Psr Sardegna, 62 milioni da Argea in due mesi e mezzo

Ormai il nuovo ente pagatore sardo è decollato. Domani l'assessora regionale all'Agricoltura Murgia incontra le organizzazioni agricole per avviare la pianificazione del biennio 2021-2022 sul Psr 2014-2020

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

euro-moneta-soldi-by-taffi-fotolia-750.jpeg

Agea ha terminato le sue funzioni in regione il 15 ottobre, mettendo a segno pagamenti per 149 milioni nel 2020
Fonte foto: © Taffi - Fotolia

In Sardegna l'attività dell'agenzia Argea come ente pagatore degli agricoltori sardi è ormai a pieno regime e complessivamente tra Argea ed Agea nel 2020 sono stati corrisposti agli imprenditori del settore oltre 210 milioni di euro, con un consistente recupero anche sull'arretrato dell'ente romano. E' quanto emerge dai dati sui pagamenti del Psr Sardegna resi noti dall'assessorato Agricoltura della Regione Sardegna. Intanto domani l'assessora dell'Agricoltura della Regione Sardegna, Gabriella Murgia incontra le organizzazioni agricole per pianificare il biennio 2020-2021.
 

I pagamenti di Argea nel 2020

"In particolare, dal 16 ottobre al 31 dicembre 2020, Argea ha effettuato pagamenti del Psr Sardegna 2014-2020 per quasi 62 milioni di euro ed un totale di poco meno di 14mila domande" ha precisato l'assessore regionale dell'Agricoltura Murgia, facendo un primo positivo bilancio dell'attività dell'Agenzia come organismo pagatore regionale, nuovo ruolo riconosciuto a decorrere dal 16 ottobre scorso.

Nel dettaglio il totale dei pagamenti - per l'esattezza 61.736.502,43 euro e 13.893 domande - viene così suddiviso. Sono 57.234.961,08 euro (13.345 domande) per l'anticipazione dell'85% dell'importo richiesto da agricoltori e allevatori per le misure a superficie per difesa del suolo, biologico e per quelle a capo, segnatamente il benessere degli animali.

Sono stati poi effettuati pagamenti per 1.928.239 euro per le 61 domande presentate per lo stato di avanzamento dei lavori e il saldo finale delle misure strutturali. Infine, altri 2.573.302,35 euro (487 domande) sono stati destinati ad agricoltori e allevatori che hanno presentato domande per le misure (a superficie e a capo) difesa del suolo, biologico, indennità compensativa e pagamenti agroambientali. In quest'ultimo elenco è presente anche una domanda di pagamento della misura che riguarda le spese di funzionamento di un Gruppo di azione locale.

Ai pagamenti effettuati da Argea come organismo pagatore regionale si aggiungono tutti gli altri pagamenti fatti in precedenza da Agea per il Psr Sardegna, che nel 2020 ammontano a circa 149 milioni dall'inizio dell'anno e fino al 15 ottobre scorso. E quindi in totale nel corso del 2020 sono stati pagati agli agricoltori sardi 210 milioni e 616mila euro.
 

Domani incontro con le organizzazioni agricole sul Psr

Intanto, l'assessora regionale dell'Agricoltura Murgia ha convocato le associazioni di categoria per un incontro, che si terrà domani in videoconferenza, per discutere sull'estensione del periodo di programmazione negli anni 2021-2022 del Programma di sviluppo rurale. "Si tratta di un momento importante - spiega l'assessora- per condividere con i rappresentanti del mondo agricolo le ipotesi per l'utilizzo dei nuovi fondi europei, anche in vista dell'incontro annuale sul Psr Sardegna dell'Autorità di gestione, presieduta dal direttore generale dell'assessorato, Giulio Capobianco, con gli uffici della Commissione europea guidati dal capo unità, Filip Busz".

Tra i diversi punti all'ordine del giorno dell'incontro, fissato per il 26 gennaio prossimo, i risultati dell'attuazione del Psr 2014-2020, e dei progressi per il raggiungimento degli obiettivi quantificati, e il nuovo ruolo dell'agenzia Argea come organismo pagatore regionale.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.717 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner