Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Un mix naturale Ilsa per gli aranceti di Scanzano Jonico

Dall'azienda un menù perfetto di biostimolanti di origine vegetale e gelatine idrolizzate solide e liquide per combattere clorosi ferrica e altri problemi degli agrumeti

Info aziende
arance-scanzano-jonico-matera-testimone-fonte-ilsa.jpg

Con il mix di Ilsa gli aranceti di Scanzano Jonico (Mt) hanno prodotto 18 kg in più in media a pianta

Con un accurato mix di biostimolanti naturali Ilsa, gli aranceti della varietà Navelina di Scanzano Jonico (Mt) hanno prodotto 18 kg in più in media a pianta e i frutti hanno registrato una pezzatura maggiore di oltre un centimetro e mezzo (16,5 mm per la precisione). Ma anche foglie più verdi e frutti più uniformemente colorati, per soddisfare oltre al gusto, anche la vista. 

Questo grazie a un "menù" irresistibile di biostimolanti naturali della linea Viridem di Ilsa - Dalle piante, per le piante -  e dai suoi concimi a base di Agrogel e Gelamin, gelatine per uso agricolo di formulazione esclusiva dell'azienda vicentina.
Ma come è andata? Gli agronomi Ilsa sono stati chiamati dai proprietari dell'azienda Porreca di Scanzano Jonico per trovare una soluzione a problemi di clorosi ferrica, scarso sviluppo dei frutti e difformità di colorazione al momento della raccolta.
Analizzata la situazione, gli agronomi hanno stabilito un protocollo di interventi, con concimi solidi al terreno e applicazioni fogliari.

"E' fondamentale, per contrastare fenomeni di clorosi ferrica – raccomanda Angelo Cifarelli del servizio agronomico Ilsa - una corretta gestione dell'agrumeto sin dalle prime fasi vegetative". Grazie all'impiego al suolo di concimi a base di Agrogel® (gelatina idrolizzata per uso agricolo, di produzione esclusiva Ilsa), a base di azoto proteico e amminoacidi, selezionati in base al contenuto di azoto, fosforo, potassio, ferro, magnesio e zolfo, si è ottenuta una spinta vegetativa già dalle prime fasi, tale da limitare gli ingiallimenti sulle foglie e favorire un buon sviluppo vegetativo dei tralci.

Tabella con prove Ilsa
Protocollo prova su arancio Navelina (var. Newhall e Isa 315), Scanzano Jonico (Mt), 2017

Successivamente, con mirate applicazioni fogliari nei momenti cardine del ciclo e con concimi a base di Gelamin® (gelatina idrolizzata fluida per uso agricolo, ad alto contenuto di amminoacidi levogiri, perché ottenuta da un processo di idrolisi enzimatica di collagene) e biostimolanti di origine vegetale della linea Viridem®, sono state esaltate le potenzialità produttive e qualitative dell'agrumeto, con ottimi risultati intermini di resa e pezzatura, ma anche di colorazione intensa, sia delle arance sia della vegetazione.

Le applicazioni con IlsaC-on (biostimolante 100% vegetale, a base di idrolizzato enzimatico di Fabaceae), IlsaMin N90 (biostimolante ad alto contenuto di amminoacidi liberi levogiri) e degli altri prodotti speciali della linea Viridem®, hanno quindi favorito una migliore allegagione, tale da permettere una buona produzione, un calibro maggiore e più uniforme rispetto al testimone e, infine, una colorazione più intensa ed uniforme di frutti e vegetazione.

Con i prodotti Ilsa, gran parte dei quali consentiti anche in biologico, gli agrumi hanno registrato non solo una migliore resa ma anche facilità di distacco della buccia, buona pezzatura e colore invitante, anche delle foglie, gusto e succosità.
 
Calibro e produzione Ilsa
Risultati in termini di resa e calibro dei frutti

comparazione arancio
Confronto di pezzatura e colorazione dei frutti un mese prima della raccolta