La redazione di AgroNotizie

Barbara Righini

Barbara Righini

Gli studi di ragioneria scelti quando ancora non si ha l'età per comprendere per che cosa si è portati mi rivelarono quasi subito che i numeri non erano il mio futuro. Ed eccomi qua: da 15 anni lavoro come giornalista professionista, dopo aver frequentato l'IFG di Urbino. Prima c'è stata una lunga esperienza all'agenzia Agr, come speaker e giornalista radiofonica, poi dal 2009 la mia specializzazione è diventata quella di reporter munita di telecamera. Fino al 2014 ho lavorato per RCD, la redazione digitale del gruppo RCS ma, con i chiari di luna della crisi, la testata è stata chiusa e sono diventata giornalista freelance video. Oltre a collaborare con AgroNotizie, lavoro per diverse altre testate: Corriere.it e IoDonna, Oggi.it, l'agenzia Kikapress e saltuariamente con IlFattoQuotidiano.it e Primopiano.

Sfoglia gli articoli di Barbara Righini

Contatta l'autore

Info aziende

Tornare a fare reddito con il mais è possibile, Mais in Italy lo dimostra

Ottenere 8.500 metri cubi per ettaro di metano, in quanto la destinazione del mais coltivato è energetica. Questo l'obiettivo dell'azienda Sant'Ilario che ha partecipato al progetto studiato da Syngenta in collaborazione con Cifo e Plastic Puglia
campo-mais-agricoltura-paesaggio-campi-by-smileus-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Ivan Furlanetto, managing director dell'azienda agricola Sant'Ilario, che si affaccia sulla Laguna di Venezia, ha un messaggio per tutti i maidicoltori: "Con il mais si può ancora fare reddito a patto che non si abbia paura di innovare". L'azienda Sant'Ilario nel 2019, per il terzo anno consecutivo, ha partecipato al progetto Mais in Italy, in particolare alla parte dedicata all'energia da trinciato, mettendo a disposizione 10 ettari. Il progetto è studiato da Syngenta in collaborazione con Cifo e Plastic Puglia, azienda che produce sistemi per l'irrigazione a goccia. E' proprio in occasione della presentazione dei risultati 2019 del progetto che Furlanetto ha voluto raccontare la sua esperienza e spiegare come, seguendo il protocollo messo a punto da Syngenta, sia riuscito ad ottenere un profitto. "Voglio dire a tutti - ha detto ancora nel corso della presentazione - che non bisogna avere paura di spendere qualche cosa ...

Insetti utili contro ragnetto rosso e cocciniglia, storie di successo

Hanno scelto la strada della lotta biologica ottenendo risultati positivi: le esperienze dell'azienda agricola Eridano e degli associati di Cantine riunite e Civ
ragnetto-rosso-pomodoro-fonte-oi-pomodoro-industria-nord

Barbara Righini di Barbara Righini

Un'annata da dimenticare, quella 2018, e una che sarà probabilmente ricordata come l'inizio della riscossa contro due temibili avversità: il ragnetto rosso, per il pomodoro da industria, la cocciniglia esotica (Pseudococcus comstocki) per la vite. Se l'anno scorso ...

Cimice asiatica, la conta dei danni

L'insetto ha colpito più duramente al Nord, ma ormai è praticamente ovunque in Italia: la mappa regione per regione
cimice-asiatica-halyomorpha-halys-by-saratm-adobe-stock-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Se il Governo ha preso atto dell'emergenza cimice asiatica e l'Unione europea si è detta disponibile a valutare la possibilità di attivare misure straordinarie per aiutare gli agricoltori colpiti nel 2019 da Halyomorpha halys, la conta dei danni nei campi non è ...

Cimice asiatica, delusione per le prove 2019 di contrasto con Anastatus bifasciatus

A differenza del 2018, i risultati dell'anno in corso non sono stati interessanti e per il futuro si pensa ad investire su un insetto come la vespa samurai
cimice-asiatica-halyomorpha-halys-by-marco-uliana-adobe-stock-750x501

Barbara Righini di Barbara Righini

Gli antagonisti naturali e la lotta biologica sono l'unica speranza per il frutticoltore italiano di vedere la cimice asiatica riportata a una popolazione accettabile, in modo che il danno da lei provocato alle coltivazioni non comprometta l'economicità delle aziende. La chimica, ...

Cimice asiatica, gli antagonisti naturali sono già al lavoro

Accanto ad Anastatus bifasciatus e nell'attesa di sapere se sarà possibile introdurre Trissolcus japonicus, il nuovo alleato sembra essere Trissolcus mitsukurii. Conferme arrivano dal Friuli Venezia Giulia
cimice-asiatica-by-miyuki-satake-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

L'ambiente sta rispondendo autonomamente alla minaccia Halyomorpha halys. Finalmente dal territorio arrivano buone notizie, almeno per quanto riguarda la prospettiva dei prossimi anni. Mentre si attende una decisione, da parte del ministero dell'Ambiente, sulla possibilità di ...

Lotta biologica, quando un insetto può essere la salvezza

Anche in Italia la tendenza a ricorrere all'utilizzo di insetti utili si sta affermando, ma è importante tenere conto della coltura, dell'ambiente e soprattutto affidarsi ai consigli di tecnici esperti. La videointervista a Stefano Foschi di Bioplanet
serra-biofabbrica-bioplanet-cesena-ott-2019-fermo-immagine-video-barbara-righini

Barbara Righini di Barbara Righini

Sempre meno molecole a disposizione per difendere le proprie colture, sempre più minacce in arrivo. La necessità di un'agricoltura sempre più sostenibile da un punto di vista ambientale mal si concilia con la sostenibilità economica di un'azienda agricola. Il ...

Pomodoro da industria, campagna sotto le aspettative. In calo deciso le rese

Tiberio Rabboni, presidente Oi Nord Italia: "Quest'anno con il ragnetto rosso è andata meglio, ma le rese sono a 66 tonnellate a ettaro". Focus sulla ricerca con Idra, il progetto che vuole migliorare la difesa nei confronti dell'acaro
pomodori-pomodoro-campo-by-ivan-kmit-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Una resa inferiore al previsto per il pomodoro da industria, la campagna 2019 volge al termine e mentre l'Oi del Nord Italia annuncia un progetto triennale per lo studio del ragnetto rosso (Idra), temibile avversità che colpisce soprattutto nella zona del piacentino, il presidente ...

Noce da frutto, il fascino dei numeri

La durata dell'impianto è stata stimata sui trenta anni e la produzione media annua è compresa fra le 4 e le 4,5 tonnellate a ettaro. L'investimento iniziale pesa, ma ad oggi c'è spazio per chi vuole investire in impianti di noci da frutto
noce-frutti-by-bits-and-splits-fotolia-750

Barbara Righini di Barbara Righini

Produzioni e consumi in aumento a livello mondiale, importazioni europee che crescono a un tasso dell'11% annuo, con l'Italia fra i maggiori importatori. Le noci promettono bene, la domanda di prodotto c'è e non è soddisfatta, soprattutto in Italia dove i consumi sono in ...

Vespa samurai: la macchina di moltiplicazione è pronta, basta avviarla

Se la valutazione di rischio andrà a buon fine, si potrà procedere al primo lancio dopo la primavera. Più difficile è stabilire quanto tempo impiegherà T. japonicus a fare il proprio lavoro e se i lanci saranno efficaci
adulti-della-vespa-samurai-in-allevamento-in-tubi-di-vetro-ott-2019-fonte-crea-firenze

Barbara Righini di Barbara Righini

La cimice asiatica (Halyomorpha halys), flagello della frutticoltura, in particolar modo nel Nord Italia, potrebbe avere a breve un antagonista naturale capace di tenerla a bada, il Trissolcus japonicus, volgarmente chiamato 'vespa samurai'. Ciò che tutti si chiedono, ora che ...

Speranza dei frutticoltori, chi è e come si comporta la vespa samurai

Si sviluppa a spese delle uova delle cimici impedendone la nascita. Prima di utilizzarla come arma biologica servirà una procedura burocratica che comprende una valutazione del rischio
adulti-della-vespa-samurai-attacco-cimice-asiatica-ott-2019-fonte-crea-firenze

Barbara Righini di Barbara Righini

Iniziamo intanto chiamandola con il suo vero nome, ovvero: Trissolcus japonicus. E' sulla bocca di tutti, è in questo momento la speranza di tutti i frutticoltori del Nord Italia, ma chiamandola 'vespa samurai' non le si rende giustizia: è piccolissima, meno di un ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner