Hortofix: e il raccolto aumenta

Da L.E.A. Hortofix, il concime ternario organo-minerale ricco di carbonio organico e microelementi come boro, zinco, manganese e molibdeno

Info aziende
lea-hortofix-2019.png

Hortofix di L.E.A.
Fonte foto: L.E.A.

Consentito anche in agricoltura biologica, Hortofix è un concime ternario organo-minerale ricco di carbonio organico e microelementi come boro, zinco, manganese e molibdeno. La componente azotata deriva da epitelio animale, il fosforo da fosfato naturale e il potassio da solfato.

Utilizzabile per via fogliare e in fertirrigazione, Hortofix è particolarmente raccomandato per potenziare l'induzione a fiore mediante trattamenti precoci in pre-fioritura e per migliorare l'allegagione dei frutti. La pronta efficacia di Hortofix si basa sulla sua particolare formulazione che oltre a presentare i microelementi necessari è in grado di diminuire drasticamente la concorrenza tra gli organi in crescita e stabilire le migliori condizioni per un'ottimale allegagione dei frutti. Il tutto, regolando allo stesso tempo i processi naturali della pianta nella fase di scarto e calibratura dei medesimi.

Tutto ciò permette al prodotto di esprimere tutto il suo potenziale nutrizionale e biostimolante nelle fasi più delicate della vita delle piante, quali fioritura e allegagione.

Ne conseguono quindi una maggior ramificazione dell'infiorescenza e un migliore allungamento del grappolo, minimizzando in tal modo anche l'incidenza dei marciumi. Inoltre, Hortofix incrementa il numero dei fiori e ne migliora in seguito l'allegagione grazie a una maggior produzione di polline.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 188.828 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner