Psr Campania, tornano in pista le linee guida per i costi standard

L'assessorato Agricoltura si appresta a riadottare i criteri annullati dal Tar lo scorso luglio. Consultati gli Ordini professionali, la documentazione inviata al Comitato unitario permanente per le professioni

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

banconote-monete-soldi-by-stockpics-by-adobe-stock-750.jpeg

Nei prossimi giorni sarà emanato un decreto dirigenziale sanante che consentirà di utilizzare l'applicativo di calcolo per la tipologia 4.1.1 e 4.1.2 del Pacchetto giovani
Fonte foto: © stockpics - Adobe Stock

In Campania si sta concretizzando la via d’uscita dalla situazione d'impasse creata dal Tribunale amministrativo regionale sul Programma di sviluppo rurale della Campania 2014-2020. Il Tar - con sentenza del 18 luglio 2019 - aveva annullato ben due decreti dirigenziali dell’assessorato Agricoltura della Regione Campania, riguardanti la commisurazione della spesa ammissibile sui compensi dei professionisti che prestano la loro opera per la realizzazione degli investimenti nelle aziende agricole nel quadro delle tipologia d’intervento 4.1.1 "Investimenti nelle aziende agricole" e 4.1.2 “Investimenti per il ricambio generazionale” limitatamente a quanto previsto dal Pacchetto integrato giovani.

Il Tar Campania, pur riconoscendone la validità, aveva annullato i decreti, censurando solo le modalità di adozione dei criteri per il calcolo delle spese tecniche generali. Ma negli ultimi giorni l'assessorato Agricoltura – come apprende AgroNotizie - ha avuto un primo via libera dagli Ordini professionali coinvolti nel complesso iter di approvazione e presto si potrà tornare ad utilizzare l’applicativo per il calcolo delle spese tecniche ammissibili a finanziamento nelle due tipologie d’intervento a carattere strutturale.

L’interlocuzione con gli Ordini è stata condotta dal Dipartimento 50 – D.G. 7 – Unità operativa dirigenziale 2 della Giunta regionale e il contenuto dei criteri e dell’applicativo è stato inviato venerdì scorso al Comitato unitario permanente degli Ordini professionali per un placet definitivo. Già nei prossimi giorni, una volta acquisito il parere del Cup, potrà essere emanato dall’assessorato Agricoltura il decreto dirigenziale che detterà le linee guida per i costi standard finalizzati a regolare l'ammissibilità alla spesa delle parcelle professionali nel quadro delle tipologia d'intervento 4.1.1 e 4.12 – Progetto giovani.

La disciplina è quella già nota, e contenuta negli annullati Decreti dirigenziali del Dipartimento 50 – D.G. 7 – Unità operativa dirigenziale 2 Giunta Regionale della Campania n. 48 del 20 febbraio 2018 - “Psr Campania 2014-2020 - Sottomisura 4.1 e Progetto Integrato Giovani. Approvazione delle Linee guida per la ragionevolezza delle spese tecniche Versione 2.0” e n. 374 del 27 settembre 2018 - “Programma di sviluppo rurale 2014-2020 - Misura 4 - Tipologia di intervento 4.1.1 - 4.1.2 - Progetto Integrato Giovani".

Si tratta di un provvedimento molto atteso, senza il quale le graduatorie provvisorie della tipologia d’intervento 4.1.1 e del Progetto integrato giovani, una volta rese definitive, non potrebbero di per sé avere alcuna validità ai fini del calcolo delle spese tecniche, come per altro annotato nella sentenza del Tar Campania.

Attualmente per la 4.1.1 c’è molta attesa per le decisioni sui ricorsi. A fronte di una dotazione del bando di oltre 64 milioni di euro, c’è un elevato overbooking nella graduatoria provvisoria: 1079 le domande ammissibili, per un contributo ammesso pari ad oltre 275,1 milioni di euro. Alle prime 231 istanze vanno gli aiuti previsti dal bando. Restano - idonee e non finanziate - ben 847 aziende, con progetti per un contributo ammissibile di oltre 211,1 milioni. Mentre è in via di compilazione la graduatoria del Progetto integrato giovani.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: AgroNotizie

Autore:

Tag: burocrazia giurisprudenza politica agricola bandi Psr politiche regionali

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 201.618 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner