Impact Supreme®, contro le malattie fungine dei cereali vernini

Da Cheminova Agro Italia la giusta combinazione per la difesa di frumento e orzo

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 9 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

impact1180.jpg

Impact® Supreme, contro le malattie fungine dei cereali

Le malattie fungine dei cereali possono incidere pesantemente sulle rese produttive sia in termini quantitativi che qualitativi. Le patologie legate al frumento dipendono da vari fattori, agronomici (rotazioni, lavorazioni, concimazioni ecc.), di sensibilità varietale e climatici.
Generalmente queste malattie sono favorite da elevata umidità e da climi freschi, come ad esempio ruggine gialla, ruggine bruna e septoriosi. L’oidio è la patologia meno dipendente dalle temperature, mentre la fusariosi della spiga appare molto legata al fattore “precipitazioni”, specialmente nell’epoca di fioritura.

Un quadro così complesso impone di adottare strategie di difesa essenzialmente a carattere preventivo, impiegando prodotti dotati di ampio spettro di azione, flessibilità di impiego e buona persistenza.
Oltre ad interventi in epoca precoce (in levata, 1°-2° nodo), per contenere septoriosi, ruggine gialla e i primi attacchi di oidio, durante la fase di spigatura-inizio fioritura è fondamentale controllare la fusariosi della spiga ed eventualmente le prime comparse di ruggine bruna.

La crescente attenzione alle problematiche legate alla fusariosi della spiga è legata infatti, oltre che ai danni diretti che possono decurtare la produzione fino al 60%, anche ai danni indiretti, legati ad uno scadimento qualitativo della granella e alla possibile contaminazione da parte di micotossine (deossinivalenolo in particolare) prodotte da alcune specie di Fusarium.

Impact® Supreme: la giusta combinazione per la difesa di frumento e orzo
Impact® Supreme è un formulato endoterapico studiato per la difesa dei cereali vernini dalle malattie fungine dell’apparato aereo.
E’ costituito da una miscela di flutriafol (47 g/l) e procloraz (180 g/l), in proporzioni adeguate a garantire un ottimale apporto di sostanza attiva per ettaro, garanzia di elevata efficacia fungicida e persistenza di azione.
Il componente triazolo è costituito da Flutriafol, una molecola caratterizzata da una rapida sistemia e traslocazione all’interno della pianta con azione preventiva e curativa nei confronti di molte specie fungine, tra cui oidio, ruggini e in particolare septoria. Procloraz è un fungicida appartenente alla famiglia degli imidazoli, caratterizzato da un ampio spettro di azione . Viene riconosciuto come uno dei principi attivi con maggiore attività nei riguardi del complesso di funghi appartenenti al genere Fusarium .

Impact® Supreme : dosi e modalità di impiego
Impact® Supreme è impiegabile in epoca precoce (in levata) con finalità preventiva contro oidio e septoria, in funzione delle condizioni ambientali, agronomiche e di sensibilità varietale, mentre il trattamento finalizzato al controllo di fusariosi della spiga e ruggine bruna va posizionato preferibilmente all’inizio della fioritura.
Per i trattamenti in levata è consigliabile la dose di 2 lt/ha mentre, contro la fusariosi della spiga, specialmente sulle varietà più sensibili di frumento duro, è consigliabile impiegare la dose massima di 2,5 l/ha.

Il prodotto è in formulazione liquido emulsionabile, pratica da impiegare anche in miscela con insetticidi.
Impact® Supreme non è classificato e pertanto è impiegabile senza patentino. In tabella 1 si riporta una breve scheda del formulato.

 

Scheda tecnica di Impact® Supreme

A lato è possibile scarica la Pagina Catalogo e il Volantino di Impact® Supreme

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.679 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner