A Foggia le prime Olimpiadi del grano duro

Open day al Cra-Cer: lunedì 18 maggio dalle 9.30 alle 16.30 porte aperte per conoscere un centro di ricerca "modello"

Questo articolo è stato pubblicato oltre 4 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

olimpiadi-grano-duro-cra.jpg

Foggia, 18 maggio

Lunedì 18 maggio dalle 9.30 alle 16.30 Open day al Centro di ricerca per la cerealicoltura del Cra, con sede a Foggia le porte saranno aperte per l’intera giornata e saranno presentate le prime Olimpiadi del grano duro, concorso riservato agli Istituti di agraria della provincia di Foggia e territori limitrofi. E poi si svolgerà la terza Giornata internazionale del Fascino delle piante (Fascination of Plants Day) e la premiazione del secondo concorso fotografico “Il grano che nutre il Pianeta”.

Una giornata da non perdere insomma in quello che rappresenta il fiore all’occhiello della ricerca in cerealicoltura a livello internazionale. "Il centro – spiega il direttore del Cra-Cer Nicola Pecchioni - sarà aperto a tutti i cittadini (addetti ai lavori, agricoltori, appassionati, studenti, scuole, famiglie) e nei percorsi guidati, allestiti dal personale del Centro di ricerca, ci sarà la possibilità di visitare i laboratori, i campi didattici, le macchine agricole per i cereali e avere tutte le informazioni sui programmi di ricerca avviati e le novità sviluppate nei diversi settori di ricerca". Saranno formati dei gruppi di 15 persone e il percorso avrà la durata complessiva di circa 90 minuti.

"Fra le novità in programma – aggiunge il direttore Pecchioni – la presentazione delle Olimpiadi del grano duro per gli Istituti di agraria del nostro territorio: mettiamo a disposizione una parte dei nostri campi sperimentali e saranno gli alunni stessi a dover coltivare alcune varietà di grano duro, mettendo in pratica le nozioni che hanno acquisito sui banchi di scuola, concimandolo e trattandolo con quanto verrà messo a loro disposizione dai nostri ricercatori. Al termine della gara valuteremo il risultato finale, e come in una vera olimpiade sarà premiata la squadra che avrà prodotto il grano duro migliore nel pieno rispetto dell'ambiente".

Per il programma in formato .Pdf clicca QUI

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.510 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner