Fendt Slicer, Former e Tigo VR: fienagione... fenomenale

Se le falciatrici a dischi e i ranghinatori aggiornati consentono un lavoro preciso, sicuro e senza pensieri, i nuovi carri autocaricanti vantano soluzioni per una foraggicoltura smart

fendt-slicer-tigovr-2021.jpeg

Da sinistra: falciatrici a dischi Slicer e carro autocaricante Tigo VR di Fendt
Fonte foto: Fendt

Macchine innovative sostengono la crescita di Fendt. Accanto alle trattrici e alle mietitrebbie rinnovate, scendono in campo le falciatrici a dischi Slicer di nuova generazione, i ranghinatori Former aggiornati e gli inediti carri autocaricanti Tigo VR.

Nella gamma per la fienagione sono ora disponibili le falciatrici anteriori Slicer 310 F, F KC (con condizionatore a flagelli) e F RC (con condizionatore a rulli) da 3,10 metri, le falciatrici posteriori Slicer 860 da 8,60 metri e 960 da 9,60 metri (senza condizionatore). Le attrezzature posteriori possono essere combinate con le falciatrici anteriori caratterizzate da una larghezza di lavoro tra i 3 e i 3,50 metri, assicurando una sovrapposizione ottimale.

Arrivano anche i carri foraggeri Tigo 65 VR e 75 VR con volumi di carico, rispettivamente, di 38 e 44 metri cubi che si aggiungono ai Tigo PR e XR, utilizzati in grandi aziende agricole e contoterzi dedite alla raccolta del foraggio in tutta Europa. I nuovi carri combinano soluzioni smart con le dimensioni compatte dei Tigo PR.
 

Peso ridotto e adattamento ottimale al terreno

Il nuovo design rende la Slicer 310 F più leggera (-60 chilogrammi) rispetto alla versione precedente e, in caso di combinazione con le falciatrici posteriori, permette di ridurre notevolmente il peso della combinata (-350 chili). Ne derivano una pressione al suolo inferiore e un fabbisogno di potenza minore con conseguenti risparmi di carburante.
 
Falciatrice anteriore Fendt Slicer 310 F con telaio oscillante
Falciatrice anteriore Fendt Slicer 310 F con telaio oscillante

Inoltre il telaio oscillante consente alla falciatrice anteriore - contraddistinta anche da un baricentro basso - di oscillare di +/- 7,5 gradi, adattandosi al meglio ad ogni tipo di terreno, anche irregolare o in pendenza. Proposto in opzione, il controllo idraulico della pressione delle Slicer 310 F KC e F RC regola la pressione di contatto e minimizza l'ingresso di sporcizia.
 

Slicer, sicure su strada e in campo

Oltre al lavoro preciso, la versione 310 F garantisce elevata sicurezza grazie all'apertura/chiusura idraulica della protezione laterale (optional), attivabile prima di un trasferimento stradale direttamente dalla cabina. Altre dotazioni opzionali che aumentano la sicurezza su strada sono il retrovisore - installabile di fabbrica - e le telecamere.

L'utilizzo è sicuro pure in campo, poiché la falciatrice anteriore possiede un sistema antiurto in plastica che la protegge dalle collisioni e una leva per il bloccaggio della guardia anteriore che facilita l'accesso per il cambio rapido dei coltelli. In più, le Slicer 860 e 960 montano il nuovo sistema meccanico di sicurezza anticollisione Fendt SafetySwing che evita danneggiamenti.
 
Fendt SafetySwing per le falciatrici posteriori Slicer 860 e 960
Fendt SafetySwing per le falciatrici posteriori Slicer 860 e 960
 

Condizionamento e manutenzione, no problem con Fendt

Le ultime falciatrici della casa tedesca sono apprezzabili anche per la possibilità di regolare l'intensità del condizionatore a flagelli (in cinque stadi) e di quello a rulli (in continuo tramite la molla di pretensionamento), ottenendo un'essiccazione ottimale del foraggio. L'altezza di taglio può essere regolata mediante il terzo punto, mentre la velocità può essere ridotta a 850 giri al minuto (o aumentata all'occorrenza) senza ripercussioni negative sui risultati.

Come l'impiego, anche la manutenzione delle Slicer 310 F, 860 e 960 è più semplice. Merito di una scatola per coltelli supplementari e una chiave per il sistema di cambio rapido delle lame che permette di sostituire i coltelli in campo, velocizzando gli interventi di manutenzione e quindi minimizzando i tempi di fermo macchina.
 

Anche Former si rinnova

Dal canto loro, i ranghinatori Isobus Former 12545 e 12545 Pro possono ora contare su un telaio con abbassamento idraulico che consente di raggiungere un'altezza di trasporto inferiore a 4 metri, eliminando la necessità di rimuovere i denti prima di un trasferimento.
 
Andanatore Fendt Former 12545 con altezza di trasporto sotto i 4 metri
Andanatore Fendt Former 12545 con altezza di trasporto sotto i 4 metri

Non solo. I ranghinatori vantano un nuovo design e un inedito rivestimento che - frutto del nuovo processo di verniciatura implementato a Feucht (Germania) - presenta elevata resistenza ai raggi UV, mantenendo la brillantezza dei colori anche in caso di forte luce e utilizzo prolungato.
 

Tigo VR, raccolta mai così semplice

L'equipaggiamento dei carri Tigo VR - che combinano l'unità di carico dei Tigo PR con le misure dei Tigo XR - è invidiabile. I coltelli con lunghezza di taglio potenziale di 37 millimetri garantiscono un taglio lungo e preciso, mentre la paratia frontale multifunzione con VarioFill (standard) ottimizza il lavoro. Il pickup da 2 metri con sette file di denti raccoglie ancora più prodotto, anche in curva, e semplifica la guida sull'andana. L'azionamento idraulico del pickup permette di regolare la velocità in continuo, da 70 a 150 giri al minuto, in funzione delle condizioni operative.

I Tigo VR possono essere dotati di due o tre rulli dosatori che rendono lo scarico più efficiente. I carri senza rulli dosatori sono ora ordinabili con un fondo mobile reversibile che consente di sfruttare al meglio lo spazio di carico nel trasporto di balle quadre.
 
Carro autocaricante Fendt Tigo 65 VR in azione
Carro autocaricante Fendt Tigo 65 VR in azione
 

FlexSharp, Stability Control e TIM: soluzioni vincenti

Performanti e versatili, Tigo 65 e 75 VR sono molto stabili in pendenza grazie al sistema di autolivellamento Fendt Stability Control che - disponibile a richiesta - contrasta il rollìo mettendo a disposizione l'intera corsa della sospensione, indipendentemente dalle condizioni di carico.

Da segnalare anche il dispositivo FlexSharp che - già visto sui Tigo XR e indipendente dai mezzi - esegue l'affilatura dei coltelli direttamente sul carro e può essere usato per affilare i coltelli di altri carri autocaricanti, delle presse quadre e delle rotopresse. Per la sostituzione delle lame in campo ci sono un secondo set di coltelli e un relativo supporto, montato di serie sulla barra della piattaforma di taglio.

Ultima chicca, la tecnologia Tractor Implement Management (TIM) consente ai Tigo VR di regolare in automatico la velocità di avanzamento del trattore in base al carico del pickup e alla sua velocità. Con TIM, in fase di carico la velocità della trattrice cala automaticamente se il volume dell'andana è elevato, aumenta se l'andana è piccola.
 
Tecnologia TIM per il controllo del trattore da parte dei Tigo VR
Tecnologia TIM per il controllo del trattore da parte dei Tigo VR