Combustibili sostenibili gassosi da rifiuti: si può fare

Processo ideato e brevettato dai ricercatori dell'Enea al fine di produrre combustibili "verdi" e gestire i rifiuti nel rispetto dell'ambiente. A cura di CICA Bologna, Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese

231 Academy CICA Bologna di 231 Academy CICA Bologna

ambiente-sostenibilita-energie-ecologia-by-mopic-fotolia-750.jpeg

Produrre combustibili sostenibili gassosi come idrogeno e metano da rifiuti solidi urbani, plastiche non riciclabili e biomasse (Foto di archivio)
Fonte foto: © Mopic - Fotolia

È stato ideato e brevettato dai ricercatori dell'Enea un nuovo processo per produrre combustibili sostenibili gassosi come idrogeno e metano da rifiuti solidi urbani, plastiche non riciclabili e biomasse con un sistema relativamente semplice e di elevata efficienza.

L'obiettivo è affrontare diverse problematiche, quali:

  • decarbonizzazione del sistema energetico;
  • sfruttamento delle fonti rinnovabili;
  • produzione di combustibili "verdi";
  • gestione dei rifiuti nel rispetto dell'ambiente.


Tale obiettivo è raggiungibile producendo combustibili puliti come l'idrogeno o miscele idrogeno/metano partendo da materiali a base carboniosa di basso valore, attraverso un processo che utilizza energia rinnovabile e che non emette sostanze inquinanti nell'ambiente, così hanno dichiarato i ricercatori ed inventori di Enea.

Il processo si basa su un'operazione di "idrogassificazione" che consiste nel trattare il rifiuto grezzo (anche umido) con idrogeno. Il trattamento richiederà pertanto la somministrazione di idrogeno. L'idrogeno è generato all'interno dello stesso processo (steam reforming) di nuova generazione alimentato mediante energie rinnovabili e senza combustione, quindi ad "emissioni zero".

Inoltre, lo stesso impianto potrà essere utilizzato sia nel caso in cui la produzione venga indirizzata al solo idrogeno che in quello di produzione esclusiva di metano. È anche possibile ottenere miscele metano/idrogeno a composizione controllata.

Dal bilancio energetico si può ricavare che l'energia immagazzinata nei combustibili gassosi prodotti (in termini di potere calorifico dell'idrogeno e/o metano) è superiore a quella del Combustibile da Rifiuto (Cdr) ottenibile dallo stesso rifiuto grezzo. Tale guadagno energetico immagazzinato nel combustibile deriva da fonti rinnovabili (ad esempio energia solare).
Il processo permette, quindi, di valorizzare i rifiuti fino al punto di ottenere combustibili "green" e al tempo stesso vettori di energie rinnovabili.


Assistenza tecnica e servizi per lo sviluppo delle imprese 
nei seguenti settori
Agricoltura
 Progettazione e Sviluppo 
Finanziamenti pubblici agevolati
Organizzazione Aziendale
Energie Rinnovabili
Sito internet:  www.cicabo.it
 

Sito internet:  www.231academy.com

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: 231Academy

Autore:

Tag: ricerca energie rinnovabili rifiuti

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 268.500 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner