La redazione di AgroNotizie

Mimmo Pelagalli

Mimmo Pelagalli

Tutto penna e territorio (del Sud)

Mimmo Pelagalli è un giornalista agro-ambientale free lance. Nato e residente a Capua, nel cuore della Campania Felix, è giunto ad AgroNotizie per seguire il Mezzogiorno continentale ed insulare. Attualmente è il collaboratore dalla Campania di altre due riviste di settore: L'Informatore Agrario e L'Allevatore.Segue uffici stampa ed organizza convegni per organismi di settore e si sta dedicando alla stesura di un libro di racconti dedicato al fiume Volturno ed il suo vasto territorio. Dopo un duro apprendistato come cronista di cronaca nera e giudiziaria iniziò ad occuparsi con regolarità di agricoltura e settore agroindustriale, quasi per caso, nel 1999, inviando ad Agrisole ed al quotidiano Il Sole 24 ORE corrispondenze dalla Campania. Ne seguirono presto altre collaborazioni, in particolare con Terra e Vita e L'Informatore Zootecnico. In questo ruolo ha seguito le politiche di sviluppo rurale della Campania, ed ha prestato molta attenzione ai processi di valorizzazione dei prodotti tipici della regione. Per quattro anni è stato anche l'addetto stampa del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, dove ha gestito l'emergenza diossina del 2008.Molto attento al complesso patrimonio zootecnico della Campania, ha maturato una passione per la mozzarella di bufala, ed è al tempo stesso un cultore di formaggi pecorini e caprini. Frutto preferito: la mela, ovviamente di cultivar Annurca o derivate. Nel tempo libero ama dedicarsi al trekking sui monti del Matese ed alla pesca alla trota fario nel medio corso del fiume Volturno. Sempre che di tempo libero gliene rimanga: perché ultimamente si da molto da fare come papà del piccolo Manuel.

Sfoglia gli articoli di Mimmo Pelagalli

Contatta l'autore

Sicilia, i Distretti del cibo pronti a partecipare al bando Mipaaf

Rinnovato il riconoscimento di due distretti produttivi della Sicilia: Distretto agrumi Sicilia e Distretto della Pesca e crescita blu
arance-arancia-agrumi-by-giuly-blanchet-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

La Sicilia non si è lasciata cogliere impreparata per la sfida sui Distretti del cibo. Infatti, l’assessore alle Attività produttive della Regione Siciliana, Girolamo Turano, con proprio decreto, ha recentemente rinnovato il riconoscimento di due distretti produttivi della Sicilia: Distretto agrumi Sicilia e Distretto della Pesca e crescita blu. In tale modo il Distretto del cibo denominato Distretto delle Filiere e dei territori di Sicilia in rete di cui è partner il Distretto agrumi Sicilia, diventa ancora più forte, in vista della partecipazione al bando lanciato dal ministero per le Politiche agricole lo scorso 17 febbraio su un budget di 18 milioni di euro. Intanto sono otto i Distretti del Cibo siciliani, individuati ed iscritti, grazie ad un provvedimento dell’assessore regionale per l’Agricoltura, Edy Bandiera, nel registro nazionale dei Distretti del Cibo, istituito presso il Mipaaf, che potranno pertanto ...

Sicilia, i vini Doc dell'isola crescono del 19% nel 2019

Superati i 95 milioni di bottiglie. Il Consorzio di tutela: incoraggiante la performance dei mercati, che hanno scoperto la Sicilia anche come regione vitivinicola
consorzio-tutela-vini-doc-sicilia-spot-tv-promozione-feb20-fonte-sito-consorzio

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

I vini sotto la Doc Sicilia nel 2019 raggiungono i 95 milioni di bottiglie. Il nuovo aumento di quantità di imbottigliato fa salire del 19% - rispetto agli 80 milioni del 2018 - la produzione vinicola della Doc, un risultato ottenuto grazie alle performance delle diverse tipologie di vini ...

21 feb Zootecnia

Sardegna, Copagri richiama la Bellanova sul settore ovino

L'organizzazione agricola chiede il rispetto degli impegni assunti dalla ministra alle Politiche agricole nell'incontro di Roma del 28 novembre 2019
pascoli-pascolo-ovini-pecore-by-ekaterina-pokrovsky-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Copagri il 19 febbraio scorso da Roma scrive alla ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova e rompe la cortina di silenzio calata negli ultimi giorni sul cosa fare per far uscire dalla crisi il comparto ovino in Sardegna. Intanto ieri l'assemblea dell'Organismo interprofessionale ...

Psr Puglia, è ora di rigenerare la zona infetta da Xylella fastidiosa

Si condividono i profili attuativi del Piano straordinario. Intanto il Dipartimento agricoltura predispone la chiamata per i giovani neoinsediati e cerca risorse alternative per l'overbooking sulla sottomisura dell'agroindustria
banconote-soldi-euro-by-wolfilser-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

In Puglia si lavora alacremente al Programma di sviluppo rurale 2014-2020, in attesa di novità da Bruxelles sull'esito della procedura per ottenere una deroga al disimpegno automatico del Fondo europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale. Intanto arrivano quattro nuovi bandi per ...

Campania, è legge la blockchain per i prodotti agroalimentari

Approvata in Consiglio regionale lo scorso 18 febbraio, è basata su una piattaforma tecnologica multimediale e su tecnologie bio-fingerprint che consentiranno la tracciabilità e rintracciabilità
block-chain-blockchain-by-iconimage-adobe-stock-750x530

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il Consiglio regionale della Campania ha approvato nella seduta del 18 febbraio scorso la legge in favore del sistema agroalimentare campano, che consente la tracciabilità e la rintracciabilità delle eccellenze campane, mediante tecnologia blockchain. La regione adotterà ...

Grano duro, prezzi da record spinti dalla siccità

A Foggia in Borsa merci il pastificabile nazionale ha toccato ieri i 297 euro sui massimi. In movimento tutte le piazze all'origine monitorate da Ismea, mentre crescono le importazioni del 130% su fine 2019
i-numeri-del-grano

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

I prezzi del grano duro pastificabile al Sud stracciano i record già raggiunti in precedenza su questa mietitura, e continuano a volare anche in campagna nella scorsa settimana, mettendo a segno il terzo aumento consecutivo dopo una lunga fase di ...

Distretti del cibo, 30 milioni in due bandi targati Mipaaf

Di questi 12 sono riservati alla Puglia per la Xylella, ma sui restanti 18 milioni a correre ci sono ben 63 distretti riconosciuti dalle regioni. Intanto, per ora sfumano i 300 milioni dell'emendamento al Milleproroghe
soldi-euro-banconote-by-marco-scisetti-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il ministero per le Politiche agricole ha lanciato lunedì 17 febbraio 2020 i primi bandi nazionali per il finanziamento dei Distretti del cibo, strumento per garantire ulteriori risorse ed opportunità per la crescita e il rilancio a livello nazionale di filiere e territori. Sul ...

Olio extravergine di olive, prezzi ancora fermi al palo

Stabilità su valori bassi a Bari in Borsa merci per i valori all'ingrosso. Mentre in campagna, tra Bari e Foggia, Ismea rileva qualche primo apprezzabile segnale di ripresa
olio-bottiglie-by-comugnero-silvana-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il mercato dell'olio di oliva extravergine conferma, ancora una volta ulteriormente la stabilità su valori bassi. I prezzi sulla piazza di Bari – scesi il 14 gennaio 2020 di ben 20 centesimi al chilogrammo sulle precedenti quotazioni del 7 gennaio – confermano, ieri, i ...

18 feb Zootecnia

Pecorino romano, il prezzo resta fermo a 7,30 euro al chilo sui massimi

Ieri, in Borsa merci a Milano fissati nuovamente gli stessi valori del 20 gennaio scorso, ribaditi così per la quarta volta consecutiva. E' mancato l'effetto "scampato pericolo dazi"
prezzo-pecorino-romano-ott2019-ok

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il Pecorino romano Dop - stagionatura di 5 mesi e oltre da produttore - e alle condizioni di “franco magazzino di stagionatura”, e Iva esclusa, ieri alla Borsa merci di Milano ha spuntato prezzi di 7,00 euro al chilogrammo sui minimi e 7,30 euro sui massimi, confermando per la quarta ...

Psr Campania, overbooking da 700 milioni sugli investimenti

Sta per essere pubblicata la graduatoria della tipologia 4.1.1 che finanzia gli investimenti e avrà progetti approvati ma non finanziati per 350 milioni, una cifra simile a quella del Progetto integrato giovani
caputoparlaacaserta17feb2020

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il Programma di sviluppo rurale 2014-2020 Campania mostra tutti i suoi limiti sulle misure strutturali, per quelli che furono tutti gli errori di programmazione del passato. Ed ora è il momento di correre ai ripari. La graduatoria regionale provvisoria della tipologia d’intervento ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner