Kiwi: in Ue -14% la produzione

E' il dato previsto per la campagna 2016-2017, emerso in occasione dell'incontro Iko, tenutosi in Spagna. In Usa si prevede un calo del 18% della produzione di actinidia a fronte della scorsa annata

Questo articolo è stato pubblicato oltre 2 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

actinidia-kiwi-megastocker-fotolia-750x500.jpeg

La produzione europea si dovrebbe attestare sulle 714.000 tonnellate di prodotto
Fonte foto: © megastocker - Fotolia

La produzione di kiwi per l’anno 2016-2017 in Europa, e in particolare nei Paesi rappresentati all’incontro Iko quali Italia, Grecia, Spagna, Portogallo e Francia, si dovrebbe attestare sulle 714.000 tonnellate di prodotto, registrando quindi un calo del 14% rispetto all’annata scorsa. E' quanto emerso in occasione del convegno International kiwifruit organization, tenutosi quest’anno in Galizia (Spagna).

Come ogni anno, il Centro servizi ortofrutticoli, Cso Italy, ha preso parte al meeting presentando i dati produttivi nazionali in rappresentanza della filiera italiana del kiwi assieme ad alcune delle più importanti aziende produttrici tra cui Apo Conerpo, Consorzio Jingold, Naturitalia, Agrintesa, Spreafico.
 
Elisa Macchi, direttore di Cso Italy, ha dichiarato: “La produzione di kiwi della prossima campagna in Europa sarà notevolmente più contenuta rispetto alla 2015/2016 che risultò quantitativamente eccedentaria. Si ritornerà – ha concluso Macchi - a valori produttivi simili alla campagna 2014 considerata complessivamente nella norma”.
 
A livello mondiale, dall’incontro Iko emerge un dato importante relativo alla produzione di kiwi negli Usa che rappresentano un mercato di sbocco sempre più consistente per l’export italiano. Il dato Iko evidenzia una previsione di produzione di kiwi in Usa in forte calo (-18%) rispetto alla scorsa annata e questo potrebbe essere un fattore molto favorevole per l'esportazione italiana.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 183.174 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner