Umbria, pronti 20 milioni per lo sviluppo rurale

Aperti i bandi per la misura 7 del Psr che prevede interventi per promuovere i territori rurali con interventi che vanno dal potenziamento dei servizi di base, al turismo, alla tutela e valorizzazione del paesaggio

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

paesaggio-rurale-campagna-umbria-orvieto-by-matteo-giusti-jpg.jpg

Un vecchio vigneto ai piedi della rupe di Orvieto
Fonte foto: © Matteo Giusti - AgroNotizie

La Regione Umbria ha stanziato più di 20 milioni di euro per un pacchetto di interventi per lo sviluppo sostenibile e la crescita delle zone rurali.

Per l'assegnazione dei finanziamenti sono stati pubblicati i bandi che fanno riferimento alla misura 7 del Programma di sviluppo rurale denominata 'Servizi di base e rinnovamento dei villaggi nelle zone rurali'.

Come ha spiegato l'assessore all'Agricoltura Fernanda Cecchini, i bandi prevedono l'accesso agli aiuti per lo sviluppo delle infrastrutture locali e dei servizi di base nelle zone rurali, compresi i servizi culturali e ricreativi, e il restauro e la riqualificazione del patrimonio naturale e del paesaggio rurale.

I bandi riguardano le cinque tipologie di interventi che compongono la misura 7 del Psr. Vediamoli nel dettaglio.

Per l'intervento 7.2.1, 'Sostegno agli investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture viarie' sono disponibili 4 milioni di euro per la riqualificazione delle strade comunali e vicinali attraverso l'eliminazione di eventuali situazioni di degrado.

Per l'intervento 7.4.1 denominato 'Sostegno investimenti creazione/miglioramento-ampliamento servizi base alla popolazione rurale' sono stati stanziati 3,5 milioni di euro per far fronte alla mancanza di servizi di base per la comunità, come i servizi socio sanitari, gli spazi ricreativi e culturali, i luoghi di incontro e scambio per la collettività e le infrastrutture che favoriscano il benessere sociale e psicofisico e la crescita culturale.

Saranno a disposizione 4 milioni di euro per l'intervento 7.6.1, detto 'Riqualificazione e valorizzazione delle aree rurali', che andrà a finanziare iniziative di rivitalizzazione per contrastare il declino socio-economico e l'abbandono delle aree rurali.

4 milioni di euro sono previsti anche per l'intervento 7.6.2, 'Supporto per investimenti relativi alla riqualificazione dei paesaggi rurali critici', finalizzato a progetti di studio e ricerche sul paesaggio rurale, alla riqualificazione paesaggistica per tutelare e recuperare segni ed elementi storici e valorizzare i paesaggi rurali.

Lo stanziamento più rilevante è per l'intervento 7.5.1, 'Investimenti in infrastrutture ricreative, informazioni infrastrutture turistiche su piccola scala - beneficiari pubblici' per cui sono previsti 6 milioni di euro per il recupero e la valorizzazione della rete di percorsi dedicata al turismo sostenibile nelle aree naturali protette, nei siti Natura 2000 e nelle altre aree di interesse ambientale, storico-culturale e paesaggistico.

Per essere finanziati i progetti dovranno essere presentati entro il 15 giugno 2017 e dovranno superare un punteggio minimo all'interno di una specifica graduatoria.

Per maggiori dettagli, i cinque bandi, con termini e modalità per accedere agli aiuti, sono disponibili anche nel sito istituzionale della Regione Umbria alla sezione bandi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 207.317 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner