Sincronos 011: uno strumento per contenere i costi di produzione del latte

Da Trouw la soluzione per migliorare la digestione degli animali e la resa della razione

Contenuto promosso da Trouw Nutrition Italia
Questo articolo è stato pubblicato oltre 6 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

bovini-mucche-mucca-fonte-nutreco.jpg

Sincronos 011 si basa su una specifica associazione di probiotici e oli essenziali

Sincronos 011 è un progetto Trouw per l’alimentazione della vacca da latte, basato su una specifica associazione di probiotici e oli essenziali che modula le fermentazioni ruminali migliorando il rendimento della digestione e la resa della razione.

Il costo alimentare incide oltre il 60% sui ricavi di un’azienda da latte e la razione delle vacche in lattazione rappresenta circa il 70% del costo alimentare in azienda. Perciò è molto importante cercare di contenere il costo della razione della vacche da latte, ma è difficile farlo senza penalizzare produzione di latte e titoli, fertilità e salute degli animali: salvo il caso, purtroppo raro, in cui si possa migliorare la qualità dei foraggi, o utilizzare sottoprodotti industriali umidi di buon valore alimentare (trebbie di birra, marchi di frutta, polpe suppressate di bietola) ci si deve rivolgere inevitabilmente ad alimenti più economici, ma meno digeribili.

Sincronos 011:
aumenta la resa delle razioni, aiutando a mantenere le performance in presenza di razioni economiche, ma scarsamente digeribili o non perfettamente bilanciate.

ottimizza le fermentazioni ruminali, evitando squilibri tra la fermentazione dei carboidrati e quella della proteine, agisce sulla fibra, sugli amidi e sulle proteine, mantenendo un ph ruminale più alto, e riducendo lo spreco di azoto sotto forma di ammoniaca e di energia sotto forma di metano e acido lattico.

migliora l’efficienza della razione, sia dal punto di vista energetico che proteico, aumentando la sintesi di acido propionico e di proteina batterica. L’esempio seguente è una buona dimostrazione di quanto si può ottenere dall’applicazione mirata dei prodotti Linea Sincronos 011.


Tabella dei costi per razione

Le razioni sono adatte alla produzione di latte alimentare, o per produzioni casearie che non vietino la somministrazione di ingredienti come l’azoto non proteico, ma la stessa tecnica è utilizzabile anche con alimenti del tutto diversi con risultati altrettanto interessanti.
I costi degli alimenti sono quelli indicati nel Listino dell’Associazione granaria di Milano del 1/7/2014, i due integratori sono un mineral vitaminico convenzionale (Trouwmix 500) e un analogo prodotto mineral vitaminico, ma contenente gli ingredienti della Linea Sincronos 011 (Trouwgreen 500).

La razione 1 è una formula "classica", calcolata per la copertura di una produzione media di 28-30 kg di latte, basata su alimenti tradizionali, di buon valore nutritivo e digeribilità.

La razione 2 è un esempio di formula "economica", in cui nel tentativo di contenere i costi si penalizza il valore nutritivo della razione: il costo per capo/giorno cala di 0.465 euro, ma si perde quasi mezza ufl e 170g di proteina digeribile, il che significa che le vacche stenteranno a mantenere la produzione, o lo faranno a discapito della fertilità e della salute, vanificando gli sforzi degli allevatori.

La razione 3 è identica alla razione 2, salvo per il tipo di integratore utilizzato: passando ad un prodotto Sincronos 011 però si risparmiano comunque 0.415 euro e migliorando la resa della razione gli animali ricavano dalla dieta più ufl (0.8) e proteina digeribile (30g) rispetto alla razione 1.

La razione 4 mostra come sfruttando l’azione di un integratore Sincronos 011 si possano sfruttare meglio alimenti "scarsi" o pericolosi (in questo caso l’urea) risparmiando di più (0.458 euro) e migliorando la resa energetica (ufl + 0.87) e proteica (pdi + 40g)
Questi effetti sulla digestione ruminale non sono calcolati su base teorica, ma sono desunti dai risultati sperimentali, e danno la certezza di ottenere risultati soddisfacenti anche in presenza di condizioni meno favorevoli di quelle sperimentali, come molti clienti di Trouw stanno verificando nella loro stalla.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 256.149 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner