La redazione di AgroNotizie

Mimmo Pelagalli

Mimmo Pelagalli

Tutto penna e territorio (del Sud)

Mimmo Pelagalli è un giornalista agro-ambientale free lance. Nato e residente a Capua, nel cuore della Campania Felix, è giunto ad AgroNotizie per seguire il Mezzogiorno continentale ed insulare. Attualmente è il collaboratore dalla Campania di altre due riviste di settore: L'Informatore Agrario e L'Allevatore.Segue uffici stampa ed organizza convegni per organismi di settore e si sta dedicando alla stesura di un libro di racconti dedicato al fiume Volturno ed il suo vasto territorio. Dopo un duro apprendistato come cronista di cronaca nera e giudiziaria iniziò ad occuparsi con regolarità di agricoltura e settore agroindustriale, quasi per caso, nel 1999, inviando ad Agrisole ed al quotidiano Il Sole 24 ORE corrispondenze dalla Campania. Ne seguirono presto altre collaborazioni, in particolare con Terra e Vita e L'Informatore Zootecnico. In questo ruolo ha seguito le politiche di sviluppo rurale della Campania, ed ha prestato molta attenzione ai processi di valorizzazione dei prodotti tipici della regione. Per quattro anni è stato anche l'addetto stampa del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, dove ha gestito l'emergenza diossina del 2008.Molto attento al complesso patrimonio zootecnico della Campania, ha maturato una passione per la mozzarella di bufala, ed è al tempo stesso un cultore di formaggi pecorini e caprini. Frutto preferito: la mela, ovviamente di cultivar Annurca o derivate. Nel tempo libero ama dedicarsi al trekking sui monti del Matese ed alla pesca alla trota fario nel medio corso del fiume Volturno. Sempre che di tempo libero gliene rimanga: perché ultimamente si da molto da fare come papà del piccolo Manuel.

Sfoglia gli articoli di Mimmo Pelagalli

Contatta l'autore

Sud, la siccità innesca il crollo dei prezzi degli agrumi

AgroCepi ha chiesto la convocazione urgente del tavolo nazionale agrumicolo alla ministra Bellanova. Coldiretti Puglia, a Taranto clementine a 15 centesimi al chilogrammo. I prezzi rilevati da Ismea certificano lo stato di crisi
arance-agrumi-foglia-by-comugnero-silvana-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Per il comparto agrumicolo si sta profilano una crisi di mercato non disgiunta dagli effetti della siccità sui prodotti a carattere nazionale. Lo si osserva guardando i prezzi medi all'origine del prodotto nazionale rilevati da Ismea sulla terza settimana di novembre 2020 che si manifestano in netto calo rispetto al 2019. E mentre Agrocepi chiede la convocazione del tavolo agrumicolo nazionale al ministero delle Politiche agricole, proponendo misure di salvaguardia del reddito eccezionali, sottolinea anche le cause di carattere climatico-ambientale del deprezzamento di clementine e arance italiane. Intanto, Coldiretti Puglia lancia un allarme per la provincia di Taranto, dove i prezzi sono crollati ben al di sotto delle medie nazionali.   Ismea, agrumi in saldo Secondo Ismea le arance nella terza settimana di novembre - prezzo medio in Italia all'origine di 41 centesimi di euro - sono in calo del 5,3% sulla settimana precedente e perdono l'1,6% sulla terza ...

Grano duro, prezzi ancora in crescita spinti dalle aspettative

Anche se all'ingrosso si fa notare il consolidamento della stabilità sulla piazza di Foggia. Aumenti generalizzati sulle piazze all'origine, tranne Ancona e Foggia. Stabili gli esteri a Bari, che in compenso crescono a Milano ed Altamura
i-numeri-del-grano

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

I prezzi internazionali del grano duro sono tornati al rialzo e permangono su livelli molto alti rispetto alla prima metà dell'anno. Cinque Borse merci italiane su sette danno ancora segnali positivi sul cereale pastificabile nazionale, ma inizia a pesare la stabilità di Foggia, ...

Olio Evo, in recupero i prezzi alla produzione al Sud

Le piazze Siciliane tornano a svettare ben sopra i 5 euro al chilo, mentre Brindisi, Lecce e Taranto recuperano parzialmente le perdite più recenti. Stabili i valori in Calabria. Ieri a Bari in Borsa merci ritocchi all'insù per il novello di alta qualità
olio-prezzo-extravergine-mar20-di-ecopim-studio-fotolia-composiz-image-line

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Prezzi dell'olio extravergine d'oliva alla produzione nel Mezzogiorno in parziale ripresa in questa ultima settimana, a cominciare da lì dove l'annata di scarica ha colpito più duramente, ma dove le giacenze in frantoi e oleifici - ultime note quelle aggiornate al 4 ...

25 nov Zootecnia

Pecorino romano, prezzi in aumento: +1,7% a Milano

In Borsa merci lunedì raggiunti i 7,75 euro al chilogrammo sui massimi, e il prezzo medio mensile di novembre si porta a quota 7,56. E' il quarto aumento dalla seduta del 28 settembre. Stabili nelle ultime settimane i prezzi del latte ovino in Sardegna
prezzo-pecorino-romano-dop

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

A tre settimane dall'ultimo aumento di prezzo il 23 novembre scorso è andato in scena un nuovo deciso incremento per il valore di mercato del Pecorino romano Dop sulla piazza all'ingrosso di Milano, che tocca così i 7,75 euro al chilogrammo sui massimi. Mentre i prezzi ...

Campania, è lotta dura al "colpo di fuoco" delle pomacee

Il Servizio fitosanitario ha dichiarato il batterio Erwinia amylovora stabilmente insediato nei comuni di Agerola e Scala. Le zone di sicurezza intorno ai focolai puntiformi dovranno essere ispezionate due volte l'anno. Assunte misure di contenimento
abbruciamenti-bruciare-residui-vegetali-by-anattatan-adobe-stock-749x500

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Il Servizio fitosanitario della Regione Campania ha stabilito che il batterio Erwinia amylovora, agente del colpo di fuoco batterico delle pomacee è stabilmente insediato e pertanto non più eradicabile nei comuni di Agerola (Napoli) e Scala (Salerno), territori a cavallo tra le ...

Psr al Sud, la Puglia lotta per evitare il disimpegno del Feasr

Rete rurale nazionale pubblica i dati di avanzamento di spesa al 31 ottobre 2020, e tutte le altre regioni in ritardo di sviluppo appaiono già in zona salvezza. La Campania a novembre ha raggiunto l'obiettivo di spesa
soldi-euro-by-romanr-adobe-stock-749x500

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Con la pubblicazione lo scorso 17 novembre da parte di Rete rurale nazionale del report di Agea coordinamento sull'avanzamento della "spesa effettivamente sostenuta al 31 ottobre 2020" e "situazione disimpegno automatico Fondo europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale ...

Olio evo, dove l'annata di scarica si sente meno

In Campania il calo produttivo sarà contenuto al 12%, meno della media nazionale (-30%). La Sardegna addirittura guadagna il 9%. E su tutto a svettare è la qualità degli oli regionali
olio-oliva-ecopim-studio-fotolia-750x506

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

L’olio extravergine di oliva millesimo 2020-2021 è ancora in produzione, e già le ultime stime hanno il sapore di un primo bilancio di campagna, anche se ancora suscettibili di ulteriore aggiornamento. In Campania, la produzione flette (-12%), ma meno della media nazionale ...

Maltempo in Calabria, gravissimi danni a Cirò e Crotone

I forti nubifragi del 21 e 22 novembre hanno ferito gravemente l'agricoltura di un'ampia fascia di territorio lungo il mare Jonio, da Corigliano Calabro nel cosentino fino a Isola di Capo Rizzuto nel crotonese
isola-di-capo-rizzuto-campo-a-finocchi-allagato-21-nov-2020-coldiretti-calabria

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Oggi la Giunta Regionale della Calabria approva la delibera urgente per la richiesta al Governo del riconoscimento dello stato di emergenza per tutte le zone del crotonese e del cirotano colpite dai nubifragi di sabato 21 novembre e della notte susseguente e con fenomeni protrattisi su Cirò ...

Puglia, per le campagne di Taranto l'acqua dei depuratori

Le risorse derivate dai fiumi Sinni e Tara saranno destinate da Acquedotto Pugliese ad esclusivo uso potabile e tolte alle acciaierie ex Ilva del capoluogo. Al polo siderurgico andrà l'acqua dissalata del Mar Grande
canale-acqua-irrigazione-by-pierluigipalazzi-fotolia-750

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Cambia la politica idrica per Taranto: l'acqua potabile sarà quella proveniente dal Sinni e dal Tara, sarà costruito un dissalatore per le acciaierie ex Ilva, mentre il riuso dell'acqua dei depuratori andrà a soddisfare la domanda di risorsa ad uso irriguo per ...

Campania, bomba d'acqua devasta il basso Cilento

Esondano i fiumi Bussento, Lambro e Mingardo, si innescano frane e smottamenti. Danni a colture dovuti a sradicamento di alberi e cascola di olive. Distrutte le ortive vernine in pieno campo
olivetopercorso-daacqua12nov2019coldirettipuglia

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Nella notte tra il 16 ed il 17 novembre un improvviso ed intenso fenomeno di piogge alluvionali ha colpito in Campania il territorio del Basso Cilento (Salerno), comportando l'esondazione dei tre fiumi principali dell'area - Bussento, Lambro e Mingardo -, di corsi d'acqua minori e ...


Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner