Malerbe, on line gli atti dei convegni Silm-Sirfi

Disponibili a tutti una significativa mole di informazioni per ripercorrere una parte importante della evoluzione della malerbologia degli ultimi 35 anni

Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

silm-sirfi-atti-online.jpg

Convegni Silm-Sirfi, on line gli atti

On line gli atti di tutti i convegni organizzati da Silm (dal 1977 al 1996) e successivamente da Sirfi disponibili in formato pdf sul sito della Società italiana per la ricerca sulla flora infestante (www.sirfi.it).

 

Il Progetto

Il progetto di digitalizzazione degli atti è nato con lo scopo di rendere liberamente disponibili a tutti una significativa mole di informazioni riguardanti la malerbologia.
Attraverso tali atti è possibile ripercorrere una parte importante della evoluzione della malerbologia italiana e riteniamo possano rappresentare una sorta di memoria storica dei suoi ultimi 35 anni circa.

I Convegni organizzati da Silm-Sirfi sono sempre stati caratterizzati da una tematica principale, alla quale si riferiscono in modo più o meno diretto tutti i contributi presentati e raccolti negli atti.
I temi trattati hanno affrontato diversi aspetti della malerbologia: dallo studio e gestione delle malerbe in diverse colture (frumento, mais, barbabietola, prati e pascoli, colture ortrofrutticole) e in aree extra-agricole, all’analisi delle metodologie utilizzabili per studiare la vegetazione infestante, ai rapporti fra gestione delle malerbe e ambiente, allo studio delle implicazioni pratiche delle normative nazionali ed europee.

Attraverso la semplice lettura dei titoli è possibile comprendere come la malerbologia italiana abbia subìto profondi cambiamenti nel corso dei decenni e come la sensibilità delle persone coinvolte prima in Silm e poi in Sirfi abbia mostrato una forte propensione ai temi più attuali, rendendo così il dibattito sempre aggiornato e legato alla realtà.

I primi atti dei convegni Silm nascono rilegati in brossura, con una semplicissima copertina in cartoncino giallo. Da allora, questo è forse l’unico elemento che è rimasto pressoché immutato: un tratto di sobrietà che ben si identifica con la passione e la tenacia dei malerbologi.


Gli atti dal 1977 al 2000 sono stati scansionati direttamente da copie cartacee. Dove presenti, non sono state volutamente rimosse annotazioni lasciate dal lettore, a testimonianza del vissuto del testo.


Gli atti sono liberamente scaricabili alla sezione download di www.sirfi.it.


Atti su CD

Per chi lo desidera, è possibile ricevere una copia degli atti su CD. È sufficiente inviare una richiesta al webmaster del sito (webmaster@sirfi.it).

 

Gli autori del progetto
Gli autori del progetto sono Francesco Vidotto (francesco.vidotto@unito.it; ideazione, coordinamento, scansione, editing, digitalizzazione finale), Elena Costa (elena.costa@unito.it; scansione, editing) e Marilisa Letey (marilisa.letey@unito.it; scansione, editing).

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.316 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner