Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Cleanclaster per migliorare il diserbo

Il coadiuvante per erbicidi di Euro Tsa permette di ridurre le dosi dei prodotti a base di Glifosate e Glufosinate ammonio sino al 50% di quanto indicato in etichetta

Info aziende
cleanclaster-fonte-eurotsa.jpg

Cleanclaster si impiega alla dose di 1-1,5 l/ha

Il diserbo è una pratica fondamentale per garantire lo sviluppo della coltura e alcune volte di difficile riuscita per la presenza di erbe infestanti sempre più resistenti e di erbicidi sempre più limitati.

Euro Tsa ha sviluppato un nuovo coadiuvante per gli erbicidi sistemici: Cleanclaster a base di magnesio fosfonato g. 36.6 (478.2 g/l - autorizzazione del ministero della Salute n. 16208 del 12.01.2018) che permette di ridurre le dosi dei prodotti a base di Glifosate e Glufosinate ammonio sino al 50% di quanto indicato in etichetta.

L'utilizzo di Cleanclaster permette di:
  • ridurre le dosi dei prodotti a base di Glifosate e Glufosinate ammonio sino al 50% di quanto indicato in etichetta;
  • assicurare un più rapido assorbimento del Glifosate e Glufosinate ammonio;
  • migliorare la traslocazione in senso basipeto e acropeto (fino alle radici);
  • acidificazione della soluzione;
  • efficacia degli erbicidi anche a basse temperature;
  • aumentare l'efficacia dell'erbicida dei confronti delle infestanti di difficile controllo quali: Malva, Oxalis, Gramigna, Ortica, Convolvolo ecc...

Cleanclaster si impiega alla dose di 1-1,5 l/ha riducendo fino al 50% le dosi dei formulati a base di Glifosate e Glufosinate ammonio riportate in etichetta (sotto una tabella esemplificativa sull'utilizzo di Cleanclaster).
 

Grazie a Cleanclaster si riduce l'apporto di sostanza attiva nell'ambiente, nelle acque e si riducono il numero complessivo dei trattamenti erbicidi.

Scopri come ricevere tutte le informazioni su Cleanclaster.

Con Cleanclaster il diserbo diventa sostenibile.

Scarica l'etichetta di Cleanclaster

 

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner