Da Fomet: Citoveg® e Aminosprint® Calcio

Le proposte innovative per i trapianti orticoli e le colture di quarta gamma

Contenuto promosso da Fomet
citoveg-aminosprint-fonte-fomet.png

Fomet propone Citoveg e Aminosprint Calcio

Da inizio primavera, e percorrendo l'intera estate, si assiste al periodo di massima semina e trapianto di colture orticole. Siano esse coltivate a pieno campo o in ambienti protetti quali serre a tunnel o in contenitori posti su bancale. Successivamente le plantule sono spesso sottoposte a momenti di stress dovuti ad elevate escursioni termiche tra giorno e notte, o per fenomeni metereologici improvvisi ed intensi sempre più frequenti.

La proposta di Citoveg® da parte di Fomet Spa si inserisce con successo in questo contesto. Prodotto liquido la cui formulazione al 100% da matrici vegetali, promuove lo sviluppo radicale apportando nutrienti di natura organica e molecole complesse che incrementano l'assorbimento di azoto e potassio. Gli acidi nucleici presenti all'interno del formulato, hanno evidenziano attività fisiologiche paragonabili ad alcuni ormoni vegetali. Infatti, diversi studi realizzati presso università ed enti di ricerca hanno evidenziato l'attività auxino-simile delle componenti attive all'interno di Citoveg® radicale (Fig.1).
 
Curve risultati
Fig. 1: curve risultanti dal Test Audus per verificare la capacità biostimolante di una matrice organica
(Clicca sull'immagine per ingrandire)

Citoveg® contiene nutrienti organici derivati da lieviti idrolizzati, alghe del genere Ascophyllum Nodosum, acidi ribonucleici non idrolizzati. E' perfettamente solubile in acqua di irrigazione e il suo prevalente assorbimento è radicale con diluizione media della soluzione che può variare da 5g a 10g/litro di acqua (alla radice) in funzione della coltura e del contesto di coltivazione.

Si può infatti procedere a livello di vassoio galleggiante sulla soluzione; su piantine in contenitore che vengono estratte e le cui radici immerse per 3-4 minuti prima di passare al terreno; tramite trattamento post-trapianto con manichetta sulla fila; con barra se trattasi di quarta gamma. I dosaggi medi possono variare da 15-20kg/ettaro per 4 interventi per colture a ciclo lungo (pomodoro, peperone, zucchino, melone), due interventi su cicli più brevi (insalate, spinacio) fino ad un unico intervento su baby-leaf estive con ciclo di 25 gg (valeriana, rucola). Citoveg® è miscelabile con sali minerali, prodotti erbicidi ed altri formulati organici; in tal caso le quantità vanno dimezzate e comunque si consiglia sempre di procedere ad una “soluzione prova” per verificare il tutto prima di passare al trattamento. E' registrato per l'impiego in agricoltura biologica ed è compatibile con la maggior parte delle disposizioni contenute nei disciplinari di agricoltura biodinamica.
Presso la stazione sperimentale di Fomet Spa sono state eseguite numerose prove agronomiche di cui si riporta a titolo di esempio (Fig. 2).
 

Fig. 2: immagine rappresentativa di campionature con dosaggi crescenti di Citoveg® su coltura di spinacio;
Fonte: © Center for Plant Nutrition di Fomet Spa
(Clicca sull'immagine per ingrandire)

In aggiunta, ed in fase successiva, Fomet Spa propone Aminosprint® Calcio, ottenuto esclusivamente per idrolisi enzimatica di tessuti animali; è ricco di amminoacidi pari al 28% di cui circa il 2% è allo stato libero tra cui si ricordano la glicina, la prolina e l'idrossiprolina, importanti precursori di metaboliti fondamentali per la pianta; mentre il resto sono catene peptidiche di veloce assorbimento.

Da utilizzarsi come impiego principale per via radicale, apporta un elevato contenuto di calcio pari all'8% la cui finalità è quella di irrobustire la plantula nei periodi più caldi dell'estate. Formulato perfettamente solubile in acqua, con diluizioni che possono variare da 0,5 kg/100 lt a 1 kg/100 lt in funzione della quantità di acqua distribuita. Nel caso di distribuzione con barra, è compatibile con la miscelazione di insetticidi e antiparassitari (a loro dosi di etichetta) per i quali svolge un'azione adesivante, compreso il rame e lo zolfo. In questi due ultimi casi la diluizione di Aminosprint® Calcio non deve superare i 0,5 kg/100 lt di acqua. I trattamenti consigliati sono 2-3 per una quantità che varia dai 25-30 kg/ettaro se in manichetta, a 4-5 kg/ettaro se con barra, per singolo trattamento in funzione dello stato colturale. Anche Aminosprint® Calcio è registrato per l'impiego in agricoltura biologica (Fig. 3).
 

Fig. 3: immagine rappresentativa di prove in tunnel con Aminosprint® Calcio su coltura di pomodoro.
Fonte: © Center for Plant Nutrition di Fomet Spa

Per approfondimenti tecnici consultare le rispettive Schede tecniche all'interno del sito www.Fomet.it