Juvinal 10 EC controlla le mosche bianche

Sulle orticole l'impiego di questo insetticida regolatore della crescita permette di contrastare una delle più temibili insidie. Il prodotto è selettivo nei confronti delle forme adulte di insetti utili lanciati dopo l'intervento

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

juvinal-10-ec-drupacee-pomacee-isagro.jpg

Juvinal 10 EC, insetticida regolatore della crescita

Le mosche bianche (o aleurodidi) sono parassiti che infestano numerose piante orticole e ornamentali.
Sono dette mosche bianche per lo strato ceroso bianco che ricopre le ali degli adulti. Nel centro e nel nord Italia gli aleurodidi infestano prevalentemente le colture in serra, mentre nel sud sono frequenti anche in pieno campo. Compaiono normalmente in giugno-luglio dalla fase di allegagione-accrescimento dei frutti.
 
Le due specie di aleurodidi, Trialeurodes vaporariorum e Bemisia tabaci, sono le più dannose alle colture agrarie e al pomodoro in particolare.
T. vaporariorum è presente in tutta la penisola, mentre B. tabaci è diffusa prevalentemente in Sicilia.
In seguito alla sottrazione della linfa da parte di adulti e forme giovanili possono manifestarsi sulla coltura ingiallimenti fogliari e deperimenti vegetativi. Altro danno è l'emissione della melata, sulla quale possono svilupparsi fumaggini, con conseguente riduzione dell'attività fotosintetica delle foglie e deprezzamento dei frutti. Inoltre c'è la capacità di trasmettere gravi virosi quali TYLCV, il virus dell'accartocciamento fogliare giallo del pomodoro.
 
Per il controllo degli stadi giovanili di mosca bianca è possibile impiegare alla prima comparsa delle infestazioni il pyriproxifen (Juvinal 10 EC) che appartiene alla famiglia degli insetticidi regolatori di crescita.
Un contenimento della popolazione può essere osservato solo alcuni giorni dopo il trattamento chimico. Lo Juvinal 10 EC è selettivo nei confronti delle forme adulte di insetti utili lanciati dopo l'intervento, pertanto può essere impiegato anche nell'ambito di programmi di lotta integrata e/o biologica. Non essendo un prodotto sistemico e agendo sulle forme immobili dell'insetto è essenziale la miscelazione con un prodotto adulticida e una buona copertura della vegetazione con la soluzione insetticida.
 
Dosi e modo d'applicazione:
la prima applicazione deve essere effettuata alla comparsa dei primi adulti, la seconda circa 2 settimane più tardi con 50-75 ml/hl di prodotto miscelandolo ad un adulticida. 
Juvinal 10 EC è registrato su pomodoro, melanzana, peperone, cetriolo, cetriolino, zucchino.

Fonte: Isagro Italia

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.850 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner