Dlgs 231/01, i reati delle imprese agricole - XVI Parte

Ricettazione, riciclaggio e impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

burocrazia-by-bacho-foto-fotolia-750.jpeg

Analisi di altri reati rientranti nell'elenco del Dlgs 231/01
Fonte foto: © Bacho foto - Fotolia

Continuiamo il viaggio nei reati presupposto (quindi rientranti nel Dlgs 231/01) per parlare degli articoli 648-648bis e 648ter del codice penale "ricettazione", "riciclaggio" e "impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita".

Partiamo dalla ricettazione: rientra in questo reato l'acquisto, la ricezione o l'occultamento di denaro o cose provenienti da qualsiasi delitto, o intromissione nel farle acquistare, ricevere o occultare.

Si compie invece il reato di riciclaggio quando vi è la sostituzione o trasferimento di denaro, beni o altre utilità provenienti da delitto non colposo, ovvero compimento in relazione ad essi di altre operazioni, in modo da ostacolare l'identificazione della loro provenienza delittuosa.
Infine, vi è l'impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita quando c'è l'impiego, in attività economiche o finanziarie, di denaro, beni o altre utilità provenienti da delitto.

Quali sono le differenze tra questi reati, che a prima vista sembrano molto simili?

Il riciclaggio si differenzia dalla ricettazione sia quanto all'elemento oggettivo (alla condotta di acquisto o ricezione si aggiunge il compimento di atti diretti ad ostacolare l'identificazione della provenienza criminale), sia quanto all'elemento soggettivo (è sufficiente il dolo generico laddove nella ricettazione è richiesto l'intento specifico del conseguimento di un profitto).

La fattispecie dell'ultimo reato, l'impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, si distingue dal riciclaggio non tanto per il carattere delle attività economiche e finanziarie (suscettibili di essere ricomprese pure in questo reato), quanto per il fatto che mentre il riciclaggio si pone in immediata continuità cronologica col reato presupposto, l'impiego di proventi illeciti va invece a collocarsi in un momento successivo e ulteriore, ad opera di un soggetto diverso dal primo riciclatore, soggetto il quale reimpiega beni o denaro già riciclati ma di persistente provenienza illecita.

Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it
 

Sito internet:  www.231academy.com

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: 231Academy

Autore:

Tag: leggi e decreti

Temi caldi: I reati delle imprese agricole

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.851 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner