Innovazione e digitale, cosa chiedono gli agricoltori?

Le risposte nell'indagine presentata ad Agritechnica - Hannover, 8-14 novembre 2015 - che tocca quest'anno un nuovo record

Cristiano Spadoni di Cristiano Spadoni

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agritechnica-2015-tecnologia-agricoltura-app-isobus-webby-agncs.jpg

È in gioco il futuro dell'agricoltura. Tecniche per un utilizzo efficiente dei fertilizzanti, mappatura digitale dei suoli, gestione dei dati: sono queste alcune delle innovazioni che gli agricoltori ritengono fondamentali. Lo segnala la Dlg (Deutsche Landwirtschafts-Gesellschaft, Società Tedesca per l'Agricoltura), associazione che organizza ogni 2 anni Agritechnica, in corso ad Hannover fino al 14 novembre.

 

Macgest e AgroNotizie sono ad #Agritechnica! Quali macchine e trattori vorresti vedere nel nostro reportage? Scrivilo...

Posted by Macgest on Domenica 8 novembre 2015




I dati provengono dal sondaggio Dlg che evidenzia negli ultimi anni un ampliamento della capacità di investimento degli agricoltori intervistati in quattro paesi: Germania, Francia, Polonia e Gran Bretagna. Gli investimenti programmati confluiscono maggiormente nell'agricoltura in Germania (+10% rispetto al sondaggio della primavera 2015). Gli agricoltori in Gran Bretagna puntano ad una ancor maggior diversificazione della produzione; nella suddivisione degli investimenti si registra un aumento di sette punti percentuali nelle bioenergie e di 4 punti nell'agricoltura. Inoltre, il 46% degli agricoltori disposti ad investire vorrebbe ampliare le capacità esistenti. Gli agricoltori polacchi, invece, investono di più nella zootecnia. Gli agricoltori francesi aumentano gli investimenti nell'agricoltura con un aumento pari al +26%, e si assestano sul 74%.
 



 
 

 

Domanda di sistemi di digitalizzazione personalizzati per le singole imprese 

La digitalizzazione della produzione richiede soluzioni individuali, al fine di conseguire la massima utilità per l'azienda. Il 17% degli agricoltori intervistati in Germania sta elaborando un sistema aziendale di utilizzo dei dati. L'8% degli intervistati ha già elaborato un sistema e digitalizza i processi aziendali in modo sistematico. Complessivamente un quarto degli agricoltori intervistati in Germania porta avanti la digitalizzazione aziendale in modo strutturato. In Francia il 23%, in Polonia il 16% e in Gran Bretagna il 19% degli agricoltori intervistati applica un sistema di utilizzo dei dati o ha in previsione di farlo, come base della digitalizzazione aziendale. 
 



Le soluzioni Cloud (web application o web service, software che vengono utilizzati grazie ad un accesso ad Internet), presentano una serie di vantaggi nella digitalizzazione: il salvataggio dei dati viene spostato in maniera economica all'esterno e società di servizi si fanno carico del salvataggio dei dati, della relativa elaborazione e valutazione. In tal modo, gli agricoltori dispongono di strumenti costantemente aggiornati per la valutazione dei dati aziendali con la possibilità di accedere alle informazioni ovunque essi si trovino: nel centro aziendale, in campo, sul trattore stesso. Una degli elementi fondamentali di scelta è relativo ai sistemi di protezione e sicurezza dei dati, priorità per chi sviluppa soluzioni informatiche per gestire tutte le operazioni colturali agricole.
 

 

Agritechnica in cifre

Sono trascorsi 30 anni dalla prima edizione e quest'anno Agritechnica raggiunge un nuovo record: superata quota 2.900 espositori da 52 paesi. Dal 1985, la manifestazione è sempre cresciuta in termini di superficie e numero di espositori, in particolare dopo lo spostamento da Francoforte sul Meno ad Hannover (1995). "Negli ultimi anni si è assistito ad un incremento dell'interconnessione globale dell'intero settore agricolo, oltre che all'aumento dell' importanza economica dell'agricoltura" segnala la Dlg "Agricoltura e tecnologia agricola sono il futuro. Assumono un ruolo chiave per la nutrizione della popolazione mondiale in crescente crescita".

 

 

La fiera più visitata in Europa dedicata alle macchine agricole ed alle innovazioni in agricoltura: trovi qui...

Posted by Macgest on Martedì 27 ottobre 2015




Oltre 400.000 i visitatori attesi, di cui il 25% dall'estero; fra questi, un numero elevato di giovani ai quali Dlg offrirà un'offerta informativa specifica, in occasione del "Young Farmers Day" del 12 novembre, con tavole rotonde e borse di lavoro internazionali. A tutti i partecipanti Agritechnica offre la possibilità di conoscere oltre 300 novità, registrate presso DLG dagli espositori, caratterizzate da costanti evoluzioni nei settori di elettronica e sensori. Queste caratterizzano oggi, in particolare, il livello innovativo di macchine e sistemi con l'obiettivo di rendere i processi ancora più precisi, efficienti, rispettosi dell'ambiente e concorrenziali sul piano dei costi (vedi anche il nostro reportage dedicato agli Innovation Awards). Il trend rivolto all'automatizzazione dei processi di lavoro nella produzione vegetale è accompagnato dallo sviluppo di software intelligenti, al fine di soddisfare requisiti sempre crescenti in termini di documentazione, assicurazione qualità, rintracciabilità, logistica, gestione flotte e monitoraggio macchinari, per ridurre al minimo tempi di fermo macchina e costi di riparazione. Gli sviluppi legati ad un sistema di gestione dati semplice ed intelligente portano alla creazione di strutture connesse in rete che rappresentano l'intera filiera, dal campo al consumatore; in questa direzione anche gli speciali "Smart Farming - Digital Cropping" ed il salone "Systems and Components", piattaforma organizzata all'insegna del tema "Future Farming", che quest'anno si concentra in modo mirato su quattro trend tecnologici: efficienza, affidabilità, sicurezza/ergonomia e tutela dell'ambiente/bilancio ecologico (impronta ecologica delle emissioni di CO2). 

 

L'agricoltura alla ricerca di un consenso sociale

"Le sfide mondiali potranno essere superate solamente con un'agricoltura innovativa, che integri conoscenze e abilità in costante crescita" ricordano gli organizzatori della Dlg. "Per fare questo un presupposto fondamentale è rappresentato da un consenso forte e costante da parte della società verso i processi produttivi agricoli. Progressi nella produzione agricola e nei metodi produttivi ed il relativo apprezzamento sociale, dovranno andare di pari passo".
Per l'agricoltura esiste, quindi, la grande sfida che consiste nell'ottenere un consenso sociale verso la moderna agricoltura, nello sviluppare soluzioni accettate, integrandole nella propria strategia aziendale. Una possibilità di dialogo con la società ci viene offerta anche dalle innovazioni della meccanizzazione agricola che in buona misura contribuiscono ad uno sfruttamento del terreno rispettoso dell'ambiente e delle risorse.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.243 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner