Fondazione Fico, eventi e dialoghi intorno al cibo

Saranno oltre 40 gli appuntamenti, aperti al pubblico, che da gennaio a marzo si alterneranno al Parco agroalimentare. E nel 2018, anno del cibo italiano, Bologna diventa capitale mondiale della dieta mediterranea

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

alimentazione-corsi-futuro-fico-eataly-fonte-eataly.png

Dal 10 gennaio al 28 marzo, gli incontri sono gratuiti

Incontri, dialoghi, lezioni e seminari per "alimentare il futuro".
Il 2018 del Parco agroalimentare Fico Eataly world si apre nel segno dell'intenso programma promosso dalla Fondazione Fico per l'educazione alimentare e alla sostenibilità, oltre 40 eventi nei primi 90 giorni dell'anno - dal 10 gennaio al 28 marzo - riuniti in un cartellone curato da un network di riferimento per la cultura agroalimentare e la cura della salute.

L'Ente nazionale di previdenza e assistenza biologi, Azienda Usl di Bologna, Università Suor Orsola Benincasa – MedEat Research di Napoli e Last Minute Market sono partner di Fondazione Fico nella realizzazione dei percorsi ed eventi sul cibo rivolti a cittadini di ogni età, dai banchi di scuola ai "diversamente giovani".

"E con l'avvio del 2018, la nostra prima stagione di promozione dell'educazione alimentare – anticipa il presidente di Fondazione Fico Andrea Segrèle attività rivolte al pubblico troveranno un momento di alto rilievo. Nell'anno che celebra il cibo italiano in rapporto alla cultura, Bologna sarà la capitale mondiale della Dieta Mediterranea".

"Fondazione Fico investe nell'educazione alimentare dei cittadini: un obiettivo per il quale ha messo a budget 100mila euro in questo 2018, come da mandato dei suoi soci - sottolinea il segretario generale di Fondazione Fico Alessandro BonfiglioliSarà un anno intenso e decisivo per concretizzare la nostra mission scientifica e divulgativa: una vocazione "di servizio" a favore della ricerca e della formazione, per alimentare il grande progetto che ruota intorno al Parco agroalimentare di Bologna".

"Puntiamo ad offrire un evento culturale, scientifico o tecnico per ogni giornata di apertura di Fico – spiega il coordinatore scientifico della Fondazione, Duccio Caccioni - I nostri percorsi formativi spazieranno dall'orticoltura urbana all'apicoltura e troveranno momenti di eccellenza attraverso i grandi eventi internazionali, come Bologna Award - International sustainability and food, ideato in sinergia con Caab, che diventerà annuale. Vogliamo che Fondazione Fico sia un riferimento per l'agricoltura sostenibile e l'educazione alimentare, ma anche per promuovere la biodiversità e la tutela del paesaggio agricolo". 
 

Lezioni e focus: cibo, ambiente ed energia

Tanti i temi in campo per gli eventi di Fondazione Fico tra gennaio e marzo 2018.

Si comincia dalle lezioni rivolte agli studenti così come a tutti i cittadini, legate ai "Diritti e doveri" in tema di cibo, acqua, energia.
Si parte nel mese di febbraio con Livia Pomodoro, già presidente del tribunale di Milano e attuale presidente del Milan center for food law and policy: il suo intervento schiuderà nuove sensibilità sul valore del cibo e sulle piaghe mondiali della fame e della malnutrizione.
In concomitanza con la Giornata mondiale dell'acqua, giovedì 22 marzo, si affronteranno diritti e doveri attraverso la lezione magistrale di Romano Prodi, docente di Economia e politica industriale negli Atenei di Bologna, Trento e Harvard.
Nel mese di aprile sarà la volta di Vincenzo Balzani, professore dell'Università di Bologna che terrà una lezione sui diritti e doveri intorno all'energia.

Enpab propone invece 12 incontri per tutte le stagioni della vita: per alimentarsi al meglio negli anni giovanili come nella terza età, in gravidanza e facendo sport, e naturalmente ogni giorno, scegliendo la nostra spesa. 
Consigli pratici arriveranno da Livia Galletti per chi pratica sport e attività fisica, mentre Paolo De Vita focalizzerà sulla stagionalità degli alimenti e sui principi base di educazione alimentare.
Si parlerà di dieta mediterranea, promossa da Fondazione Fico, con Elisabetta Ciannella
 
"Edu-care, educare alla salute" è il leitmotiv degli incontri promossi dall'Azienda Usl di Bologna, in calendario dal 16 gennaio al 27 marzo alle 17.30.
Un ciclo di sei incontri con esperti e medici per rinnovare il nostro stile di vita e restare in forma: perché è attraverso il cibo che passa la salute dell'uomo e del pianeta, una sfida centrale per il nostro futuro.

Lo spreco alimentare sarà al centro di incontri legati alla celebrazione della 5a Giornata nazionale di prevenzione, lunedì 5 febbraio: un percorso condotto da Matteo Guidi per Last minute market, lo spin off dell'Università di Bologna diventato eccellenza europea nel recupero e prevenzione degli sprechi. 
Il 12 febbraio arriveranno, invece, indicazioni operative per la prevenzione dello spreco domestico di cibo, con la messa a fuoco delle buone pratiche di gestione degli alimenti.

Scarica il programma completo con tutti gli eventi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 239.261 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner