Basilicata, gasolio agevolato a colture non irrigue

Il provvedimento varato in giunta a Potenza per tamponare i costi elevati di un'estate calda

Mimmo Pelagalli di Mimmo Pelagalli

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

siccita-mais-secco-raccolti-bruciati-by-carolyn-franks-fotolia-750.jpg

L'estate particolarmente secca ha portato all’assegnazione di carburante agricolo agevolato anche alle aziende con colture non irrigue
Fonte foto: © Carolyn Franks - Fotolia

La giunta regionale della Basilicata, su proposta dell’assessore alle Politiche agricole e forestali, Luca Braia, ha deliberato di concedere la maggiorazione dell’assegnazione di carburante agricolo agevolato anche alle aziende con colture non irrigue a seguito delle condizioni climatiche particolari registrate in questa annualità.

La maggiorazione concessa per l’anno 2015 è pari al 50% dei consumi riportati nella tabella allegata al Decreto Ministeriale delle Politiche agricole del 26 febbraio 2002 ed è prevista in litri di gasolio a ettaro e per le seguenti colture: cereali-leguminose (37 litri di gasolio ad ettaro), erbai annuali (25 litri di gasolio ad ettaro), oliveto in asciutto (154 litri di gasolio ad ettaro) e vigneti in asciutto (154 litri di gasolio ad ettaro).

La concessione avverrà a seguito di richiesta formale da produrre entro il 15 dicembre prossimo all’Ufficio “Sostegno alle Imprese” del Dipartimento Politiche agricole e forestali della Regione Basilicata.

Un altro provvedimento, dopo quello che riguardava le colture irrigue dell’agosto scorso, che si è reso necessario - sottolinea l’assessore Luca Braia - per venire incontro alle numerose richieste pervenute da parte delle aziende che si sono trovate a fronteggiare la crisi da approvvigionamento idrico e le temperature sopra la media e che hanno, per tale motivo, sostenuto costi aggiuntivi legati anche all’utilizzo di strumenti per il sollevamento e trasporto dell’acqua".

L'assessore all'Agricoltura ha infine ricordato: "In agricoltura, l’incidenza dei fenomeni meteorologici sui fattori qualitativi e quantitativi legati alla produttività è molto alta, pertanto tutte le azioni di prevenzione e quelle di sostegno, laddove attivabili nel rispetto delle norme e della legislazione vigente, verranno da noi tempestivamente attivate per il bene del settore e dell’intera economia lucana”.
 

© AgroNotizie - riproduzione riservata

Fonte: Regione Basilicata

Autore:

Tag: irrigazione clima acqua

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner