Carbosoil, il bioattivatore delle radici

Le caratteristiche particolari del prodotto ne consigliano l'impiego per l'intero ciclo vegetativo

Questo articolo è stato pubblicato oltre 11 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Carbosoil-agrisystem-bioattivatore.jpg

Carbosoil è un concime a base di acidi organici a catena corta complessati con Calcio e Magnesio. Permette di ottimizzare gli scambi cationici pianta-suolo favorendo l'assorbimento selettivo, non solo del Calcio, ma di tutti gli altri elementi nutritivi presenti nella soluzione circolante anche in condizioni di elevata conducibilità e di anomalie del pH. Carbosoil agisce sulle radici favorendo la sintesi delle citochinine endogene garantendo pertanto un ottimale assorbimento dei vari cationi (Ca, K, Mg, Fe ecc), favorisce inoltre un più rapido e maggiore sviluppo dell'apparato radicale.

A livello del terreno stimola la flocculazione dei colloidi incrementandone la porosità e concorrendo in maniera significativa alla liberazione del Calcio da carbonato. Il miglioramento della struttura della pianta, derivante dal maggiore sviluppo ed attività dell'apparato radicale, si traduce nei seguenti vantaggi:

- maggiori rese produttive;

- riduzione delle fisiopatie su agrumi, vite, drupacee, orticole, fragola e floreali dovute principalmente a carenza di calcio;

- maggiore pezzatura, peso specifico e più intensa colorazione dei frutti;

- migliore conservazione post raccolta;

- prolungamento della vita produttiva della pianta.

Considerate le caratteristiche particolari di Carbosoil è consigliato l'impiego durante tutto il ciclo vegetativo. Il prodotto può essere miscelato con qualsiasi concime o agrofarmaco che non contenga solfati, fosfati o trifluralin.

 

Per informazioni: Agrisystem Srl - v. dei Bizantini, 216 - 88046 Lamezia Terme (CZ)

Fonte: Agrisystem

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.912 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner