come un mantra: "L'agricoltura è cambiata, ci vogliono organizzazione e aggregazione. Non si può più andare in ordine sparso, è l'unico modo di aumentare i margini". Iacobucci è l'amministratore delegato ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner