Pezzatura dei frutti: le criticità

La fase di accrescimento frutto è una delle più delicate dell'intero ciclo colturale. Se in agricoltura convenzionale esistono svariate possibilità per aumentare le pezzature, nel biologico gli agricoltori possono contare solo su un numero limitato di mezzi tecnici. Per assicurare una produzione abbondante, costante e di eccellente profilo qualitativo anche in agricoltura biologica è fondamentale intervenire su tutti i principali fattori che regolano l'accrescimento del frutto.

 

Metabolismo cellulare

In post allegagione, le cellule che costituiscono i frutticini si moltiplicano ed espandono intensamente richiamando metaboliti, fitormoni e calcio. L'uso di biostimolanti in questa fase ha il grande vantaggio di aumentare il calibro finale dei frutti, senza variarne consistenza e shelf life. 

 

Stress abiotici

Durante la fase di fioritura e nelle fasi immediatamente successive, i processi fisiologici della pianta sono particolarmente intensi e richiedono un'elevata disponibilità di energia e nutrienti. Lo stress metabolico che ne deriva può essere aggravato da condizioni meteo sfavorevoli.

 

Il calcio

Essendo il principale costituente delle pareti cellulari, il calcio influenza la consistenza del frutto e le sue capacità di accrescimento. Carenze di calcio in post allegagione, determinano difficoltà nel raggiungimento di calibri elevati, scarsa consistenza e conservabilità del raccolto.

 

Agrumi post-allegagione.jpg

(Fonte: Biolchim)


Frutti bio, tre soluzioni per il calibro

Sulla base degli studi condotti in questo ambito, Biolchim ha potuto formulare un nuovo biostimolante capace di stimolare i processi di moltiplicazione e di distensione cellulare all'interno dei frutticini. Composto al 100% da ingredienti attivi di origine vegetale, Kriss Biologico apporta promotori di crescita naturali che intervengono sulla crescita del frutto, favorendo il raggiungimento di alte pezzature finali, senza alterazioni di durezza e consistenza

 

Anguria.JPG

(Fonte: Biolchim)


Ma non è tutto. Il dipartimento agronomico di Biolchim, ha inserito Kriss Biologico all'interno di una strategia specifica, consentendo agli agricoltori di ottenere raccolti di elevato calibro ma anche elevata uniformità ed eccezionale consistenza e conservabilità. Il programma di nutrizione per l'accrescimento frutto prevede l'impiego di Kriss Biologico, Folicist e Glibor Ca. Questa miscela ha dimostrato performance del tutto comparabili con strategie non biologiche, con risultati eccellenti su tutte le tipologie di coltivazioni a frutto.


Folicist è un biostimolante, attivatore del metabolismo cellulare. Questo formulato fornisce alla pianta sostanze energetiche e nutrizionali, che le consentono di intensificare ulteriormente la genesi di nuove cellule all'interno dei frutti e di superare meglio eventuali stress ambientali, quali elevate temperature, eccessi di umidità o deficit metabolici. 
 
Glibor Ca è un fertilizzante ad elevato contenuto di calcio e boro, arricchito con glicinbetaina (molecola antistress). Calcio e boro sono elementi fondamentali per la fertilità della pianta e per la formazione dei tessuti del frutto. Non devono mancare nelle fasi di allegagione se si vuole ottenere un raccolto abbondante e di qualità.

KRISSBIO_FOLICIST_GLIBORCA.png

(Fonte: Biolchim)

 

Contatta l'ufficio agronomico Biolchim per definire la strategia migliore per il tuo impianto.

kiwi-kriss-fonte-biolchim.png
Kriss Biologico apporta promotori di crescita naturali che intervengono sulla crescita del frutto Fonte foto: Biolchim