Expo 2015 ha ospitato il Women’s Forum Italy

Rese agricole, ambiente e sicurezza alimentare sono state le tematiche principali affrontate da Lars Skjoldager Sørensen di New Holland Agriculture

Contenuto promosso da CNH Industrial Italia :: New Holland
Questo articolo è stato pubblicato oltre 5 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, leggi le ultime novità di CNH Industrial Italia :: New Holland.

nhexpowfo750.jpg

Women’s Forum Italy a Expo 2015
Fonte foto: New Holland

Fondato nel 2005, il Women’s Forum for the economy and society è la piattaforma principale a livello mondiale per la diffusione della prospettiva femminile e si occupa di temi legati all’economia e alla società dando rilievo a storie di successo in diversi paesi e contesti.

Una due giorni del forum interna a Expo 2015, che ha riguardato l'alimentazione.
"How to power agriculture in the future", questo il titolo di uno degli incontri, ha toccato temi quali l’innovazione tecnologica nelle produzioni agricole e la generazione di energia.

Lars Skjoldager Sørensen, responsabile harvesting product management di New Holland Agriculture, ha illustrato come la casa costruttrice vede il futuro di una produttività efficiente, tra i pilastri della strategia Clean Energy Leader®, spiegando poi come l'agricoltura del XX secolo sia stata rivoluzionata dalla meccanizzazione e come questa rivoluzione sia ancora in corso trainata dalla precision farming.

 
L'intervento di Lars Skjoldager Sørensen

L'agricoltura di precisione consente di "fare di più con meno", prendere decisioni informate, ottimizzare la semina, la piantagione e il controllo delle applicazioni, nonché monitorare le rese e le caratteristiche al momento della raccolta.

I sistemi telematici e le soluzioni integrate rendono inoltre disponibili i dati agli agricoltori in modo più efficace, consentendo loro di ottimizzare i costi dei fattori produttivi, ottenere rese più elevate, preservare le risorse naturali e salvaguardare l'ambiente.

Grazie alla diffusione delle reti wireless e del computing virtuale ma anche di sistemi a basso costo per la memorizzazione e l'analisi di grandi quantità di dati, le applicazioni di precision farming sono destinate ad evolversi ulteriormente cambiando il volto dell'agricoltura.
 
"Dobbiamo vedere la positiva introduzione di nuove e innovative tecnologie di precision farming come un processo integrato che va ben oltre i singoli prodotti o le singole aziende, e che deve coinvolgere l'industria, la politica, i migliori fornitori di tecnologie e le università. - ha dichiarato Lars Skjoldager Sørensen.
Alla fine, tutto questo si tradurrà in benefici dal punto di vista agronomico, economico e ambientale".