E' il momento di concimare il frumento

Ilsa mette in campo tutti gli strumenti che consentono di raggiungere alte rese e qualità del frumento, a prescindere dalle condizioni climatiche che si possono verificare

Contenuto promosso da ILSA
campo-di-frumento-grano-cereali-by-elenathewise-fotolia-750.jpeg

Agrogel® è la gelatina idrolizzata per uso agricolo di esclusiva produzione di Ilsa (Foto di archivio)
Fonte foto: © Elenathewise - Fotolia

E’ ora di seminare il frumento o per chi coltiva altri cereali autunno-vernini come l’orzo, l’avena o il triticale. Come ogni anno i dubbi sono tanti. 

Ricordiamo tutti l’inverno scorso? Caratterizzato da temperature decisamente superiori alla media e precipitazioni sporadiche fino ad inizio primavera, quando il rischio di piogge aumenta e contemporaneamente, anche quello di non poter effettuare gli ultimi interventi correttivi. Fare pronostici, scongiuri, danze della pioggia sono sistemi che lasciamo alla libera scelta individuale. 

Ilsa invece, affronta il tema in maniera scientifica e ponderata, mettendo in pratica tutti gli strumenti che consentono di raggiungere alte rese e qualità del frumento, a prescindere dalle condizioni climatiche che si potranno verificare.


Come? 

Attraverso una nutrizione efficiente al 100%! Agrogel®, la gelatina idrolizzata per uso agricolo di esclusiva produzione di Ilsa, permette di stare più tranquilli in questa fase delicata. L’alto contenuto in azoto e carbonio organici e in amminoacidi consente di avere svariati effetti positivi. 
Innanzitutto quello nutrizionale e migliorativo della fertilità del terreno. Il carbonio organico, tutto estraibile, favorisce lo sviluppo della microflora utile del suolo, compresi i batteri nitrificanti, consentendo anche la degradazione e lo sfruttamento di altre fonti di azoto ed altri elementi presenti nel suolo. Inoltre, la degradazione costante e naturale della matrice proteica permette il rilascio graduale dell’azoto e degli altri elementi complessati, in maniera totalmente efficiente, senza perdite per lisciviazione o volatilizzazione.


Cosa significa? 

Che applicando in pre-semina Fertil o Fertil 10 (entrambi ammessi anche in agricoltura biologica), se si vuole apportare solo azoto e carbonio organici, oppure Granosano Evo NP 6.16 (ammesso in bio) o Azoslow NP 12.20 (per il convenzionale) se si combinano azoto e fosforo, non si corre alcun rischio, in caso di una pioggia successiva, perchè l’azoto e il fosforo rimangono disponibili nel terreno per un tempo molto più lungo. Ciò consente di arrivare nelle condizioni migliori alla fase cruciale di fine inverno, cioè l’accestimento e la levata.
 
Sacchi fertilizzanti

Altra possibilità, per chi fa la semina di precisione e desidera applicare il fertilizzante contemporaneamente al seme, è Ilsactigreen Start NP 9.18, starter in versione granulare o microgranulare che unisce gli affetti di Agrogel® a quelli biostimolanti di Gelamin®, matrice liquida di Ilsa ad alto contenuto in amminoacidi e con azione coformulante. 
Ilsactigreen Start è l’unico tra gli starter con un contenuto così alto di azoto organico (5%) e con il 12% di coformulante da idrolisi enzimatica, che permette un’altissima efficienza di utilizzo e la riduzione del dosaggio per ettaro. 
 

Prima degli interventi che verranno fatti in copertura, che con i fertilizzanti Ilsa (Fertil in bio o Azoslow in convenzionale) possono essere ridotti ad un’unica applicazione a febbraio-marzo, altri importanti apporti azotati, e non solo, possono essere fatti con Splinter New per via fogliare.
Si tratta di un coformulante da idrolisi enzimatica, l’unico del suo genere ad essere anche ammesso in bio, che apporta contemporaneamente il 7% di azoto organico sotto-forma di amminoacidi e peptidi e che può essere tranquillamente miscelato in occasione dei diserbi o di altri trattamenti fitosanitari. 

Le caratteristiche bagnanti, adesivanti, biostimolanti e nutrizionali racchiuse in un solo prodotto consentono di aumentare l’efficacia del trattamento, favorire la ripresa da stress (dovuti anche dall’applicazione del fitofarmaco) e di nutrire le piante stimolandone anche il metabolismo. Le caratteristiche di stabilitàpH e bassa salinità consentono di miscelare Splinter New con qualsiasi formulato commerciale.
 

Gli strumenti ci sono, basta solo usarli da subito e non preoccuparsi troppo del clima, in quanto l’efficacia è assicurata. Le varie prove svolte su frumento ed altri cereali (e disponibili sul sito www.Ilsagroup.com nella specifica sezione delle colture) sono una certezza in più, che si aggiunge alle testimonianze dei tanti agricoltori che, da anni, scelgono i fertilizzanti Ilsa per la concimazione in pre-semina del frumento.
 

Tab.1 Metodologia Ilsa per frumento in convenzionale


Tab.2 Metodologia Ilsa per frumento in biologico