Accedi Registrati Non ricordi la password? ?  
30 anni di Image Line
Una Mano per i Bambini

Case IH: la precisione è protagonista con i nuovi satelliti Galileo

I clienti del brand potranno da oggi contare per la loro connessione AFS RTK+ sui satelliti Galileo, che contribuiranno a migliorare la ricezione e a ridurre le possibili perdite del segnale

Info aziende
caseihsatellitegalileo.jpg

La rete RTK+ di Case IH affianca ora alle costellazioni satellitari Gps e Glonass anche la rete europea Galileo
Fonte foto: Case IH

In genere i sistemi RTK (Real time kinematic) dipendono dai segnali provenienti dalle reti satellitari americane Gps o russe Glonass. Case IH, però, offre oggi ai suoi clienti un'alternativa ancor più affidabile. Quando gli agricoltori useranno sistemi di guida automatica basati su RTK+, con una precisione ripetibile inferiore a 1,5 centimetri, potranno usufruire non solo delle due reti nominate in precedenza, ma anche di Galileo, costellazione satellitare europea incentrata sull'impiego civile.

L'aggiunta di Galileo alla costellazione Gnss globale contribuisce a minimizzare il rischio di perdita del segnale, un fattore chiave per ottenere il massimo della precisione anche laddove il segnale dei satelliti americani e russi è più debole. I nuovi satelliti utilizzano Egnos (European geostationary navigation overlay service), il primo sistema di navigazione satellitare paneuropeo, con informazioni di posizionamento e tempistiche di trasmissione migliorate.

L'upgrade potenzia la continuità della copertura del segnale e la ripetibilità tra passate consecutive a tutto vantaggio degli operatori agricoli. Ad essere minimizzati sono i tempi di fermo macchina in attesa del recupero del segnale, le perdite di tempo o sprechi di sementi, fertilizzanti e prodotti fitosanitari grazie a passate perfettamente parallele con sovrapposizioni ridotte al minimo sempre garantite.

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner