Greening Notizie sull'argomento

Articoli
Trovati 46 risultati

coriandolo-semi-foglie-spezia-spezie-by-elena-schweitzer-adobe-stock-750x500
28 giu 2019 Vivaismo e sementi
Coriandolo, un nuovo made in Italy

L'interesse per questa pianta officinale e aromatica è in crescita nel mondo. Oggi anche il coriandolo da seme in Italia può essere un'interessante fonte di guadagno. L'azienda Anseme di Cesena spiega ad AgroNotizie come coltivarla

cece-ceci-pianta-baccello-by-lesichkadesign-adobestock-750x500
28 mar 2019 Vivaismo e sementi
Legumi, il cece alla riscossa

Boom di consumi di ceci in Italia e crescita della produzione. Tutto grazie a nuove abitudini alimentari e al ruolo chiave delle leguminose nella sostenibilità ambientale. Ma il prodotto locale non basta. Intervista a Bruno Parisi del Crea

fagiolo-fagioli-seme-leguminosa-legume-pianta-byvladk213-adobestock-750x500
14 feb 2019 Vivaismo e sementi
Fagiolo, un boom che non basta

Nel 2017 sono stati prodotti circa 35 milioni di tonnellate di fagiolo al mondo: +30% rispetto al 2007. Ma quali sono le reali opportunità dietro a questo trend? L'esperienza dell'azienda Royal Seeds

agricoltore-campo-grano-agricoltura-by-jackfrog-adobe-stock-750
29 gen 2019 Economia e politica
I punti di forza della Pac post 2020

Passare da una diversificazione delle colture ad una rotazione delle colture, affrontare le sfide ambientali e nutrizionali e puntare sull'innovazione tecnologica: il dibattito sulla Politica agricola comune

tavolo-rapporto-dorfmann-pac-post-2020-roma-fonte-alessandro-vespa
16 apr 2018 Economia e politica
Pac post 2020, le proposte di Dorfmann

L'europarlamentare italiano ha presentato il suo Rapporto delineando quella che potrebbe essere la nuova Politica agricola comune. Semplificazione, budget, ricambio generazionale e piccole aziende agricole, i punti principali

campi-campo-campagna-campagne-albero-prato-by-thierry-ryo-fotolia-750
1 dic 2017 Economia e politica
La Pac si rifà il look

Più semplice e flessibile, più attenta ai giovani e all'ambiente: questo l'aspetto che la Politica agricola comune potrebbe avere dal 2019. E se da un lato c'è chi pensa che sia una buona base di partenza, dall'altro ci sono dubbi sulla strategia alimentare