Georgofili: l'Accademia per il post Covid-19 (e per gli agricoltori)

Disponibili gratuitamente sul sito molte proposte di innovazioni, che possono essere trasferite nelle aziende con costi sostenibili, e documenti che fanno il punto sui temi più attuali

campo-agricoltura-veduta-aerea-by-marcin-jucha-adobe-stock-750x421.jpeg

Il servizio l'Accademia per il post Covid-19 è gratuito e online
Fonte foto: © marcin jucha - Adobe Stock

Sei mesi fa è stato avviato dall'Accademia dei Georgofili un servizio per aiutare gli agricoltori, in particolare quelli di aziende di piccole e medie dimensioni, nel difficile periodo del "post Covid-19" segnato da emergenze di varia natura.
Data la necessità dell'agricoltura italiana di una forte spinta innovativa, per superare il doppio ostacolo della situazione socio-economica e di quella ambientale, e a seguito dell'impossibilità di continuare l'attività convegnistica, il presidente dell'Accademia dei Georgofili ha avviato un programma di informazioni online sul sito dell'Accademia - chiamato "Antologia". Il servizio è specificamente mirato alla diffusione di innovazioni, messe a punto nei vari centri di studio e immediatamente disponibili per la pratica applicazione: vi si trovano brevi (2-5 pagine), ma esaurienti, descrizioni delle proposte.

Nello stesso periodo è nata inoltre l'iniziativa "Altri contributi" dove sono stati inseriti documenti di maggiore estensione, con l'obiettivo di fare il punto su aspetti fondamentali dell'agricoltura.

"Questa idea si basava sulla fiducia che vari colleghi, sparsi in centri di ricerca italiani appartenenti a varie amministrazioni e a maggioranza accademici, si rendessero disponibili per questo lavoro. Per l'arduo periodo che l'Italia stava attraversando, tale disponibilità era tutt'altro che scontata. Il risultato è stato invece quasi commovente: la comunità scientifica agraria italiana ha risposto con una dedizione straordinaria" si legge sul sito dei Georgofili.

Sono giunte in Accademia oltre 50 proposte di innovazioni mature che possono essere trasferite nelle aziende con costi assolutamente sostenibili, si legge ancora nel sito. Le innovazioni riguardano l'intero campo delle coltivazioni e i loro numerosi aspetti specialistici: ad oggi 13 di esse riguardano la frutticoltura e orticoltura, 7 la difesa delle piante, 6 la viticoltura, 5 i cereali, ma l'elenco completo comprende molti più settori.

In "Altri contributi" sono stati inseriti documenti che fanno il punto su temi di forte attualità come "L'impatto dell'emergenza coronavirus sui sistemi zootecnici italiani" o "Acqua e agricoltura". Per quanto riguarda ad esempio l'aspetto della digitalizzazione in agricoltura, nell'Antologia è riportato il 35% di innovazioni mature che comportano l'uso delle tecniche digitali.
Visto il riscontro positivo, l'attività proseguirà nel prossimo futuro per continuare a sostenere gli agricoltori italiani.

Leggi l'approfondimento

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 250.816 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner