La Franciacorta ospita l'Europa

I ministri dell’Agricoltura europei, a Milano per il Consiglio informale Agrifish, si incontreranno domenica 28 settembre

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

franciacorta-fonte-franciacrota.jpg

Domenica 28 settembre i ministri dell'agricoltura europei visiteranno l'azienda Cà del Bosco in Franciacorta

In occasione del semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea le delegazioni dei ministri dell’Agricoltura europei, a Milano per il Consiglio informale Agrifish, si incontreranno in Franciacorta domenica 28 settembre.

Come d’abitudine per i Consigli informali Agrifish, sono previste visite in luoghi di particolare interesse per il settore agroalimentare e vitivinicolo. Il Consorzio Franciacorta ha individuato – su candidatura spontanea, poi selezionata da un bando del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali – un’azienda vitivinicola rappresentativa sul piano produttivo e tecnologico che potesse ospitare le delegazioni per una visita e per la cena di gala con degustazione di vini e prodotti tipici: l’azienda Cà del Bosco.

Si tratta di un’occasione eccezionale per il nostro territorio, il potersi presentare ad un pubblico competente e internazionale quale quello dei 28 ministri dell’Agricoltura europei – ha dichiarato Maurizio Zanella, presidente del Consorzio Franciacorta - la scelta del ministro Martina di portare in Franciacorta i colleghi europei è un segnale di grande intuizione, soprattutto in questo periodo di attesa per l’Esposizione universale”.

La giornata ha come partner gli chef Stefano Cerveni e Vittorio Fusari, simboli indiscussi della Franciacorta, che prepareranno i piatti – rigorosamente a chilometro zero – che degusteranno le delegazioni e la stampa, il pasticcere Giovanni Cavalleri per allietare gli ospiti con dolci speciali e rigorosamente lombardi, il caviale italiano di Calvisius Caviar – prodotto da Agroittica Lombarda, eccellenza bresciana nel mondo, protagonista di una piatto della cena di gala. Inutile dire che gli ospiti avranno l’opportunità di degustare i migliori Franciacorta, espressione delle cantine più rappresentative del territorio.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 187.596 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner