Fendt: la produzione dei Tigo si sposta

A partire da settembre 2022 i carri autocaricanti verranno prodotti nello stabilimento tedesco di Wolfenbüttel al posto di quello di Waldstetten

fendt-tigo-65vr-produzione.jpg

Tigo 65 VR è uno degli ultimi carri autocaricanti di Fendt
Fonte foto: Fendt

A distanza di pochi mesi dal lancio dei Tigo VR, Fendt compie un ulteriore passo avanti per offrire macchinari di qualità destinati alla fienagione. Il brand di AGCO ha infatti deciso di trasferire lo sviluppo e la produzione dei suoi carri autocaricanti dalla sede di Waldstetten, nel Baden-Württemberg, a quella di Wolfenbüttel, in Bassa Sassonia, con l'obiettivo di aumentare la crescita a lungo termine, rafforzare la competenza nella tecnologia per la fienagione e ottimizzare la gestione dei costi.

Dunque da settembre 2022 i Tigo usciranno dal sito di Wolfenbüttel, già dedicato alla produzione di rotopresse e perfetto per l'ampliamento della capacità produttiva. Secondo il management Fendt, la collaborazione tra gli specialisti delle presse e quelli dei carri autocaricanti permetterà forti sinergie in futuro.

Il marchio produrrà i modelli Tigo fino al Model Year 2022 a Waldstetten, mantenendo un adeguato inventario di pezzi di ricambio a Ennery (Francia), mentre inizierà a realizzare i carri Model Year 2023 a Wolfenbüttel.