Continental addio. Benvenuta Mitas

A partire da gennaio il vecchio marchio sparirà dal mercato del ricambio, per essere sostituito dagli pneumatici Mitas Premium

Info aziende
Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

continentalmitas015.jpg

Passaggio di brand per gli pneumatici Continental
Fonte foto: Agronotizie

Con l'inizio dell'anno venturo il mercato del ricambio darà l'addio al marchio Continental, sostituito dagli pneumatici Mitas Premium, disponibili su scala globale e commercializzati da tutte le filiali Mitas nel mondo.

La mossa segue quella del 2015, anno in cui Mitas Premium è stato introdotto con successo nel segmento "Primo Equipaggiamento".

Dal punto di vista del cliente, il cambio è soprattutto formale: gli pneumatici Mitas Premium, infatti, sono caratterizzati dalla stessa qualità e dalle stesse specifiche tecniche e dimensionali dei precedenti Continental, marchio di cui Mitas è licenziataria sin dal 2004.
Si tratta a tutti gli effetti di un rebranding dei disegni Continental che, assieme a nuovi prodotti sviluppati unicamente con marchio Mitas, vanno a costituire la gamma Mitas Premium.

Il lancio di Mitas Premium nel primo equipaggiamento ha avuto grande successo. Sono lieto di annunciare che stiamo coronando il nostro obiettivo, e cioè l’introduzione di Mitas Premium anche nel mercato del Ricambio a partire dal 2016 - ha affermato Andrew Mabin, direttore marketing e vendite Mitas.
Per tutto l’anno in corso, abbiamo costantemente informato il nostro network di vendita sulla commercializzazione di Mitas Premium ricevendo esclusivamente reazioni positive; questo ci incoraggia ulteriormente nel promuovere il marchio Mitas nel settore premium”.

Attualmente Mitas Premium, brand di punta dell'azienda, è destinato ai mercati di tutta Europa e include i consolidati disegni CHO, SST (Silent Speed Tyre), AC 65, HC 70, AC70 T, AC 85, AC90 Row Crop e Agriterra; nonché i modelli più avanzati, come SFT e i nuovi VF, tra cui HC 1000, HC 2000 e HC 3000 (anche noti come SFT IF - Improved Flexion Technology).
Con il marchio Cultor, invece, Mitas si rivolgerà ai settori di mercato più sensibili alla competitività del prezzo.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 209.368 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner