Agricoltura, l’attrattività dei mestieri

Il 27 settembre si terrà a Roma l'incontro organizzato dall'Inea dedicato ai cambiamenti del settore

Questo articolo è stato pubblicato oltre 8 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

agricoltori-giovani-giovane-ragazza-donna-donne-orto-agricoltura-by-goodluz-fotolia-1000x667.jpg

Roma, 27 settembre, ore 9.30
Fonte foto: © Goodluz - Fotolia

A Roma, il prossimo 27 settembre, si terrà la conferenza conclusiva del progetto europeo "L’attrattività dei mestieri dell’agricoltura: nuova occupazione e inclusione sociale".

Appuntamento nella Sala Serpieri, dell'Inea alle 9.30 per parlare dei profondi cambiamenti dell’agricoltura europea e delle successive riforme della pac che hanno modificato il volume complessivo, e diversificato la composizione della forza lavoro impiegata. Si registrano fenomeni di inclusione per nuovi soggetti professionalizzati, per i giovani e per le donne in attività legate non solo alla produzione di beni primari, ma anche di servizi socio-ambientali.

Inoltre i cambiamenti in atto a livello locale e globale premono per sviluppare una versatilità diversa da quella tradizionale che affianca alle competenze manuali capacità relazionali, programmatiche e gestionali avanzate; inoltre il mercato del lavoro agricolo sta acquisendo una forte dimensione internazionale dovuta allo scambio intraeuropeo di lavoratori e alla crescente presenza di immigrati extracomunitari.

Il progetto di ricerca “L’attrattività dei mestieri dell’agricoltura: nuova occupazione e inclusione sociale” realizzato dall’Alpa e finanziato dall’Unione europea si propone di indagare i cambiamenti in atto avvalendosi dell’apporto di partner nazionali – l’Inea nell’ambito del progetto “promozione della cultura contadina” – ed europei – Effat, European federation of trade unions in the food, Agriculture and tourism sectors, ccoo Confederación sindical de comisiones obreras e fItag (Spagna), Peco Institute e Igbau (Germania), Fga-Cfdt (Francia), allo scopo di contribuire a individuare gli opportuni strumenti di regolamentazione e sostegno del mercato del lavoro.

Scarica il programma in formato .Pdf

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 271.182 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner