La semina secondo MaterMacc

Il 2021 è sinonimo di novità per la casa costruttrice che rilancia e propone le seminatrici MS 8000 nelle versioni Elektro ed Evo e il nuovo elemento di semina MS 8000 Evo veloce e preciso

ms-8000-evo-elemento-di-semina.jpg

Nuovo elemento di semina MS 8000 Evo
Fonte foto: MaterMacc

Superstite della bufera che ha travolto e smembrato la "famiglia", MaterMacc - dal 2105 parte dell'acquisizione operata da Lovol Group - si sgancia in parte dal progetto full line Arbos che l'aveva vista tingersi di bianco verde e torna a proporre le novità 2021 anche nella più classica livrea giallo rossa.

Valorizzare la specificità del marchio e rilanciare la gamma prodotti, accanto ad investimenti in ricerca & sviluppo, produzione e agricoltura 4.0: questa la risposta di MaterMacc che nel pacchetto novità 2021 include le seminatrici di precisione MS 8000 nelle versioni Elektro ed Evo e il nuovissimo elemento di semina MS 8000 Evo.
 

Nuove seminatrici tra le MS 8000

Già caratterizzate da molte varianti - telaio, serbatoio e accessori - le seminatrici di precisione MS 8000 si arricchiscono di due nuove versioni.

In versione Elektro, Isobus con trasmissione di semina ad azionamento elettrico, può attivare o escludere singolarmente ogni distributore in una macchina più semplice perché priva di ingranaggi e rinvii. Inoltre, si caratterizza per l'attivazione e disattivazione istantanea della trasmissione, l'assenza di slittamenti, monitoraggio istantaneo della semina, stop e pre-start file automatico e specifico per ogni fila e, naturalmente, bassa manutenzione.
 
Seminatrice MS 8000 Evo ed Elektro
 
La versione Evo, che già dal look si distingue per il nuovo design dei serbatoi concime, si differenzia dalle standard per un rapporto velocità/precisione superiore.
Anche a velocità di 12 chilometri orari viene mantenuta una precisione molto elevata grazie ad un nuovo distributore di semina, ad un elemento maggiorato, ad un apri-solco specifico con raschietti in widia (un materiale di particelle dure di carburo di tungsteno inglobate in una matrice metallica Ndr), supportato da cuscinetti ad elevata performance e protezioni anti contaminazioni.

Altra unicità delle seminatrici Evo, è il sistema elettronico MiPlus che, alternativo alla classica versione a trasmissione meccanica o Elektro, crea un canale di connessione wireless tra una centralina ECU e qualsiasi smartphone o tablet, comunicando direttamente alla app i dati di performance e di status di ogni singola fila, monitora la precisione di semina. L'app fornisce anche il servizio di teleassistenza da remoto.
 

L'elemento che fa la differenza

Il nuovo elemento di semina MS 8000 Evo si caratterizza per la velocità di lavoro fino a 12 chilometri alla quale mantiene elevati livelli di precisione. Le prestazioni di questo nuovo seminatore si mantengono inoltre costantemente superiori a quelle del ben noto ed apprezzato MS 8000 RS con un incremento sostanziale di qualità e precisione di semina.
 
Nuovo elemento di semina MS 8000 Evo
Nuovo elemento di semina MS 8000 Evo

L'accurato lavoro di riprogettazione da cui nasce MS 8000 Evo ha coinvolto sia il corpo dell'elemento seminatore che il distributore di semina. Nel nuovo distributore MagicSem Plus sono stati ridisegnati vari elementi tra cui i dischi di semina (ora dotati di un agitatore di seme incorporato) e il tubo di caduta. Anche il corpo dell'elemento seminatore è stato ridisegnato in modo da poter sopportare agevolmente maggiori velocità di lavoro.

La variazione apportata al profilo dei dischi aprisolco e i nuovi cuscinetti dotati di maggiori protezioni anti contaminazione, garantiscono un movimento più fluido e una maggiore durata. Entrambi i lati di ogni disco aprisolco sono dotati di nuovi raschietti in carburo di tungsteno con sistema di regolazione rapido.

I modelli Evo dispongono di serie di ruote di profondità a razze sostenute da nuovi braccetti in fusione con supporto raschiaterra incorporato, cuscinetti ad alte prestazioni e regolazione assetto ruota. Il sistema di regolazione quick-set regola in modo semplice, veloce e accurato il posizionamento del raschiaterra.

Una nuova molla di carico scarica al suolo fino a 135 chili di pressione per una stabilità migliorata anche ad alte velocità di lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 258.810 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner