CHIKARA 25 WG, LA SOLUZIONE INNOVATIVA PER IL DISERBO DI VITE E OLIVO

L'impiego è indicato nel trattamento autunnale
Il prodotto realizzato da Belchim Crop Protection Italia è a base del principio attivo flazasulfuron, ed è l'unica solfonilurea oggi disponibile sul mercato registrata su vite, olivo e agrumi, oltre che per le aree non agricole

Questo articolo è stato pubblicato oltre 14 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Belchim Crop Protection Italia.

Copertina_Chikara.jpg

Forte del successo riscontrato nei trattamenti primaverili e confortati della perfetta efficacia dimostrata nei trattamenti autunno-invernali, Belchim Crop Protection intende ricordare la valenza dell'erbicida Chikara 25 WG anche nella strategia di diserbo autunnale.

Chikara 25 WG, a base del principio attivo flazasulfuron, è l'unica solfonilurea oggi disponibile sul mercato registrata su vite, olivo ed agrumi, nonché per le aree non agricole.

Il prodotto, impiegabile in pre o post emergenza precoce delle infestanti, si caratterizza per le bassissime dosi d'impiego, l'eccellente profilo tossicologico e ambientale e la persistenza d'azione.

Chikara 25 WG presenta un'ottima attività erbicida contro numerose infestanti annuali mono e dicotiledoni, nonché su alcune infestanti perenni.

Particolarmente indicato per il diserbo di infestanti "difficili" specie dove il glifosate non produce risultati soddisfacenti, Chikara 25 WG manifesta la sua migliore attività, in miscela estemporanea con il glifosate (nella formulazione di 360 g/l) a 2-4 L/Ha in post emergenza precoce delle infestanti. La miscela con il glifosate a dosi ridotte, completa e migliora lo spettro d'azione di entrambi i prodotti avendo un'attività sinergica e complementare. In fu nzione del grado di infestazione e della presenza di infestanti "difficili" la dose di prodotto, in post emergenza in miscela con il glifosate, può essere ridotta sino a 60 g per ettaro trattato senza pregiudicare l'efficacia erbicida.

Per il diserbo autunnale su vite ed olivo, è consigliato di applicare il prodotto in post emergenza precoce delle infestanti in miscela con il glifosate, alla dose di 60-80 g/ha di superfice trattata (applicando il prodotto sulla fila, per un ettaro di vigneto saranno sufficienti 20-30 g di prodotto), avendo cura di applicare la dose minore nei terreni più permeabili. Questa tecnica offre un miglior controllo delle infestanti più difficili, garantendo inoltre al principio attivo Flazasulfuron di avvantaggiarsi della bassa temperatura del periodo autunno/invernale mantenendo il suo effetto oltre i 7-9 mesi dalla data di trattamento.

La tecnica del trattamento autunnale permette inoltre l'abbattimento consistente del potenziale infestante che normalmente si sviluppa in primavera, offrendo un terreno più pulito e garantendo una miglior gestione delle infestanti nell'annata successiva.

Per informazioni: Belchim Crop Protection Italia S.p.A. - Via G. Salvemini 7 - 35131 Padova - Tel.: 049-664449 - Fax.: 049-8219507 e-mail: belchim.italia@belchim.com - web: www.belchim.com

Fonte: Agronotizie