Nasce l'intesa tra interprofessione italiana e francese

Grazie al nuovo accordo, Assincer, Assocap e Unione Seminativi uniscono le forze con la francese Onigc

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

unione-seminativi-firma-accordo.jpg

Il momento della firma dell'accordo tra Onigc, Assincer, Assocap e Unione Seminativi

E' stato firmato il 7 luglio 2008 presso la sede di Assocap a Roma l'accordo quadro tra l'interprofessione francese Onigc (Office national interprofessionnel des grandes cultures), Assincer (Associazione intersettoriale cereali e altri seminativi), Assocap (Associazione nazionale consorzi agrari proviciali), e l'Unione Seminativi. Questo evento è un momento importante e decisivo per la crescita del settore cerealicolo in Italia e il consolidamento dell'interprofessione nel nostro Paese, che si realizza con la creazione di sinergie e di attività comuni da parte degli enti coinvolti. All'incontro ha partecipato anche Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare).

 L'accordo verrebbe realizzato, in sintesi, sui seguenti punti:
- Condivisione reciproca delle informazioni inerenti la filiera dei cereali (es. evoluzione delle superfici, delle rese, stoccaggi);
- Azioni a carattere tecnico (partecipazione a progetti, condivisione metodologie di lavoro comuni);
- Creazione di un comitato di programmazione per l'individuazione di azioni di interesse comune;
- Creazione di gruppi di lavoro per la realizzazione delle azioni individuate dal comitato di programmazione.

Per qualsiasi chiarimento contattare:
Assincer
Daniela Miniucchi
Tel: +39 051/ 503492    
Fax: +39 051/6337070
Email: info@assincer.it

Unione Seminativi 
Eva Moncada
Tel +39 06/45556678 
Fax +39 06/97603894
Email: eva.moncada@unioneseminativi.it

Fonte: Unione Seminativi

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.792 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner