Cereali, import/export in Italia nei primi sei mesi dell'anno

Dati Anacer: in calo le esportazioni (-5,8%)

Questo articolo è stato pubblicato oltre 10 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

campo di grano.jpg
Le importazioni in Italia nel settore cerealicolo nei primi sei mesi del 2009 (gennaio – giugno) sono risultate stabili nelle quantità (-0,4%) e in diminuzione nel valore complessivo (-28%).
Il totale dei cereali in granella importati si conferma in circa 4,3 milioni di tonnellate: Le minori importazioni di cereali foraggeri (orzo e sorgo) sono state compensate dall’incremento delle importazioni di mais e grano tenero.
Gli arrivi di grano duro registrano un incremento del 2%, +92.000 t dai Paesi terzi (aumentano gli arrivi dell’alta qualità dall’Australia di 148.000 t e dal Canada di 132.243 t, a fronte di una riduzione dalKazakistan di 141.000 t e dal Messico di 26.000 t) e -70.000 t dai Paesi comunitari (Francia e Spagna). Le importazioni di riso (riso lavorato, semigreggio e rotture) diminuiscono di 39.000 t (-32%).
 
Le esportazioni risultano in diminuzione del 5,8% (-109.000 t) nelle quantità e del 12,2% nel valore (-179 milioni di Euro). Si evidenzia la riduzione delle vendite all’estero, soprattutto destinate ai Paesi terzi, dei cereali in granella, delle paste alimentari e dei mangimi a base di cereali.
Aumentano invece le esportazioni degli altri prodotti trasformati dei cereali (+44.000 t). Le esportazioni di riso (riso lavorato, semigreggio e rotture di riso) si riducono del 23% (-105.000 tonnellate).
 
I movimenti valutari hanno comportato un esborso di valuta pari a 1211,6 milioni di Euro (1673,9 nel 2008) ed introiti per 1289,3 milioni di Euro (1468,5 nel 2008). Pertanto il saldo valutario netto è pari a +77,7 milioni di Euro, contro -205,4 milioni di Euro nel 2008.

Fonte: Anacer - Associazione nazionale cerealisti

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 234.271 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner