Minima lavorazione senza pensieri con Kverneland Qualidisc

Abbinabile alla seminatrice a-drill, l'erpice a dischi lavora anche in presenza di residui e a velocità di 20 chilometri orari consentendo di preparare un letto di semina perfetto in qualsiasi condizione

Contenuto promosso da Kverneland Group Italia :: Kverneland Group Italia S.r.l.
kverneland-a-drill-qualidisc.jpg

Kverneland a-drill e Qualidisc, campioni di agricoltura conservativa
Fonte foto: Kverneland Group Italia

Da alcuni anni è il protagonista assoluto del minimum tillage per la preparazione del letto di semina e ha reso l'aratro un ricordo del passato agli occhi di chi lo ha adottato. Stiamo parlando dell'erpice a dischi Qualidisc, proposto da Kverneland nei modelli Pro e Farmer in versione rigida, pieghevole o trainata. Le larghezze di lavoro del Pro vanno da 2.5 a 7 metri, quelle del Farmer da 2 a 6 metri.

Coperto da una garanzia di due anni, l'attrezzo KV con telaio monotrave robusto e compatto può raggiungere alte velocità di avanzamento (da 18 a 20 chilometri orari), mantenendo costanti sia l'angolo di taglio sia la profondità operativa e consentendo di preparare il letto di semina in modo uguale su tutta la larghezza di lavoro.

Kverneland Qualidisc Pro all'opera
 

Qualidisc adatto ad ogni tipo di terreno

Ideale per lavorazioni con profondità fino a 15 centimetri, il modello Pro garantisce alte performance anche in presenza di notevoli quantità di residui - paglia, erba, ecc. - grazie ai dischi di grande diametro. Assicura una buona penetrazione nel suolo (senza rivoltamento della fetta) e un'insuperabile qualità di taglio offrendo elevata produttività, regolazioni semplici e minimi costi di manutenzione. La potenza minima richiesta varia da 70 a 150 cavalli.

Dal canto suo, Qualidisc Farmer è indicato per preparazioni del letto di semina più superficiali, fino a 10 centimetri di profondità. Più leggero del 7% (versione trainata) e del 15% (versione portata) rispetto al modello Pro, è più facile da sollevare e riduce il compattamento. La potenza minima richiesta dal Farmer va da 50 a 130 cavalli.
 

Componenti particolari, lavorazione eccellente

La grande efficienza dell'erpice Kverneland è merito dei dischi conici di lunga durata da 600 millimetri (Pro) e da 520 millimetri (Farmer), trattati termicamente e montati con silent block in gomma. Ogni disco è fissato al supporto mediante un cuscinetto a doppia fila di sfere esente da manutenzione. L'elevata distanza tra le file di dischi - 900 millimetri - garantisce un flusso di residui colturali ottimale, anche quando questi sono di notevoli dimensioni.
 
Kverneland Qualidisc Farmer, più leggero rispetto al Pro
Kverneland Qualidisc Farmer, più leggero rispetto al Pro

Inoltre, Qualidisc possiede deflettori laterali standard (piegati per mantenere una larghezza di trasporto idonea alla circolazione stradale) ed un erpice livellatore opzionale. Tali parti permettono di regolare il flusso di prodotto ed ottenere un livellamento impeccabile su terreno soffice o un raffinamento accurato su terreno zolloso. Completa l'equipaggiamento un'ampia gamma di rulli per la ricompattazione del suolo: sono disponibili rulli a gabbia, Actiring, Actipack, Actiflex e Actipress.
 

Preparazione del terreno: mai stata così uniforme

Il versatile erpice a dischi si distingue sul mercato per la capacità di tagliare il terreno in modo costante sull'intera larghezza di lavoro, lasciandolo completamente piatto e rendendolo l'ambiente ideale per l'emergenza delle colture.

Per mantenere un angolo di penetrazione costante anche quando il disco si usura, Qualidisc Pro può contare sulla regolazione dell'overlap di serie che consente all'utente di riposizionare le file nell'angolazione corretta. L'operazione è agevolata da una tabella con i vari step posta anteriormente.
 
Dischi dell'erpice Kverneland Qualidisc 3000
Dischi dell'erpice Kverneland Qualidisc 3000
 

Profondità di lavoro sotto controllo

La regolazione della profondità operativa del Qualidisc è eseguita facilmente tramite spessometri installati sui cilindri idraulici dei rulli posteriori. L'operatore può decidere quanta pressione applicare al suolo, ottenendo una penetrazione efficace anche in presenza di terreni difficili.

A causa dell'alta velocità richiesta dall'erpice e della forma conica del disco, si può andare incontro al galleggiamento e alla variazione della profondità. Sull'attrezzo Kverneland il controllo della profondità è affidato al rullo: il suo peso viene trasferito ai dischi con una boccola di bloccaggio o con una speciale valvola di bloccaggio (versione idraulica), garantendo una profondità costante. La profondità è regolabile con distanziali orientabili, manualmente (modello portato) o idraulicamente.
 
Kverneland Qualidisc Pro lavora a una profondità massima di 15 centimetri
Kverneland Qualidisc Pro lavora a una profondità massima di 15 centimetri
 

a-drill, regina nella semina delle cover crop

La Pac, attraverso i contributi previsti dalla misura 10 dei Psr regionali, incentiva la semina delle cover crop, che può essere eseguita combinando il Qualidisc con la seminatrice Kverneland a-drill. Disponibile in due modelli con tramoggia da 200 e 500 litri, a-drill è progettata per la distribuzione rapida a spaglio delle cover crop, del loietto e di differenti miscugli in contemporanea con la preparazione del terreno.

La a-drill 200 è indicata per la semina di piccole quantità di semi minuti, la a-drill 500 per la semina di 25-50 chilogrammi per ettaro. Entrambi i modelli presentano otto diffusori a spaglio e un distributore elettrico o idraulico. Il primo - adatto a semi di piccole dimensioni - consente velocità di semina di 4 chili al minuto, mentre il secondo permette di arrivare fino a 14 chili al minuto.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.314 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner