I geni della fragola sulla copertina di Nature Genetics

Il numero di febbraio della prestigiosa rivista è dedicata alla decodifica del genoma, progetto a cui ha preso parte lo Iasma

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

iasma-genetica-fragola-copertina-NatureGentics.jpg

La copertina del numero di febbraio di Nature Genetics

I 34.809 geni della fragolina di bosco hanno conquistato la copertina di febbraio della rivista Nature Genetics, lo stesso mensile scientifico del gruppo Nature dedicato alle eccellenze nel settore genetico e genomico, che nel numero di ottobre scorso aveva riservato la cover al genoma del melo.

L'immagine è quella di una fragola intinta nella cioccolata, un'associazione non casuale dato che la rivista ospita anche un articolo sul sequenziamento del genoma del cacao.

L'annuncio della pubblicazione dell'articolo sulla versione on line della rivista risale al 26 dicembre scorso. Il progetto è durato due anni ed è stato realizzato da un consorzio internazionale formato da 37 istituzioni scientifiche, coordinate dall'università della Florida, dove l'Italia è rappresentata dall'Istituto di San Michele all'Adige. L'articolo scientifico è firmato da 71 autori di 37 istituzioni. Gli autori italiani sono Roberto Viola (dirigente del Centro ricerca e innovazione), Riccardo Velasco (responsabile del dipartimento di genomica e biologica delle piante da frutto del CRI) e la ricercatrice Michela Troggio.

La fragola sequenziata è la fragolina di bosco (Fragaria vesca), che ha contribuito per un quarto al genoma della fragola che troviamo sulle nostre tavole (Fragaria x ananassa).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.595 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner