Psr Campania, 6,2 milioni per gli agriturismi dalla misura 21

Pubblicata la graduatoria definitiva del bando emanato il 17 settembre scorso: a 926 beneficiari vanno bonus una tantum di valore compreso tra i 6mila ed i 7mila euro, a seconda della tipologia di attività concretamente svolta

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

euro-soldi-cadono-banconote-aria-by-oleksandr-dibrova-adobe-stock-750x325.jpeg

Il provvedimento comprende anche le fattorie didattiche e le attività di agricoltura sociale, pure danneggiate dal Covid-19
Fonte foto: © Oleksandr Dibrova - Adobe Stock

È stata approvata la graduatoria regionale definitiva della Tipologia di intervento 21.1.1 "Sostegno alle aziende agricole agrituristiche, alle fattorie didattiche e agricoltura sociale" del Programma di sviluppo rurale Campania 2014-2020 con decreto regionale n 45 del 26 febbraio 2021. Lo ha reso noto l'assessorato all'Agricoltura della Regione Campania. Complessivamente sono state ammesse a finanziamento ben 926 domande di sostegno, per un importo complessivo di 6 milioni e 235mila euro.

La Regione Campania aveva lanciato il bando della tipologia 21.1.1 con il decreto n 193 del 17 settembre 2020, attingendo al fondo della misura 21 del Psr 2014-2020, dedicato all'attività di soccorso voluta dalla Commissione Ue per sostenere, con un contributo a forfait ed una tantum, le aziende agricole più colpite dagli effetti economici negativi seguiti alle misure di contenimento della pandemia da Covid-19. La scelta della platea dei beneficiari era caduta in un primo momento sulle imprese agrituristiche.

La tipologia di intervento ha previsto l'erogazione di un bonus una tantum. L'importo della sovvenzione erogabile, una tantum, per ciascuna impresa è stato modulato sulla base dei seguenti criteri:

A) Aziende agrituristiche con attività di alloggio e ristorazione, euro 7mila
B) Aziende agricole con attività di solo alloggio o solo ristorazione, euro 6.500
C) Aziende agricole che esercitano attività sociale, euro 6.500
D) Aziende agricole che esercitano attività didattiche, euro 6mila

La tipologia di intervento 21.1.1 ha inteso dare una risposta alla situazione di crisi che, in conseguenza delle chiusure e delle restrizioni alla circolazione delle persone, sta colpendo in modo particolare il settore dell'agriturismo. Tali restrizioni alla mobilità hanno causato un blocco totale dell'attività per diversi mesi e disdette delle prenotazioni ricevute prima dell'inizio del periodo di diffusione del virus Sars-Cov-2. Un copione che si sta ripetendo in questi giorni, atteso che dal 21 febbraio scorso la Campania è zona arancione.

E ancora oggi, in Campania l'assessorato Agricoltura registra una caduta sostanziale delle prenotazioni e delle presenze a causa della fortissima riduzione dei flussi turistici, sia interni sia internazionali. Anche la sospensione dei servizi erogati dalle fattorie didattiche, e dalle aziende agricole che nell'ambito dell'agricoltura sociale erogano servizi educativi, ha comportato un grave pregiudizio per la continuità aziendale in tale comparto, e pertanto è stato concesso un analogo sostegno a tali realtà.

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Campania

Autore:

Tag: agriturismo agricoltura sociale fattorie didattiche aiuti di stato

Temi caldi: Coronavirus

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 258.700 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner