Le ultime dalla Ue su prodotti fitosanitari: tornano le restrizioni

Normativa europea

Questo articolo è stato pubblicato oltre 3 anni fa

Scopri tutte le notizie aggiornate sull'agricoltura, puoi trovarle con la ricerca articoli.

Completiamo l’aggiornamento sulle ultime novità europee in materia di prodotti fitosanitari riferendo della modifica delle condizioni di approvazione dell’erbicida fluroxypir e dell’insetticida diflubenzuron.
 

Diflubenzuron

Brutto colpo per il diflubenzuron, l’insetticida che per primo ha consentito l’applicazione dei criteri di lotta integrata in Europa, per via dell’allora innovativo (parliamo del 1977 – quando fu registrato in Italia per la prima volta) meccanismo d’azione, “cattivo” con i fitofagi e “buono” con gli ausiliari.
Per effetto della cosiddetta “stretta sulle impurezze” tossicologicamente rilevanti (in questo caso il “cattivo” è la PCA – 4-cloroanilina - metabolita e impurezza del diflubenzuron), che ha fatto altre vittime illustri, la commissione Ue è stata costretta ad aggiornare le condizioni di autorizzazione della sostanza attiva, proibendone cautelativamente l’uso sulle colture eduli.
La sofferta decisione, approvata con ventisei Stati a favore, uno contrario e sei astensioni, è stata ufficializzata con il regolamento 2017/855, che prevede l’adeguamento delle etichette da parte degli Stati membri entro l’8 settembre 2017, con la possibilità di concedere sino a dodici mesi di tolleranza per i prodotti con vecchia etichetta. La restrizione cautelativa potrà essere riconsiderata alla luce di nuovi studi presentati a supporto dell’autorizzazione Ue della sostanza attiva.
 

Fluroxipir

Più fortunato l’erbicida fluroxypir, per il quale l’analogo problema di impurezze rilevanti (questa volta è l’N-metil-2-pirrolidone) è stato risolto fissando un tetto di 3 g/kg nella sostanza attiva tecnica.
 

Approfondimenti per studiosi, addetti ai lavori o semplicemente curiosi

  1. Regolamento di esecuzione (Ue) 2017/855 della Commissione del 18 maggio 2017 che modifica il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le condizioni di approvazione della sostanza attiva diflubenzurone (Testo rilevante ai fini del SEE)
  2. Regolamento di esecuzione (Ue) 2017/856 della Commissione del 18 maggio 2017 che modifica il regolamento di esecuzione (UE) n. 540/2011 per quanto riguarda le condizioni di approvazione della sostanza attiva flurossipir

Ti è piaciuto questo articolo?

Registrati gratis

alla newsletter di AgroNotizie
e ricevine altri

Unisciti ad altre 242.970 persone iscritte!

Leggi gratuitamente AgroNotizie grazie ai Partner