Demo Field, viaggio nel futuro dell'agricoltura

Al centro del Parco dimostrativo del Parco tecnologico padano l'ottimizzazione delle risorse. Guarda le videointerviste

Barbara Righini di Barbara Righini

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di Adriatica, Syngenta Italia.

demofield-barbara-righini-video.jpg

Al Parco tecnologico padano è stato allestito il 'Demo Field'

L'agricoltura del futuro in mostra a Lodi, al Parco Tecnologico Padano, in occasione di Expo. Al Parco è stato infatti allestito il 'Demo Field', un campo dimostrativo dove sono messe in pratica le tecnologie più all'avanguardia che permettono di sfruttare al massimo anche terreni poco ricchi, risparmiando acqua e raggiungendo produzioni superiori a quelle possibili con sistemi di coltivazione tradizionali. Vista la crescita continua della popolazione mondiale, l'agricoltura deve rispondere alla pressione crescente di richiesta di cibo e può farlo grazie a innovazioni già disponibili ma poco diffuse.

Demo Field, di cosa si tratta
La stazione dimostrativa pone al centro la risorsa preziosa dell'acqua con l'ottimizzazione del suo utilizzo in maniera sostenibile. I fertilizzanti vengono distribuiti in maniera efficiente, diminuendone l'utilizzo e ottimizzandone la resa. Distribuito su 12mila metri quadrati, il campo punta su 4 delle più rilevanti filiere a livello mondiale: il sorgo, la soia, il riso e il mais. Dall'altro lato l'attenzione è concentrata anche su 5 colture ad alto valore aggiunto: pomodoro, melo, fragola, lupino e luppolo.

Su una collina artificiale alta 4 metri vengono messi in opera innovativi sistemi di fertirrigazione a goccia alimentati a pannelli solari per coltivare in modo sostenibile i cereali. “L'irrigazione a goccia racconta Alberto Puggioni, agronomo responsabile di Netafim Italia, leader mondiale nell'irrigazione a goccia – permette grande risparmio idrico ed energetico. Assecondando i bisogni della coltura in maniera puntuale si arriva a risparmiare fino a un 30% della risorsa idrica con un notevole incremento di resa. Per esempio, se prendiamo il mais, si arriva a un incremento intorno al 20%”.

L'alimentazione a pannelli solari poi aziona una pompa idraulica abbandonando l'energia fossile: “I pannelli azionano una pompa posizionata in un pozzo – spiega Riccardo Gefter, project manager Ptp - dal pozzo l'acqua viene poi caricata in cima alla collina. Per semplice gravità, attraverso ali gocciolanti, vengono così irrigate le 4 parcelle di coltivazioni”.

All'interno del Demo Field del Ptp di Lodi sono state piantate circa 300 piante di melo selezionate per la loro resistenza alla malattia che più colpisce l'albero da frutto, la ticchiolatura. Grazie alla selezione, il numero di trattamenti è stato ridotto della metà. Sotto una serra di 500 metri quadrati invece trovano spazio pomodori e fragole coltivati fuori suolo in modo da calibrare l'utilizzo di concimi e di acqua ottenendo così rese superiori a parità di superficie coltivata rispetto ai sistemi tradizionali. 








L'elenco completo dei partner del Demo Field
I partner del Demofield

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Agronotizie

Autore:

Tag: video sostenibilità irrigazione acqua expo 2015

Rubrica: Expo 2015