Per la lotta alla mosca della frutta ci pensa Cera Trap®

Il metodo ecologico di Lea è utilizzato per la cattura massale della Ceratitis capitata

Info aziende
cera-trap-fonte-lea.png

La trappola è una soluzione biologica al 100% che non contiene insetticidi

La mosca della frutta, insetto largamente diffuso, è nota per i gravissimi danni che crea in molte specie frutticole come ad esempio agrumi, kaki, kiwi, melo e fico d'India.
Soprattutto in prossimità della raccolta è in grado di deporre le uova all'interno dei frutti col conseguente sviluppo delle larve che provocano danni irrimediabili alle produzioni.
  
Le trappole Cera Trap® sono un metodo innovativo, di grande efficacia, utilizzato per la cattura massale (mass trapping) della Ceratitis capitata.
Il prodotto di Lea è una soluzione biologica al 100% che non contiene insetticidi, è un attrattivo alimentare liquido basato su un formulato proteico specifico prodotto da Bioiberica ed è registrato presso il ministero della Salute n° 14707 del 04/11/2011. 
 
L'attrattivo alimentare presente in Cera Trap® provoca l'emissione di composti volatili (ammine eterocicliche ed acidi organici) che attraggono il parassita e in particolar modo le femmine che sono in cerca di cibo prima di deporre le uova. Le mosche che entrano nella trappola non riescono più ad uscirne e annegano nel liquido. Si tratta quindi di una "cattura massale".
  
Gli scopi di questa "mass trapping" sono quelli di catturare e uccidere il maggior numero di adulti, di uno o di entrambi i sessi, per ridurre il potenziale riproduttivo di una specie dannosa e conservarne la popolazione entro i livelli tali da non sostituire un danno economico ma sufficienti a mantenere una base trofica per gli antagonisti naturali (predatori e parassiti).
 
Bottiglia di Cera Trap

La bottiglia di Cera Trap® deve essere appesa, grazie all'apposita linguetta compresa, ad un'altezza di circa 1,50 m nella parte della chioma rivolta a Sud evitando l'esposizione diretta ai raggi solari e il contatto con rami e foglie.
Solitamente è bene installare le trappole, che contengono già 0,6 litri di attrattivo, circa 40/45 giorni prima della raccolta. Inoltre è consigliato posizionare da 70 a 100 trappole per ettaro.

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 206.624 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner