Allegagione e sviluppo dei frutti, le soluzioni di K-Adriatica per produzioni di qualità

K-Adriatica suggerisce soluzioni nutrizionali in grado di sostenere la pianta nella fase più importante dello sviluppo del raccolto, migliorarne i processi fisiologici e massimizzare il potenziale produttivo e qualitativo delle produzioni

Contenuto promosso da Adriatica
allegagione-sviluppo-frutti-albero-di-pero-pera-fonte-kerstin-riemer-via-pixabay.jpg

Da K-Adriatica, soluzioni nutrizionali in grado di garantire un equilibrato e omogeneo sviluppo dei frutti (Foto di archivio)
Fonte foto: © Kerstin Riemer via Pixabay

Lo sviluppo dei frutti avviene attraverso modificazioni fisiologiche e anatomiche influenzate da fattori sia endogeni che esterni alla pianta. La luce, la disponibilità di nutrienti e acqua nel suolo e la temperatura sono i principali fattori ambientali che hanno un ruolo nel controllo della crescita. Tra quelli endogeni, i principali sono l'assetto genetico, il carico di frutti, gli ormoni e i livelli di elementi nutritivi.

Durante questa fase di crescita è importante "costruire" i frutti dall'interno al fine di conferirgli la cosiddetta "Total food quality" costituita da qualità commerciale (forma, colore, uniformità e calibro), qualità organolettica (sapore, odore, consistenza), qualità nutrizionale (molecole ad azione antiossidante e protettiva presenti nei frutti), qualità sanitaria (presenza sotto i limiti o assenza di residui). Le risorse energetiche necessarie alla pianta per la crescita e la "costruzione" del frutto derivano in parte da riserve all'inizio della stagione, in parte invece devono essere create nel corso della stagione stessa. E' necessario quindi che la pianta utilizzi in maniera equilibrata le risorse disponibili tra i diversi processi. L'apporto di soluzioni nutrizionali in queste fasi è decisamente utile al fine di favorire una stimolazione del metabolismo primario e secondario e indurre un'attivazione della fotosintesi con una maggiore disponibilità di fotosintetati sia per la crescita che per la biosintesi di composti nutrizionali.

K-Adriatica propone in queste fasi le sue soluzioni nutrizionali in grado di garantire un equilibrato e omogeneo sviluppo dei frutti anche in condizioni avverse, massimizzare il potenziale produttivo delle piante e sostenere la "costruzione" di frutti di qualità.


Le proposte di K-Adriatica

ENA 19989, bioattivatore a base di componenti naturali che stimolano il metabolismo energetico della pianta, in sinergia con Actimol 80, che migliora l'assimilazione dell'azoto, il processo fotosintetico e la moltiplicazione cellulare, per favorire una migliore allegagione e un rapido sviluppo del frutto. 

Kamab 26, fisioregolatore fogliare di alta purezza, applicato nelle prime fasi di accrescimento del frutto favorisce una distribuzione omogenea del Calcio all'interno del frutto e favorisce la produzione di pectati di calcio e quindi la costruzione di pareti cellulari più resistenti. Questo migliora la consistenza del frutto la conservabilità in post raccolta.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 262.612 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner